Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Il può determinare la con comparsa

liquido pericardico compressione della base del polmone

cioè un’ vocale tattile sotto l’angolo

segno di Ewart

del e

area di ipofonesi > del fremito

.

scapolare sx

La si basa su:

Diagnosi ingrandimento dell’ombra cardiaca aspetto a fiasco

: in stazione eretta evidenzia un con

Rx torace

per indotto dalla

slargamento simmetrico della sua parte inferiore raccolta del versamento

dislocazione gravitazionale del versamento verso la

, mentre in decubito supino si ha la

pericardico

parte prossimale più declive slargamento del peduncolo vasale

, , con . Il contorno cardiaco è

, soprattutto a , con .

rettilineizzato sx difficoltà alla delimitazione degli archi

L’ per la .

arco superiore dx è prominente dilatazione della vena cava superiore

Gli , i , la

angoli cardiofrenici diventano progressivamente ottusi vasi polmonari sono normali

pulsatilità dell’ombra cardiaca è ridotta rispetto a quella .

aortica

: rappresenta la , , e

metodica diagnostica di scelta sensibile specifica

Ecocardiografia versamento

, , , per valutare la presenza del

semplice non invasiva eseguibile al letto del malato

pericardico

, consentendo una e una

precisa localizzazione valutazione quantitativa del

tamponamento cardiaco

, e di riconoscere precocemente un .

versamento l’

In caso di dimostra uno

versamento lieve, spazio

ecocardiografia bidimensionale transtoracica , mentre in caso di

ecoprivo tra il pericardio posteriore e la parete posteriore del ventricolo sx

si osserva uno

versamenti maggiori spazio ecoprivo tra la parete anteriore del ventricolo dx e il

che è in rapporto con la parete toracica anteriore.

pericardio parietale compromettere l’emodinamica

Il possono .

versamento pericardico moderato e severo

evidenziano l’ ispessimento pericardico versamento cospicuo e di piccole

: e il

TC e RM

dimensioni che si .

raccoglie nei recessi posteriori del pericardio in decubito supino

esito cicatriziale di una pericardite fibrinosa o

Pericardite Cronica o Costrittiva

La nasce come

sierofibrinosa acuta esito di un riassorbimento di un versamento pericardico cronico

o come , con

obliterazione della cavità pericardica tessuto di granulazione

e formazione di un che lentamente si

tessuto cicatriziale calcificazione e ispessimento del pericardio

trasforma in con , creando una specie

di , che ,

astuccio fibroso, rigido riduce ulteriormente la già minima distensibilità del pericardio

ostacolando il rilasciamento del cuore riempimento diastolico < della gittata

e il , con conseguente

sistolica < della portata cardiaca

e , specie in , che

condizioni di sforzo non può essere compensata

della scompenso cardiaco

, fino a determinare uno

nemmeno dall’> frequenza cardiaca

recidivante in e con .

assenza di cardiopatia o valvulopatia ECG normale

Per cui dal punto di vista la si manifesta con

pericardite cronica costrittiva

Clinico sintomi e

 :

segni dello scompenso cardiaco

dispnea astenia o affaticabilità

 e .

fegato da stasi epatomegalia congestizia ittero ascite edemi periferici turgore delle giugulari

 , , , , , .

retrazioni toraciche in sistole

, perchè durante la contrazione sistolica il cuore attira verso di se

l’astuccio fibroso e la parete toracica anteriore

 collegata al pericardio attraverso dei legamenti.

mentre all’apice

itto non apprezzabile a causa del versamento III

cardiaco si può un

auscultare

tono precoce schiocco o colpo pericardico

, cioè lo che compare subito dopo la chiusura della

, dovuto ad una , dato che il

valvola aortica brusca cessazione del riempimento ventricolare

si contrae all’interno dell’astuccio rigido , .

cuore calcifico

La si basa su:

Diagnosi onde P anomale onda P alta oltre i 3 mm, a

: può essere oppure si osservano cioè

normale

ECG

tenda onda P bipartita onde T negative

, per , per , da

ipertrofia atriale dx ipertrofia atriale sx

 fibrillazione atriale

e .

anomalie della ripolarizzazione : evidenzia i segni della stasi del

Rx torace in proiezione antero-posteriore e laterale

calcificazioni pericardiche lineari

, in particolare le (30%); in genere la

piccolo e del grande circolo e

morfologia globale cardiaca resta invariata passando dalla stazione eretta al decubito supino

movimento paradosso di verticalizzazione e medianizzazione del

si può avere la comparsa di un 7

l’espirazione

cuore durante dovuta alla compressione esercitata sul cuore da parte del tessuto

e dalle , specie lo .

fibroso che lo circonda aderenze con le strutture circostanti sterno

ingrandimento dell’ombra cardiaca

In caso di si osserva un .

versamento

ispessimento e calcificazioni dei foglietti pericardici versamento pericardico

: , ,

Ecocardiografia

dilatazione della vena cava inferiore e delle vene sovraepatiche

.

utili per definire l’

 : sono .

ispessimento pericardico

TC e RM cardiaca : consente lo analizzando i

studio emodinamico caratteristici tracciati di

Cateterismo cardiaco la P diastolica dell’arteria

P polmonare media di incuneamento

, valutando la (wedge),

pressione

polmonare P telediastolica del ventricolo dx P atriale dx

, la e la che in genere hanno v alori

, mentre nella hanno

compresi tra 10 e 30 mmHg pericardite costrittiva e nel tamponamento

.

valori praticamente identici

La è con:

Diagnosi Differenziale

− cirrosi epatica con e .

> transaminasi assenza del turgore delle giugulari

− scompenso cardiaco dx da (cateterismo cardiaco).

> della P polmonare

− infarto miocardico dx (sintomi ed ECG).

− cardiomiopatia restrittiva con e

cavità cardiaca ridotta rivestita da una sostanza fibro-

, mentre nella (TC).

cicatriziale pericardite cronica le cavità sono normali

Il pz con e necessita di un con

pericardite versamento pericardico ricovero ospedaliero

e della , eseguendo delle

monitoraggio della P venosa e arteriosa frequenza cardiaca frequenti

.

ecocardiografie di controllo

La si basa su:

Terapia

− , ad es. .

cardiocinetici terapia digitale per lo scompenso cardiaco

− : sono di scarso aiuto a causa del lentissimo assorbimento del liquido pericardico.

diuretici

− per e

pericardiocentesi e terapia chirurgica di decorticazione eliminare il pericardio parietale

.

facendo a fettine il pericardio viscerale per eliminare le calcificazioni

Sindromi Compressive del Pericardio > della P all’interno del

Sindromi Compressive del Pericardio

Le sono caratterizzate da un

pericardio

 , dovute a 3 situazioni particolari:

pericardite acuta con versamento

 .

pericardite cronica o costrittiva : quando la

evolve nella sindrome compressiva quantità di

 .

liquido pericardico > notevolmente provocando la compressione

tamponamento cardiaco . biologico all’interno del sacco pericardico a

raccolta di liquido

Tamponamento Cardiaco

Il è una

una pressione tale da eguagliare la P all’interno delle cavità cardiache durante la diastole ,

interferendo cosi con la normale dinamica cardiaca , rappresentando la sindrome compressiva

complicanza grave e fatale se non si interviene d’urgenza

e una .

pericardica per eccellenza

Il tamponamento cardiaco si deve a 3 cause principali:

– pericardite cronica o costrittiva con fibrosi pericardite acuta con versamento grave

, .

– malattie neoplastiche

.

– versamento pericardico secondario a insufficienza renale .

Il di:

tamponamento può nascere anche come conseguenza

– sanguinamento nello spazio pericardico in seguito a interventi chirurgici .

– traumi

: durante ,

perforazione cardiaca cateterismo cardiaco rivascolarizzazione coronarica

o .

percutanea inserimento di elettrocateteri di un pacemaker

– TBC

.

– emopericardio da ,

rottura della parete libera del ventricolo in seguito a IMA rottura di

, ,

aneurisma aortico nel sacco pericardico dissezione aortica retrograda nel sacco pericardico

(angioma, angiosarcoma, mesotelioma),

tumori vascolari periferici traumi penetranti e non

, , .

penetranti della parete toracica terapia anticoagulante emopericardio post-chirurgico 8

Dal punto di vista le alterazioni emodinamiche e il quadro clinico acuto o

Fisiopatologico sono strettamente correlate a:

subacuto del tamponamento cardiaco

– scarsa distensibilità del pericardio che diventa ancora in seguito a ,

più scarsa processi fibrotici

,

aderenze calcificazioni

– accumulo di fluido nella cavità pericardica che può avvenire , cioè in

più o meno velocemente

, come in caso di , ad

rottura del cuore

periodo di tempo variabile da alcuni secondi alcune

, come nelle . Inoltre, a seconda delle cause, il

pericarditi croniche fluido che si

settimane o mesi sierosa sieroematica sierofibrinosa

può essere di natura , , ,

accumula nel sacco pericardico

emorragica chilosa colesterolica

, o .

– > della P intrapericardica

.

Nelle si può avere un associato ad un

fasi iniziali cospicuo accumulo di fluido nel pericardio

, ma si ha un

successivamente

lieve-moderato > della P intrapericardica brusco > della P

anche , favorendo la comparsa del

intrapericardica per un lieve accumulo di fluido quadro acuto

.

del tamponamento cardiaco deficit

A causa della e all’ si ha un

scarsa distensibilità del pericardio > della P intrapericardica

progressivo del riempimento diastolico ventricolare .

Infatti, normalmente la P intrapericardica oscilla tra 0 e 12 Kjoule tra la sistole e la diastole

mentre quando la , si ha:

P intrapericardica > in diastole fino a 14-18 Kjoule

– < della distensibilità o rilasciamento del miocardio progressivo > della P diastolica in

con

entrambi i ventricoli < del riempimento diastolico ventricolare < della gittata

che determina la con

sistolica e portata cardiaca (< della P arteriosa sistemica).

– vene periferiche non riescono a scaricarsi in atrio dx > della PVC

le per cui si ha un a livello

all’esterno del

atriale, ventricolare, vena cava superiore e inferiore > delle P cuore

, .

– egualizzazione delle P diastoliche negli atri e nei ventricoli dovuta alla mancata distensione del

all’

> della P all’esterno del cuore

e .

miocardico

In la , la , la

condizioni normali P atriale è di 2-5 mmHg P ventricolare è di 0-30 mmHg P media

, mentre nella le

sindrome da compressione del pericardio

atriale è di 2 mmHg 2

P diventano uguali notevole < del volume cardiaco da 60-70 ml/m

, si ha una

2

a 25-30 ml/m tachicardia compensatoria

, si ha per cercare di mantenere la

P ha un aspetto diastolico di plateau

, e la , cioè alla , la

portata fine della sistole il cuore si dilata P

all’interno

e il , poi si ha un

< fino a 0 cuore si riempie brusco > della P del cuore che uguaglia la

, e la

P esterna impedendo il riempimento P si mantiene costante durante tutta la diastole

(caduta in protodiastole e rapida risalita). forme acute croniche o subacute

Dal punto di vista si fa una distinzione tra e a seconda

Clinico

tempo impiegato per raggiungere l’uguaglianza tra la

delle e del

cause P interna ed esterna

.

che impedisce il riempimento cardiaco

tamponamento acuto

Il si verifica in quelle situazioni in cui il fluido si accumula rapidamente e

trauma toracico violento

, specie in caso di , ad es. da

in maniera cospicua nel sacco pericardico

perforazione del pericardio durante il cateterismo cardiaco shock interventi

, , ,

incidente stradale

cardiochirurgici dove il tamponamento cardiaco rappresenta il peggioramento del quadro

emodinamico. ansietà sudorazione profusa dispnea vertigini sincope

Il tamponamento acuto si manifesta con , , , e ,

stato di shock

fino ad uno .

tamponamento cronico o subacuto

Il si verifica in quelle situazioni in cui il fluido si accumula in

pericardite cronica

, come in caso di ,

maniera lenta e progressiva nel sacco pericardico

complicanze di una terapia anticoagulante ; in tal caso il rilasciamento pericardico >

.

progressivamente fino a quando le P non si eguagliano

dispnea lieve dimagrimento turbe digestive

Il tamponamento cronico o subacuto si manifesta con , ,

epatomegalia ascite

cioè e , e , simulando disturbi polmonari,

senso di peso disfagia

.

gastroenterici ed epatici 9

All’ il segno più importante, caratteristico del tamponamento cardiaco acuto è il

Esame Obiettivo durante l’inspirazione

< della P arteriosa sistemica

polso paradosso (70-80%) definito come una

palpazione dell’arteria femorale o carotide durante

> a 10 mmHg , riconoscibile mediante la

l’inspirazione e valutabile mediante la .

misurazione della P arteriosa con sfingmomanometro

scomparsa totale dei polsi arteriosi periferici durante

In caso di si osserva la

tamponamento grave

E’ necessario

l’inspirazione

. gonfiare il bracciale dello sfigmomanometro almeno 20 mmHg sopra

e (1-2 mmHg/sec) fino a quando i

la P sistolica sgonfiarlo lentamente toni di Korotkoff appaiono

durante l’espirazione , , quindi si

solo segnalandone il livello pressorio continua a sgonfiare il

bracciale fino a quando i rumori di Korotkoff sono udibili alla stessa intensità sia durante

l’espirazione che durante l’inspirazione , .

segnalandone il livello pressorio

La .

differenza tra i due livelli pressori rappresenta il grado del polso paradosso

Inoltre, dato che i sono che è ,

ventricoli rivestiti dal sacco pericardico aderente e incomprimibile

l’

nel tamponamento cardiaco che si verifica

> del volume del ventricolo dx durante

l’inspirazione determina una .

compressione e notevole < del volume del ventricolo sx

< della gittata sistolica del ventricolo sx < della P arteriosa sistemica

Per cui si ha una e da > della

uguale all’> del ritorno

P polmonare e della gittata sistolica del ventricolo dx venoso sistemico

dispnea astenia sincope lipotimia

con , , , .

l’

Nel si ha quando la

tamponamento arresto della circolazione P venosa non aumenta fino ad

.

eguagliare la P pericardica

Inoltre, il tamponamento cardiaco è caratterizzato da:

assenza del ritorno venoso in diastole

 .

tachicardia e tachipnea

 per .

cercare di compensare la < del volume cardiaco

vene giugulari turgide e pulsatili

 da (riflesso epato-giugulare).

> della PVC

cute fredda

 da (shock, disidratazione).

vasocostrizione generalizzata

congestione venosa sistemica

 .

sfregamenti pericardici , alcune volte prodotti dalla ,

frizione tra pericardio parietale e pleura

apprezzabili solo durante l’inspirazione

 .

< dell’intensità dei toni cardiaci scomparsa dell’itto della punta

e .

Nella rispetto al tamponamento, si ha un

pericardite cronica costrittiva, volume cardiaco fisso che

mancata variazione della P durante l’inspirazione.

e la

viene raggiunto in protodiastole

La di tamponamento cardiaco si basa su:

Diagnosi e alcune volte l’

: in genere non si apprezzano anomalie ECG specifiche ECG è del tutto

ECG < dei voltaggi e un appiattimento o inversione

, mentre altre volte si apprezza una

normale

dell’onda T

 inversione della polarità del complesso QRS ad ogni battito cardiaco

, .

ingrandimento simmetrico dell’ombra cardiaca

: in caso di ,

raccolta di fluido > 250 ml

Rx Torace

campi polmonari chiari contorni cardiaci lisci a forma triangolare

, (a fiasca).

presenza e l’entità della raccolta di liquido nel sacco

: consente di valutare la

Ecocardiogramma

pericardico dimensioni dei ventricoli durante le fasi del ciclo cardiaco e in relazione

(versamento),

agli atti respiratori restringimento del tratto di efflusso del ventricolo dx

con che in alcuni casi può

collasso dell’atrio dx e diastolico del ventricolo dx

obliterato durante l’espirazione

essere del tutto , .

marcato > della velocità del flusso attraverso le valvole tricuspide e

Il evidenzia un

Doppler

polmonare durante l’inspirazione < del flusso attraverso la vena polmonare e la valvole mitrale e

e

aortica flusso sistolico nelle vene cave è > al flusso diastolico

. Il . P diastoliche dei due

: si osserva che le

misurando le P intraventricolari

Cateterismo cardiaco

ventricoli sono uguali

, mentre si osserva una

quando il liquido viene rimosso dal sacco pericardico

progressiva < della P diastolica > della P arteriosa scomparsa del polso paradosso

con e .

Quando la significa che il

P intrapericardica scende al di sotto della P diastolica ventricolare dx

.

tamponamento cardiaco è stato risolto

La è con lo nel si ha

scompenso cardiaco: ipotensione

tamponamento

diagnosi differenziale

(peggioramento del quadro emodinamico in assenza di fattori scatenanti).

ingravescente 10


PAGINE

11

PESO

326.32 KB

AUTORE

kalamaj

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Esame: Cardiologia
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (a ciclo unico - 6 anni)
SSD:
Università: Foggia - Unifg
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher kalamaj di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Cardiologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Foggia - Unifg o del prof Di Biase Matteo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Cardiologia

Cardiologia - Test
Esercitazione
Malattie dell'apparato cardiovascolare - aritmie
Appunto
Cardiologia - scompenso cardiaco
Appunto
Cardiologia - cardiopatia ischemica
Appunto