Che materia stai cercando?

Metodologia e psicometria – Piani di ricerca Appunti scolastici Premium

Appunti di Metodologia e psicometriaPiani di ricerca. Nello specifico gli argomenti trattati sono i seguenti: a gruppi indipendenti (confronti intersoggetti), a misure ripetute (confronti intrasoggetti), combinati (confronti intersoggetti e intasoggetti), ecc.

Esame di Fondamenti di psicologia generale docente Prof. F. Cuzzocrea

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Piani di ricerca

CLASSICI • a gruppi indipendenti (confronti intersoggetti)

• (confronti intrasoggetti)

a misure ripetute

• (confronti intersoggetti e intasoggetti)

combinati

QUASI SPERIMENTALI

• a gruppo di controllo non equivalente

• simulati prima-dopo:

a) campioni diversi nel pre-test e nel post-test

b) campioni diversi nel pre-test e nel post-test,

con o senza trattamento

• sequenze temporali interrotte:

a) serie temporale semplice

b) serie temporali multiple

SU CASI UNICI

• -

Piano A B

• Piani con ritiro del trattamento:

- - oppure - -

a) A B A B A B

b) variazioni del piano - -

A B A

c) piani di interazione

• Piani senza ritiro del trattamento:

a) a livelli di base multipli

b) con alternanza di trattamenti

c) basati su un cambio di criterio

PIANI CLASSICI A GRUPPI INDIPENDENTI

1) Ad una sola variabile indipendente:

tanti gruppi quanti sono i livelli della V.I.

es. soglia del dolore

SOGGETTI INTENSITÀ STIMOLO

Gruppo 1 Livello 1

Gruppo 2 Livello 2

…… ……

Gruppo k Livello k (Fattoriale):

2) A più di una variabile indipendente

presenza almeno di due variabili indipendenti

es. ritenzione mnemonica Due variabili indipendenti:

PRESENTAZIONE DURATA DEL

DEL COMPITO 1) Presentazione del materiale

DISTRAENTE

MATERIALE (verbale-visivo)

3 sec. 2) Durata compito distraente

Verbale 10 sec. (3-10-20 sec.)

20 sec.

3 sec. Livello delle variabili indip.:

Visivo 10 sec. A x B (2 x 3)

20 sec.

. . è possibile valutare:

N B

1) effetto principale delle V.I.

2) effetto di interazione che deriva dall'intervento combinato delle V.I.

PIANI CLASSICI A MISURE RIPETUTE

il ricercatore sottopone lo stesso

1) Ad una sola variabile indipendente:

gruppo di soggetti a tante situazioni quanti sono i livelli della V.I.

es. grado di ritenzione in funzione del numero di proposizioni contenute

nelle frasi da memorizzare

NUMERO DI PROPOSIZIONI

CONTENUTE NELLE FRASI

1 2 3 4 5

Gruppo

2) A più di una variabile indipendente (Fattoriale): il ricercatore ricorre a

un piano fattoriale a misure ripetute quando sottopone un solo gruppo

di soggetti a un insieme di situazioni, definite attraverso le

combinazioni dei livelli di almeno due V.I.

es. autolesionismo in sogg. autistici

debole media forte

INTENSITÀ 1 2 1 2 1 2

QUANTITÀ

SS Due variabili indipendenti:

1) Intensità delle punizioni: 3 livelli (debole-media-forte)

2) Numero delle punizioni: 2 livelli (1-2)

a x b (3 x 2)

Livelli delle variabili indip.:

PIANI CLASSICI COMBINATI

• Almeno una delle variabili studiate richiede gruppi indipendenti, e

almeno un'altra di queste variabili implica che ciascuno di questi gruppi

sia sottoposto a misure ripetute.

• Si possono usare approcci differenziali e sperimentali per le variabili

collegate ai gruppi indipendenti.

• Conviene usare solo l'approccio sperimentale per la valutazione delle

variabili legate alle misure ripetute

• Nel caso in cui venissero usati gli approcci differenziale e sperimentale

il piano combinato viene detto misto.

1) A due o più variabili indipendenti E' necessario formare tanti gruppi

diversi quante sono le variabili indipendenti e i rispettivi livelli, ed,

inoltre, tante situazioni diverse quante sono le V.I. con misure ripetute

e i rispettivi livelli.

. . - - - -

SS COND SPERIMEN PRE TEST POST TEST I FOLLOW UP II FOLLOW UP

I

II

4 II

anni Dopo Dopo

.

CONT

. + .

CONT PLAC una otto

I settimana settimane

II

8 II

anni .

CONT

. + .

CONT PLAC

Livello delle variabili indip.: (età) x (cond. sper.) x c (misurazioni)

A B

(2 x 5 x 4)


PAGINE

10

PESO

44.34 KB

AUTORE

Sara F

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in teorie della comunicazione e dei linguaggi
SSD:
Università: Messina - Unime
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Sara F di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Fondamenti di psicologia generale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Messina - Unime o del prof Cuzzocrea Francesca.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Fondamenti di psicologia generale

Fondamenti di psicologia generale – Memoria
Appunto
Fondamenti di psicologia generale – Cognizione e Cognitivismo
Appunto
Fondamenti di psicologia generale – Fondatori psicologia
Appunto
Fondamenti di psicologia generale – Comportamentismo
Appunto