Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

MECCANISMI EFFETTORI CONTRO

PATOGENI INTRACELLULARI

I patogeni sono accessibili agli anticorpi solo nel sangue e negli

spazi extracellulari.

Alcuni batteri, tutti i virus e alcuni parassiti si replicano all’interno

della cellula dove gli anticorpi non li possono eliminare. La

distruzione di tali agenti patogeni è compito dei linfociti T

-> immunità cellulo-mediata.

Le reazioni cellulo-mediate dipendono dalle interazioni dirette tra i

linfociti T e le cellule che presentano l’antigene.

MECCANISMI EFFETTORI CONTRO

PATOGENI INTRACELLULARI

LINFOCITI T CITOTOSSICI

Queste cellule, che esprimono la molecola CD8 sulla loro superficie,

riconoscono le cellule infettate dai virus. Gli antigeni derivati dal

virus in replicazione vengono esposti sulla superficie delle cellule

infettate, dove vengono riconosciuti dalle cellule T. Queste ultime

possono controllare l’infezione uccidendo le cellule infettate prima che

venga completata la replicazione virale.

Il meccanismo citotossico prevede l’attivazione delle caspasi

nelle cellule infettate ed il taglio del DNA sia virale che dell’ospite.

MECCANISMI EFFETTORI CONTRO

ALTRI PATOGENI INTRACELLULARI ED

EXTRACELLULARI

LINFOCITI T HELPER

Queste cellule, che esprimono la molecola CD4 sulla loro superficie,

possono essere suddivisi in due sottogruppi.

Il primo è importante per il controllo delle infezioni batteriche intra

cellulari (Mycobacterium tubercolosis e M. leprae). Questi batteri

crescono nelle vescicole dei fagociti, le quali non si fondono con i

lisosomi. Le cellule T 1 attivano i macrofagi e inducono fusione dei

H

lisosomi con le vescicole fagosomiche. Inoltre attivano altri

meccanismi antibatterici dei fagociti e secernono citochine che attirano

altri macrofagi nel sito dell’infezione.

Le cellule T 1 sono coinvolte anche nella stimolazione delle cellule B

H

a produrre determinate classi di anticorpi.

MECCANISMI EFFETTORI CONTRO

ALTRI PATOGENI INTRACELLULARI ED

EXTRACELLULARI

LINFOCITI T HELPER

Il secondo sottogruppo è rappresentato dalle cellule T 2, le quali sono

H

coinvolte nella distruzione dei patogeni extracellulari attivando le

cellule B.

Sono pochi gli antigeni con particolari proprietà che possono attivare

da soli i linfociti B. La maggior parte degli antigeni richiede un

segnale complementare dalle cellule T helper.

RICONOSCIMENTO DELL’ANTIGENE DA PARTE

DEI LINFOCITI T

Tutti gli effetti dei linfociti T dipendono dalle interazioni con le

cellule che espongono proteine estranee.

Nel caso delle cellule T CD8 e le cellule T 1, le proteine estranee

H

devono essere prodotte dai patogeni infettanti la cellula bersaglio

oppure devono venire ingerite dalla cellula bersaglio stessa.

Le cellule T helper riconoscono ed interagiscono con le cellule B

che hanno legato e internalizzato l’antigene estraneo tramite le

immunoglobuline di membrana.

In ogni caso, le cellule T riconoscono l’antigene quando legato a

speciali molecole, glicoproteine di membrana che fanno parte del

complesso maggiore di istocompatibilità (MHC).


PAGINE

18

PESO

1.48 MB

AUTORE

kalamaj

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Immunologia con analisi dei seguenti argomenti: i meccanismi effettori della risposta immunitaria specifica, adattativa o acquisita, dipendono dal tipo di antigene patogeno con conseguente attivazione dei linfociti T o B. In caso di patogeni extracellulari e loro tossine si ha un meccanismo di neutralizzazione ad opera degli Ab, opsonizzazione e attivazione del complemento. I linfociti T citotossici agiscono contro agenti intracellulari.


DETTAGLI
Esame: Immunologia
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (a ciclo unico - 6 anni)
SSD:
Università: Foggia - Unifg
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher kalamaj di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Immunologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Foggia - Unifg o del prof Conese Massimo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Immunologia

Immunologia - Inflammosoma
Appunto
Immunologia - trapianti e rigetto
Appunto
Immunologia – HIV
Appunto
Immunologia – attivazione dei linfociti T naive maturi
Appunto