Che materia stai cercando?

Meccanismi immunità cellulo-mediata

Appunti di immunologia e patologia generale su Meccanismi immunità cellulo-mediata basati su appunti personali del publisher presi alle lezioni del prof. Farabegoli dell’università degli Studi di Bologna - Unibo, facoltà di Scienze matematiche fisiche e naturali. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Immunologia e patologia generale docente Prof. A. Farabegoli

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

I linfociti T helper aiutano i linfociti B a maturare e a far sì che vengano prodotti tantissimi anticorpi.

Questo avviene grazie ai linfociti T helper follicolari (LFH) che sono posizionati nei linfonodi

(questa è una classe di linfociti T più funzionale). La prima attivazione dei Linfociti B avviene senza

l'aiuto dei Linfociti T Helper, grazie all'interazione delle Immunoglobuline di superficie (IgM e IgD)

con l'antigene, che innesca una trasduzione del segnale (in maniera analoga a quella che avviene

nei Linfociti T) e li fa proliferare. Successivamente avviene l'incontro fra i Linfociti B che hanno

esposto alla loro superficie un determinato antigene con cui hanno interagito, e che ha stimolato la

loro proliferazione, e i Linfociti T Helper capaci di interagire con lo stesso antigene e che da questo

vengono stimolati. Quando la cellula B presenta l'antigene specifico riconosciuto dalla cellula TH,

si rafforza il legame fra le 2 cellule. Anche qui l'interazione avviene tra il CD40 (Linfocita B) e il

ligando del CD40 (Linfocita T Helper). E di qui inizia il percorso di proliferazione e differenziamento

del Linfocita B che lo porterà a maturare producendo Ig in forma secreta e successivamente

cambiando la classe di Ig prodotte. Le cellule TH guidano il percorso di differenziamento delle

cellule B in plasmacellule producendo IL-5 e IL-6.

Sono presenti anche i Linfociti T H17 che sono indotti dalla stimolazione con IL-6 e TNF-b e

producono interleuchina 17 e 22. La loro funzione non è nota. In vitro se ci sono i TH17 non ci

sono i TH1 e TH2, in quanto fattori di trascrizione e citochine specifiche delle due classi principali

di T Helper regolano negativamente l’espressione di IL-17. Le cellule invece già differenziate in

senso TH17 sono insensibili agli effetti inibitori delle citochine TH1 e TH2. Ciò significa che, dato il

loro potente ruolo nell’infiammazione e nell’autoimmunità, in condizioni normali esiste un fine

meccanismo mediato da citochine coinvolte nelle linee TH1 e TH2 che controlla, reprimendole, le

cellule TH17. I TH17 producono citochine che reclutano leucociti neutrofili e macrofagi e il loro

disfunzionamento è alla base di malattie infiammatorie e autoimmunitarie. Prima si è scoperta la

loro funzione in malattie autoimmunitarie e infiammatorie (infiammazione in intestino: morbo di

Chron, malattie infiammatorie croniche).

I TREG sono helper ma sono regolatori negativi di risposta immunitaria. Non si può mantenere

attivo il processo immunitario per lunghi periodi di tempo.

Il differenziamento dei Linfociti T H è determinato dal tipo di

microrganismo che incontrano e dalle citochine prodotte dalle

APC che ne orientano il differenziamento. Se viene prodotta

interleuchina-4 l’helper si differenzia in H2. Se vengono

prodotte IL-6 o altri fattori proinfiammatori allora avrò TH17.

Gli helper essenzialmente hanno queste 4 funzioni (più aiutare i linfociti b):

1. La fagocitosi (TH1)

2. La risposta contro agenti patogeni di grosse dimensioni non eliminabili con la fagocitosi

(TH2)

3. La partecipazione ai processi infiammatori (TH17)

4. La regolazione negativa della risposta immunitaria (THreg)

I più semplici di tutti sono i CD8 che attaccano la cellula che gli ripresenta l’antigene per cui è stato

già attivato e lo possono fare tutte le cellule con nucleo. Dopo il legame fra il complesso TCR e il

MHC I si attivano una serie di meccanismi:


PAGINE

4

PESO

488.45 KB

PUBBLICATO

9 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze biologiche
SSD:
Università: Bologna - Unibo
A.A.: 2018-2019

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher AndreaP2294 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Immunologia e patologia generale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Bologna - Unibo o del prof Farabegoli Alessandro.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Immunologia e patologia generale

Malattie genetiche e introduzione immunità
Appunto
Danno da agenti biologici
Appunto
Linfociti B
Appunto
Risposta linfociti T
Appunto