Che materia stai cercando?

Lezione introduttiva da Leo Kanner a oggi

Appunti di psicopatologia dello sviluppo sulla Lezione introduttiva da Leo Kanner a oggi basati su appunti personali del publisher presi alle lezioni del prof. Stella dell’università degli Studi di Modena e Reggio Emilia - Unimore. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Psicopatologia dello sviluppo docente Prof. G. Stella

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

LEZIONE INTRODUTTIVA: DA LEO KANNER A OGGI

Non tutti i casi di autismo sono uguali: si va da persone che sono quasi

normali (definiti borderline) come gli Asperger e si arriva fino alla

Sindrome di Rett (compresa nei disturbi evolutivi globali) che invece è una

situazione decisamente drammatica, la più grave dello spettro autistico

(non solo per quanto riguarda il problema mentale, presenta infatti sia una

componente di disabilità relazionale o comportamentale sia una

componente di disabilità intellettiva).

Tra un Asperger e una disabilità del tipo della Sindrome di Rett c’è molta

differenza, infatti si va dal borderline con la normalità fino ad arrivare alla

patologia plurima che è anche patologia del movimento e di tutti i tipi.

(Cerca PSICODINAMICA)

Siamo abituati a vedere la psicoanalisi come modalità unica come quella

formulata da Jacques Lacan, uno dei seguaci di Freud oppure di coloro che

pensano alla psicoanalisi esclusivamente come relazione con gli altri che

sono gli psicodinamici.

I Lacaniani possono comunque essere considerati all’interno degli

psicodinamici.

Freud (riferimento di tutte le scuole di psicoanalisi) aveva una figlia, Anna

Freud.

A differenza del padre Sigmund, che si è dedicato soprattutto agli adulti, la

figlia ha cominciato a dedicarsi ai bambini, sempre utilizzando gli schemi

di interpretazione della realtà psicanalitici del padre.

Anna Freud per quanto riguarda i bambini con disturbi autistici è una

persona che ha fatto delle analisi della realtà di bambini usciti dai campi di

concentramento, bambini ebrei, per cercare di capire se questi bambini

che avevano vissuto la primissima infanzia dentro i campi avevano delle

patologie psichiatriche e di quale tipo.

Tali analisi hanno dimostrato che questi bambini non avevano una

psicopatologia maggiore, come la psicosi o l’autismo, semmai avevano

qualche nevrosi che è una forma più lieve di problema psichiatrico che

accomuna un pò tutti gli esseri umani (siamo nel campo della quasi

normalità-borderline), avevano quindi delle stranezze evidentemente

provocate dalla loro permanenza nei campi di concentramento sin dalla

primissima infanzia: ad esempio avevano una diffidenza nei confronti degli

adulti, connessione/solidarietà molto forte tra di loro (quando si dava loro

un qualcosa di molto buono come un dolce questi lo dividevano con i loro

compagni - caratteristica che ha permesso loro di sopravvivere).

(Cerca cos’ha fatto Paolini nei campi di concentramento)

In accordo con Anna Freud diciamo che non sono le vessazioni o le carenze

di amore da parte della madre che provocano l’autismo ma dei fattori

organici che portano a questo tipo di problematica. È quindi un disturbo

patologico.

Primo screening da educatori/maestre: utile per godere dei vantaggi che si

ottengono se si agisce in maniere precoce.

Nei casi di autismo è meglio intervenire anche prima della diagnosi

completa, che talvolta può essere ritardata.

Quanto più precoce è la diagnosi, tanto più precoce è l’intervento.

BCBA: In America 30/40 ore di corso teorico poi direttamente sulla pratica

con un supervisore.

DA NOI TANTA TEORIA E POCA PRATICA

IMPORTANZA DELLA SUPERVISIONE NEL RAPPORTO 1 A 1

C’è bisogno di fare formazione supervisionata nella pratica. I tirocini sono

assolutamente necessari.

VANTAGGI E LIMITI DEI CORSI IN FAD

MASTER consigliati:

- Bambin Gesù

- Parma

- Iescum

- Salerno

Dal 2012/2013 il MIUR ha incentivato la specializzazione con questi

master/corsi di perfezionamento sulle diverse disabilità.

Sportelli per l’autismo che sull’esempio di quel che è stato fatto a Vicenza

sono stati diffusi in diverse province.

Tutti i bambini sono unici e diversi tra loro, hanno tutti bisogno di un

trattamento personalizzato.

Non siamo fatti con lo stampino.

Nell’insegnamento bisogna rispettare tali diversità.

La base dell’insegnamento deve fondarsi su una ricerca e evidenziare dei

risultati.

Quando ho davanti un bambino devo cercare di inquadrarlo, se lo inquadro


PAGINE

6

PESO

37.50 KB

PUBBLICATO

8 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze e tecniche psicologiche
SSD:
A.A.: 2018-2019

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher marilu1312 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Psicopatologia dello sviluppo e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Modena e Reggio Emilia - Unimore o del prof Stella Giacomo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Psicopatologia dello sviluppo

Neuropsicologia ed educazione
Appunto
Verso una teoria dell'apprendimento
Appunto
Esame di psicologia sociale - Prof.Graziani
Appunto
Neuropsicologia ed educazione
Appunto