Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

VERSIONI DI LATINO

PAGINA2

Cle1428 (Tolosa Francia)

Spiegazione:esagono seguito da un pentagono

Un breve spazio di tempo toccò in sorte al nostro matrimonio .

Grandi gioie non coprono lunghi spazi di tempo. (la felicità dura poco).

Cle237 (Roma)

Spiegazione: dedicata forse a una liberta

Qui giace moglie di Marco,donna ottima e bellissima.

Dedita a fare la lana, pia, modesta,saggia,casta,risedeva in casa.(virtù del mos maiourum.)

PAGINA3

Cle 827

Spiegazione: testimonianza di un padre di famiglia, vuol essere ricordato per il fatto che è morto lasciando vivi tutti i suoi cari.

Lasciò i suoi incolumi e salvi al momento della sua morte.

Cle958

Spiegazione: uno degli elogi si trova nel sepolcro degli Scipioni: protagonisti contro Cartagine. si trova in un luogo chiuso. Chi entrava poteva leggere

nei vari sarcofagi l’epigrafe dei vari personaggi della famiglia. Funzione: esaltare le virtutes della famiglia. Si dice sono elencate tutte le cariche:

dedicato a Pulio Cornelio Scipione. È il morto che parla.

Ho accumulato le virtù della stirpe con i miei costumi(modo di agire)

Ho generato figli, ho cercato di imitare le azioni del padre.

Ho ottenuto la lode degli antenati, cosicché si compiacessero che io sia stato creato da loro.

L’onore nobilita la mia stirpe.

(fatti di evoluzione non compiuti: dittonghi)

Autoepitafio di Ennio

Nessuno onori me con le lacrime nessuno faccia con il lamento il mio funerale. Perche? Io vado volando (volito) continuerò a vivere.

Autoepitafio di Plauto

Dopo che Plauto è morto la commedia piange. La scena è deserta quindi il riso, lo scherzo,il gioco e le armonie innumerevoli piansero tutte insieme.

Autoepitafio di Virgilio

Mi generò Mantova, Mi rapirono i calabri, ora mi ha Napoli; cantai i pascoli , i campi, i condottieri

PAGINA4

CIL IV

Coloro che si amano come le api trascorrono la vita come il miele.

CLE1798

Lavora asinello nel modo in cui io ho lavorato e ti gioverà.

CLE7

Cornelius Lucius Scipio Barbatus. Generato da padre gneo, uomo forte e saggio, cui aspetto fisico fu pari delle sue virtù,che fu presso voi censore e

console,sottomise tutta la lucania e fece prigionieri.

CLE 52

Ospite, ciò che le dico è poco, fermati e leggi. Qui è il sepolcro non bello di una bella donna. Genitori le dettero il nome di Claudia. Amò suo marito

dal suo cuore. Generò due figli. Di questi uno in terra (in vita) l’altro lo ha deposto (sottoterra). Di conversazione piacevole e anche di portameno

distinto. Custodì la casa, fece la lana. Ho detto. Vai.

CIL IV 7065

La schiera di tutti(popolo) ha approvato Proculam Aedilem. Questo chiede il pudore naturale e il rispetto

Pagina 5

CIL 4 2146

Ha dormito solo e desiderava le sue urbane (sentiva nostalgia della sua città).

CATULLO CARME 12

Asino Marrucino, non ti servi bene della mano sinistra, nel gioco e nel vino rubi i fazzoletti di coloro che sono al quanto distratti. Ritieni che questa

sia cosa divertente? Ti sbagli sciocco. è una cosa quanto mai volgare e rozza. Non credi a me? Credi a tuo fratello pollione che vorrebbe scambiare i

tuoi furti anche per un talento: infatti è un ragazzo esperto di raffinatezza ed eleganza. O aspettati 300 frasi di insulti o restituiscimi il fazzoletto di

lino che non mi preoccupa per il suo valore ma è un souvenir di una mia amica. infatti mi mandarono a me fazzoletti di seta dalla Spagna in regalo:

è necessario che io li abbia con me perché li ho cari.

PAGINA6

CLE943

Nessuno è la forza dell’anima,il sonno non chiude gli occhi. L’amore brucia tutto notti e giorni.

PAGINA7

CIL IV 7698

L’acqua lava i piedi e lo schiavo li asciughi. Un tovagliolo un tovagliolo copra il letto, ai nostri lenzuoli. evita di rivolgere una faccia desiderosa e occhi

ammiccanti alla compagna dell’altro; ti risieda nel volto il pudore. Trattieniti dai litigi e rinvia le risse se ce la fai: altrimenti riporta il passo alla tua

casa (torna a casa tua se non sei in grado di comportarti x bene).

Catullo, Carme 3

Piangete, o Veneri e Amorini,e tutti voi uomini dal cuore gentile. Il passero della mia ragazza è morto,il passero, delizia della mia ragazza,che lei

amava più dei suoi occhi;infatti era dolce come il miele e la riconosceva così bene come una bambina sua madre,ne mai si muoveva dal suo

grembo,ma saltellando ora qua ora là cinguettava alla sola padrona. Ora va per il viaggio tenebroso da dove negano che si ritornato qualcuno. Che

voi siate maledette, tenebre crudeli dell’Orco, che divorate ogni cosa bella;un passero così bello mi avete preso.

Che disgrazia! O povero passerotto!Ora a causa tua gli occhi della mia ragazza sono gonfi e arrossati per il pianto.


ACQUISTATO

2 volte

PAGINE

5

PESO

250.71 KB

AUTORE

V93

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Esame: Lingua latina
Corso di laurea: Corso di laurea in storia e tutela dei beni archeologici, artistici e librari
SSD:
Università: Firenze - Unifi
A.A.: 2014-2015

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher V93 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Lingua latina e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Firenze - Unifi o del prof Pace Pieri Maria.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea in storia e tutela dei beni archeologici, artistici e librari

Riassunto esame Storia dell'arte medievale, prof. De Marchi, libro consigliato Arte nel Tempo, De Vecchi, Cerchiari
Appunto
Prima parte, Storia dell'arte medievale
Appunto
Seconda parte, Storia dell'arte medievale
Appunto
Riassunto esame archeologia e storia arte romana, prof. Romeo, libro consigliato Arte e archeologia del mondo romano, Torelli, Grassigli e Menichetti
Appunto