Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

CONSENSO/ESPRESSIONE

DI VOLONTA’

ALLA DONAZIONE

CENTRO COORDINAMENTO TRAPIANTI REGIONE LIGURIA

Legge 1 aprile 1999 n° 91

Disposizioni in materia di prelievi e di trapianti di

organi e di tessuti

Dichiarazione di volontà in ordine alla donazione

• Tutti i cittadini vengono invitati ad esprimere la propria volontà

(favorevole o contraria) che viene registrata con modalità stabilite

dal Ministro

• Il prelievo è consentito quando risulti che il soggetto è stato

invitato a dichiararsi e non abbia manifestato volontà contraria

• In mancanza dell'invito a dichiararsi, il prelievo è consentito salvo

opposizione dei famigliari

CENTRO COORDINAMENTO TRAPIANTI REGIONE LIGURIA

Legge 1 aprile 1999 n° 91

Disposizioni in materia di prelievi e di trapianti di

organi e di tessuti

Dichiarazione di volontà in ordine alla donazione

• art. 4 comma 4: … il prelievo è consentito:

b) qualora dai dati inseriti nel sistema informativo ...

risulti che il soggetto sia stato informato … e non

abbia espresso alcuna volontà

CENTRO COORDINAMENTO TRAPIANTI REGIONE LIGURIA

Legge 1 aprile 1999 n° 91

Disposizioni in materia di prelievi e di

trapianti di organi e di tessuti

Dichiarazione di volontà in ordine alla donazione

• art. 4 comma 5: … il prelievo è consentito: salvo che, entro

il termine corrispondente al periodo di osservazione … sia

presentata una dichiarazione autografa di volontà

contraria al prelievo del soggetto di cui si sia accertata la

morte CENTRO COORDINAMENTO TRAPIANTI REGIONE LIGURIA

Legge 1 aprile 1999 n° 91

Disposizioni in materia di prelievi e di trapianti di

organi e di tessuti

Art. 23 (Disposizioni transitorie)

• c. 1 …è consentito …prelievo …salvo che il soggetto

abbia esplicitamente negato il proprio assenso.

• c. 2 …coniuge non separato …convivente more uxorio

…figli …genitori …possono presentare opposizione

scritta

• c. 3 …opposizione scritta …non è consentita qualora dai

documenti personali o dalle dichiarazioni depositate

…risulti che il soggetto abbia espresso volontà

favorevole al prelievo

CENTRO COORDINAMENTO TRAPIANTI REGIONE LIGURIA

D.M. 8 aprile 2000

(L. n. 91 1 aprile 1999)

• Notifica ASL silenzio assenso cittadini

• Dichiarazione volontà cittadini

• Punti di accettazione dichiarazione volontà

• Archivio nazionale dichiarazione volontà

• Variazione dichiarazione volontà

CENTRO COORDINAMENTO TRAPIANTI REGIONE LIGURIA

QUALI ORGANI / TESSUTI

SI POSSONO PRELEVARE?

CENTRO COORDINAMENTO TRAPIANTI REGIONE LIGURIA

Legge 1 aprile 1999 n° 91

Disposizioni in materia di prelievi e di trapianti di

organi e di tessuti

Art. 3 c. 3

E’ VIETATO IL PRELIEVO DELLE

GONADI E DELL’ENCEFALO

CENTRO COORDINAMENTO TRAPIANTI REGIONE LIGURIA

Chi è il potenziale donatore

Ogni soggetto in cui sia stata fatta diagnosi di

morte in seguito a lesioni cerebrali esclusi i

soggetti per i quali esistano cause di inidoneità

assoluta alla donazione, legate al rischio di

trasmettere gravi patologie al ricevente

CENTRO COORDINAMENTO TRAPIANTI REGIONE LIGURIA

DONATORI: CAUSE DI

MORTE

5 55

40

VASCULOPATIE CEREBRALI

TRAUMI CRANICI

ALTRO

CENTRO COORDINAMENTO TRAPIANTI REGIONE LIGURIA

NITp (Anno 2000)

Criteri di idoneità degli organi : il fattore età

Gli organi più “anziani” trapiantati nel NITp

(al 31/12/2002)

☺ 58 anni (polmoni)

☺ 71 anni (cuore)

☺ 89 anni (fegato)

☺ 89 anni (reni)

L'età avanzata non costituisce di per sè

criterio di esclusione !

CENTRO COORDINAMENTO TRAPIANTI REGIONE LIGURIA

% donatori utilizzati in Italia nel 2001

per classe di età* Classi di età

4

7,7 (anni)

16,8 0-14

25,9 15-29

30-44

45-59

60-74

18,6 >=75

27,1

* dati pubblicati dal CNT

CENTRO COORDINAMENTO TRAPIANTI REGIONE LIGURIA

L’identificazione del donatore

N° “morti

encefaliche” 1. Idoneità

2. “Consenso”

3. Diagnosi / acc. morte

Non 4. Trattamento

identificazione? … n. trapianti

CENTRO COORDINAMENTO TRAPIANTI REGIONE LIGURIA

Limiti intrinseci del processo di valutazione del

rischio

Fattore tempo

Urgenza del ricevente

Scarsa disponibilità di organi

Rischio ineludibile (“standard”)

Possibilità di errori

CENTRO COORDINAMENTO TRAPIANTI REGIONE LIGURIA

ORGANS PROCUREMENT

IDONEITA’

DEL DONATORE

CENTRO COORDINAMENTO TRAPIANTI REGIONE LIGURIA

Documenti di riferimento

D.M. 2 agosto 2002 – Disposizioni in materia di criteri e

modalità per la certificazione dell’idoneità degli organi

prelevati al trapianto (Articolo 14, comma 5, Legge 1 aprile

1999, n. 91)

Rivalutazione dei criteri di sicurezza del donatore di organi

e tessuti - Gruppo di lavoro del Nord Italia Transplant

Guide to safety and quality assurance for organs, tissues

and cells – 1st edition – Council of Europe Publishing

Linee guida per l’accertamento della sicurezza del donatore

di organi – (Agosto 2003) Gruppo di lavoro Centro

Nazionale Trapianti–.

CENTRO COORDINAMENTO TRAPIANTI REGIONE LIGURIA

La valutazione del rischio è un

processo multi-disciplinare

Medici ed infermieri delle rianimazioni

Coordinatore Locale

Coordinatore Regionale

CIR

Consulenti (anatomopatologo, infettivologo,

neurologo, ecc.)

“Trapiantatori” (chirurgo, nefrologo, epatologo,

cardiologo, ecc.)

CENTRO COORDINAMENTO TRAPIANTI REGIONE LIGURIA

Definizione dei livelli di rischio

1. Rischio di trasmissione “inaccettabile”

Criteri di esclusione : assoluti

2. Rischio aumentato ma accettabile

Utilizzo degli organi giustificato dall’urgenza

clinica del ricevente

3. Rischio “calcolato“

Protocolli sperimentali per trapianti elettivi

4. Rischio “non valutabile“

Es. anamnesi non disponibile

5. Rischio standard

Assenza di fattori di rischio documentati

CENTRO COORDINAMENTO TRAPIANTI REGIONE LIGURIA

Chi sono i potenziali donatori con

“rischio inaccettabile” ? HIV+

HBsAg+ HDV+

I soggetti deceduti

che presentano Neoplasie

controindicazioni maligne

assolute alla Infezioni

donazione sistemiche

refrattarie alla

terapia

La segnalazione di

tali donatori al CIR Malattie

ha scopo statistico da prioni

CENTRO COORDINAMENTO TRAPIANTI REGIONE LIGURIA

Donatori con rischio Reg. Naz.

di trasmissione aumentato CNT

HBsAg pos.

Anti-HCV pos.

Anti-core HBV pos

Per riceventi Per riceventi portatori

dello stesso agente

sensibili virale o dotati di

all’agente virale: anticorpi protettivi

solo urgenza (vaccinazione,

pregressa infezione)

Rischio aumentato Rischio “calcolato“

Sempre con consenso informato

CENTRO COORDINAMENTO TRAPIANTI REGIONE LIGURIA

Rischio non valutabile

Mancanza di uno o più elementi di indagine

Solo urgenza?

Consenso

informato

Anamnesi non disponibile

Esecuzione di esami non possibile

(es. biopsia epatica in donatore con steatosi)

CENTRO COORDINAMENTO TRAPIANTI REGIONE LIGURIA


PAGINE

47

PESO

486.99 KB

AUTORE

flaviael

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (ordinamento U.E. - durata 6 anni) (CASERTA, NAPOLI)
SSD:

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher flaviael di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Medicina del Lavoro e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Seconda Università di Napoli SUN - Unina2 o del prof Sannolo Nicola.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (ordinamento u.e. - durata 6 anni) (caserta, napoli)

Anatomia patologica - linfomi non Hodgkin
Appunto
Anatomia umana - apparato locomotore
Appunto
Igiene - acqua
Appunto
Ginecologia e ostetricia - ciclo mestruale
Appunto