Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

 Nel RACCONTO DELLA STORIA DI VITA l’oggettività conta poco.

Arrivare al CHI vuol dire restituire a Marta la sua carne e la sua storia. Una volta che l’abbiamo

CATEGORIZZATA l’abbiamo CONCETTUALIZZATA.

Un aspetto importante è perché Marta sta male. Il DSM dice poco riguardo a ciò, i manuali parlano poco di

eziopatogenesi.

Per capire cosa è successo ci manca la STORIA DI VITA, il contesto. Senza il contesto possiamo dire ben

poco. Mi alzo e mi sparo in testa -> che cosa è successo: suicidio (sfogo depressivo, sfogo persecutorio) ->

non conosco la storia di vita. I modi di essere (segni e sintomi) hanno senso solo all’interno di una specifica

storia di vita.

Che differenza c’è tra CAUSA e MOTIVO?

 Ci riferiamo alle CAUSE di un evento quando trattiamo un evento come se fosse una cosa (mi

rompo il femore sciando). Parlo molto dal punto di vista biologico.

 Se uno si suicida non ci basta sapere che è morto perché si è lesionato una determinata area del

cervello; cogliamo conoscere il MOTIVO di quel gesto.

La CURIOSITà è importante. Curiosità intesa come desiderio di capire (perché ha fatto questo, perché è

successo questo). Solo la curiosità fa si che non ci accontentiamo mai dei modellini.

Il terapeuta mette Marta nella condizione di non potersi raccontare nei termini di incapace.

La mamma di Marta è fortemente ansiogena -> Marta non coglie questa cosa; viene circondata da una

cornice d’ansia.

Madre: aggressività passiva -> tu puoi uscire ma io non dormo finché non torni. È un atteggiamento attorno

al quale diventa difficile creare un clima di condivisione.

Aspetto femminilità: topic importante. In terapia Marta scopre che gli uomini ti possono guardare. Avverte

lo sguardo degli uomini su di se e quindi scopre la femminilità. Lei non si era mai vissuta un’esperienza in

modo semplice e disinteressato ma sempre nell’interesse degli altri. Non si lasciava mai andare.

Visione dicotomica dell’uomo in Marta dovuta al clima familiare (racconti della madre).

Visione rigida del futuro di se. Quando l’ideale al posto di essere un punto di arrivo diventa l’unico modo

che si ha per proiettarsi nel futuro diventa qualcosa di sbagliato.

Evitamento sociale: Marta esce poco con le amiche. Idea che il comportamento delle amiche sia poco serio

(vanno in discoteca, bevono, fumano).

Testo di Marta -> rottura affettiva con Luca.

Contesto: cosa è successo prima che Luca la lasciasse? (spazio di esperienza), verso dove era progettata

Marta? (orizzonte d’attesa). Gli orizzonti d’attesa si inseriscono sempre nella progettualità. L’orizzonte

d’attesa è verso dove noi siamo sul versante dell’obbligo, del desiderio. Gli orizzonti d’attesa sono tanti.

30/10/2013

Rottura affettiva -> tema dell’inadeguatezza.

L’orizzonte d’attesa in fase iniziale è condiviso con Luca -> matrimonio.

Rendere il testo comprensibile è possibile perché ogni volta lo inseriamo nel suo contesto; contesto di una

singola storia di vita. Questo è l’unico modo scientifico che noi abbiamo per comprendere un’esistenza

individuale.

Contesto: spazio d’esperienza x orizzonte d’attesa. Quando una persona ha pochissima vita, quindi

pochissimo spazio d’esperienza, l’orizzonte tende a coincidere con il contesto. Dietro questa procedura c’è

una logica matematica.

Mantenere il senso di stabilità personale: chi lo mantiene su qualcosa di esterno (ruolo lavorativo) questa

persona tenderà a crollare; questo crollo è legato al fatto che se mantengo il mio senso di stabilità

personale su qualcosa di esterno (tipo il lavoro) nel momento in cui questo viene a mancare la persona non

sta più in piedi. A seconda dei modi di emozionarci, e quindi di mantenere il senso di stabilità personale,

possiamo dar vita a patologie.

Disidentitarietà: distorsione tra esperienza e racconto; è li che si crea la psicopatologia.

Il contesto emerso dalla storia di Marta a sua volta diventa il testo di un contesto precedente; e cosi via fino

al contesto della nascita (decisione dei genitori di metterci al mondo).

Il contesto sociale ed economico è importante.

Il testo, i significati, vengono fuori da se.

L’incoerenza non è stabilita da noi; emerge perché è Marta a dire di non essere all’altezza di Luca. Trovando

l’incoerenza continuo a creare contesto.

Il tema dell’inadeguatezza è qualcosa che lei va a cogliere in conseguenza del contesto.

A volte non uscivo la sera per evitare di farla soffrir troppo -> si fa carico della sofferenza della madre. Il

senso di responsabilità è inteso come: mi prendo cura di.

Tema del desiderio dell’altro: a volte se io mantengo il senso di stabilità personale posso trovare piacevoli

alcune iniziative personali come ad esempio il corso di studio cosi mi sembra di rendere felice l’altro;

mantengo il senso di stabilità personale.

Il tema dell’inadeguatezza non si inventa; se si appalesa è perché qualcuno l’ha portato. Il senso di

inadeguatezza è universale; tutti capiamo cosa vuol dire sentirsi inadeguato però si declina in modo diverso

in ognuno di noi.

Disidentitario: prendo la mia esperienza e me la racconto in modo non identitario. Noi non possiamo non

raccontarci quello che facciamo, l’esperienza viene commentata ogni volta. Raccontando l’esperienza in

modo non identitario rischiamo di sviluppare patologie. Un racconto coerente non presenta molte rotture

identitarie.

L’orizzonte d’attesa è potentissimo ai fini della stabilità personale. Crolla l’orizzonte d’attesa -> episodio

depressivo.

Luca è un’apertura di senso in quel momento.


ACQUISTATO

1 volte

PAGINE

5

PESO

133.70 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in psicologia
SSD:
Università: Pavia - Unipv
A.A.: 2015-2016

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher giada.ferrari.37 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Psicoterapia cognitiva e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Pavia - Unipv o del prof Liccione Davide.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Psicoterapia cognitiva

Approccio teorico: Appunti di Psicoterapia cognitiva
Appunto
Casi clinici: Appunti di Psicoterapia cognitiva
Appunto
Appunti di Psicologia dell'apprendimento e della memoria (Memoria), Docente Paola palladino
Appunto
Approccio teorico: Appunti di Psicoterapia cognitiva
Appunto