Che materia stai cercando?

Lezioni, Storia del cinema

Appunti di Storia del cinema per l’esame del professor Rondolino. Gli argomenti trattati sono i seguenti: scala dei piani, fuoricampo, punti di vista della macchina da presa, distinzioni del fuoricampo, i diversi modi di esplicitare il fuori campo, le distinzioni di fuori campo.

Esame di Storia del cinema docente Prof. G. Rondolino

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

ambiente  (un  interno  o  un  esterno  circoscritto)  e  in  particolare  di  mettere  in  campo  

tutti  i  personaggi  che  prendono  parte  alla  scena  rappresentata.  

 

 

 

  PUNTO  DI  VISTA  DELLA  MACCHINA  DA  PRESA  

 

Non  riguarda  solo  la  distanza  in  rapporto  ai  soggetti  inquadrati,  ma  anche  

l’ANGOLAZIONE,  l’INCLINAZIONE  e  l’ALTEZZA  della  stessa  macchina  da  presa.  

 

OGGETTIVE  IRREALI=  momenti  di  un  film  in  cui  un’immagine  mostra  una  porzione  di  

realtà  in  modo  anomalo  o  apparentemente  ingiustificato,  segno  di  un’intenzionalità  

comunicativa  che  va  esplicitamente  oltre  la  semplice  narrazione.  

 

CAMPO=  ciò  che  viene  mostrato.  

 

FUORI  CAMPO=  tutto  ciò  che  non  ci  viene  mostrato  ma  che  fa  parte  dell’ambiente  di  

cui  quell’inquadratura  non  è  che  un  prelievo.  E’  dunque  composto  da  quella  serie  di  

elementi  profilmici  non  inclusi  nel  campo  ma  che  con  questo  hanno  una  relazione  

spaziale  di  contiguità.  

 

 

DIVERSI  MODI  DI  ESPLICITARE  IL  FUORI  CAMPO:  

 

-­‐ENTRATE/USCITE  DI  CAMPO=  possono  avvenire  da/verso  ognuna  delle  sei  aree  che  

rappresentano  lo  spazio  fuori  campo,  sebbene  quelle  più  comuni  siano  le  aree  poste  ai  

lati  dell’inquadratura  e  quella  oltre  la  scenografia.  

 

-­‐SGUARDO  DEL  PERSONAGGIO=  ma  anche  tramite  i  suoi  gesti  e  parole,  dunque  le  sue  

interpellazioni.  Lo  sguardo  di  un  personaggio  verso  un  determinato  punto  del  fuori  

campo,  nel  suo  indicare  la  presenza  di  qualcosa  di  esterno,  lontano  e  sfuggente,  

esplicita  immediatamente  l’esistenza  di  ciò  che  è  dato  a  vedere  al  personaggio  ma  non  

allo  spettatore.  

 

-­‐SUONO  OFF=  presenza  di  una  componente  sonora  diegetica  di  cui  però  l’inquadratura  

non  mostra  la  fonte.  

 

-­‐INQUADRATURE  CHE  TAGLIANO  IL  CORPO  DI  UN  PERSONAGGIO=    alcune  

inquadrature  tengono  in  campo  parti  del  corpo  che  ci  consentono  di  riconoscere,  come  

il  volto,  da  altre  che  invece  le  nascondono.  

 

   

 

 


PAGINE

3

PESO

44.39 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze della comunicazione
SSD:
A.A.: 2015-2016

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher pamelamerx di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Storia del cinema e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Modena e Reggio Emilia - Unimore o del prof Rondolino Gianni.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Storia del cinema

Storia del cinema - Appunti e schede dei film in programma
Appunto
Storia del cinema - Appunti e schede dei film in programma
Appunto
Appunti + Schema Esercizi - Sintassi e Semantica
Appunto