Che materia stai cercando?

Lezione Anellida

Appunti di zoologia degli invertebrati sulla lezione Anellida basati su appunti personali del publisher presi alle lezioni del prof. De Biase dell’università degli Studi La Sapienza - Uniroma1, facoltà di Scienze matematiche fisiche e naturali. Scarica il file in formato PDF!

Esame di Zoologia degli invertebrati docente Prof. A. De Biase

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

!

Riproduzione !

!

SESSUALE: sono gonocorici ( poche specie ermafrodite) e rilasciano i gameti in acqua!

ASESSUALE: per frammentazione oppure per EPITOCHIA (adattamento legato alla

capacità di diventare in grado di riprodursi). Si massimizza la possibilità di incontro tra

maschi e femmine. Un individuo ATOCO diventa EPITOCO. L’individui epitoco guadagna

la colonna d’acqua in un periodo particolare, in cui si incontrano tutti gli pitocchi che

rilasciano le uova nell’ambiente circostante, morendo oppure ritornando a fondo e

ritrasformandosi in atochi. (= SCIAMATURA, dovuta a fotoperiodo, fasi lunari, …)!

!

!

POGONOFORI

! !

Vivono nelle sorgenti marine abissali, in tubi di

chitina a ridosso dell’EMERGENZA DI ACQUE

SULFUREE. Sono policheti molto modificati. I

Cirri formano delle lamine. Questi animali

hanno un unico celoma all’interno del tronco.!

No canale digerente, ma c’è un TROFOSOMA,

all’interno del quale albergano dei BATTERI

SIMBIONTI che OSSIDANO ZOLFO.!

!

!

!

!

!

!

Clitellati!

!

All’interno del Phylum degli anellidi sono facilmente riconoscibili delle somiglianze

anatomiche e fisiologiche tra gli OLIGOCHETI e gli IRUDINEI, poiché in primo luogo

entrambi i taxa sono caratterizzati dalla presenza

del CLITELLO.!

Il Clitello è l’ispessimento epidermico di un certo

numero di segmenti, ha una funzione

GHIANDOLARE ed è importante all’interno degli

EVENTI RIPRODUTTIVI.!

I clitellati sono animali ermafroditi. Le uova, al

momento della deposizione, sono racchiuse

all’interno di un bozzolo (o CACOON) e vanno

incontro ad uno SVILUPPO DIRETTO.!

NON si origina una FORMA LARVALE LIBERA.!

!

!

!

OLIGOCHETI!

! numero ridotto di chete!

• movimento per PERISTALSI!

• sono organismi FOSSORI!

• chete presenti in 4 ciuffi, due ventrali e due dorsolaterali!

• ESTREMITÀ LIBERE -> sensorialità diffusa sul corpo dell’animale!

• comincia a comparire una regionalizzazione più spinta(= METAMERIA ETERONOMA)!

!

Differenziamento della parte anteriore del canale digerente:!

un faringe BULBOSO MUSCOLARE internalizza il detrito (sono detritivori NON

SELETTIVI, fanno affidamento sulla flora batterica come risorsa trofica); posseggono una

INGLUVIE con funzione di immagazzinamento ed un VENTRIGLIO che tritura i residui;

l’apparato digerente ELABORA il nutrimento e poi vengono espulse le FECI, ricche di

sostanze fertili che vanno ad arricchire il terreno.!

La parete dell’intestino si introflette, andando a formare un ripiegamento che si chiama

TIFLOSOLE, avente la funzione di aumentare la superficie di assorbimento del nutrimento.!

NO APPARATO RESPIRATORIO, scambio gassoso avviene attraverso la PARETE del

corpo.!

Il celoma è drenato da un METANEFRIDIO.!

La muscolatura esterna è circolare, quella interna è longitudinale a formare fasci.!

CELOMOPORO DORSALE= struttura attraverso cui i vermi spruzzano il liquido

celomatico all’esterno, al fine di inumidire la struttura del corpo. Può servire da difesa.!

!

TESSUTO CLORAGOGENO= importante nel metabolismo intermedio, formato da

CELLULE MESOTELIALI.!

!

Le strutture riproduttive si trovano solo nella REGIONE ANTERIORE del verme. Gli

oligocheti sono ERMAFRODITI INSUFFICIENTI(= è necessaria la copula).!

In generale sono presenti UN TESTICOLO e un OVARIO, ma nel lombrico c’è una

variazione a questo schema generale, infatti nei LOMBRICIDI:!

!

ci sono DUE TESTICOLI nei segmenti 10 e 11 che versano gli spermatogoni in tre paia

diverse di VESCICOLE SEMINALI (nei segmenti 9, 11,12 ), dove avvengono i fenomeni di

meiosi. Gli spermatozoi maturi escono attraverso spermidotti che iniziano con imbuti ciliati

al livello delle vescicole seminali e sfociano all’esterno al livello del quindicesimo

segmento.!

Gli OVARI si trovano invece nella cavità celomatica del segmento 13, dove vengono

rilasciate le uova immature, accolte nella SACCA OVARICA presente nel segmento 14.

Una volta mature, le uova sono rilasciate negli OVIDOTTI, che si aprono all’esterno nel

metamero 14.!

Nei segmenti 9 e 10 due piccole sacche, dette SPERMATECHE (o ricettacoli seminali)

raccolgono durante l’accoppiamento gli spermatozoi del partner, in attesa di fecondare le

uova.!

!

Gli individui copulano in maniera ANTIPARALLELA, c’è una giustapposizione delle

spermatiche di un individuo con il pene dell’altro, che trasmette i gameti. La copula può

durare anche molto a lungo.!

!

Nei Lombricidi invece, dove non esiste un pene, quando gli individui si sovrappongono,

l’orifizio genitale maschile ed il ricettacolo seminale del partner sono lontani.!

Proprio adesso entra in gioco il CLITELLO. Gli individui si legano tra loro attraverso il

clitello e le chete, poi gli spermi escono da ciascun orifizio di un individuo e ‘nuotano'fino

alle spermatiche dell’altro, grazie a secrezioni MUCOSE che li isolano dall’ambiente

esterno. Sul ventre dei lombrichi poi, si formano delle ‘docce spermatiche’ irrorate di

MUCO PRODOTTO DAL CLITELLO,!

Dopo alcuni giorni, vengono deposte da ogni individuo

uova fecondate:!

- il CLITELLO secerne una struttura tubolare mucosa;!

- produce una STRUTTURA CHITINOSA che

rappresenta la parete esterna di un BOZZOLO (o

COCOON), all’ interno del quale cresceranno le uova

fecondate, esso contiene anche sostanze simili all’

ALBUMINA, deputate al nutrimento;!

- il verme SPINGE in avanti il bozzolo, il quale, quando

incontrerà l’ovidotto, accoglierà un uovo;!

- proseguendo nel suo cammino, il bozzolo incontrerà i

dotti spermatici e qui raccoglierà gli spermatozoi che

feconderanno le uova (= FECONDAZIONE ESTERNA

MA PROTETTA DA MANICOTTO);!

- Il bozzolo uscirà fuori chiudendo le estremità.!

!

Sviluppo diretto.!

!

!

!

es: Megascolides australis ! !!

( può raggiungere i 3 m di lunghezza ed è il più grande anellide al mondo)!

!

!

!

!

!

!

!

!

!

!

!

!

es: Tubifex tubifex !

La specie di oligocheta più comune delle nostre acque interne.!

! !

!

!

!

!

!

!

!

!

IRUDINEI! Clitellati diffusi principalmente in acque dolci.!

Sono ECTOPARASSITI e PREDATORI.!

Sono NUDI ed hanno un NUMERO COSTANTE DI

METAMERI (34 con il prostomio), eccezion fatta per gli

ACANTHOBDELLIDI, che ne hanno 30.!

Le due estremità corporee sono generalmente trasformate

in VENTOSE.!

Hanno stagioni riproduttive ed il CLITELLO diventa

VISIBILE solo durante questi periodi, diversamente da

quanto avveniva negli oligocheti. Mancano parapodi e

setole, solo raramente esistono branchie esterne. !

La MUSCOLATURA avvolge in modo continuo il corpo ed

è costituita da una fascia periferica di FIBRE CIRCOLARI,

cui seguono FIBRE OBLIQUE, a funzione tonica. Al di

sotto vi sono robusti fasci di FOBRE LONGITUDINALI.

Tutte queste fibre sono impegnate nei movimenti di

allungamento e accorciamento dell’animale.!

Su di un substrato solido, le ventose sono utilizzate come

punti successivi di ancoraggio, con la realizzazione di un

movimento ‘a compasso’.!

Il TUBO DIGERENTE è tripartito, rettilineo, si apre anteriormente con una bocca.!

Gli ECTOPARASSITI hanno un FARINGE che funziona da POMPA DI RISUCCHIO. !

Alcuni individui hanno MACELLE DI NATURA CALCAREA che servono a lacerare la cute

dei vertebrati. Secernono IRUDINA (un materiale ANTICOAGULANTE), un fluido

sconosciuto analgesico e fluidi antibiotici.!

L’ incremento di dimensioni è dovuto alla quantità di

sostanze ingerite, che poi vengono digerite in tempi

anche molto lunghi.!

Nei diversi ordini di irudinei si assiste ad una

PROGRESSIVA RIDUZIONE DEL CELOMA.!

Sono ermafroditi insufficienti proterandrici. Gli

spermatozoi vengono emessi RACCHIUSI IN

SPERMATOFORE e penetrano nell’apparato genitale

femminile seguendo strade diverse; talvolta si assiste

ad una FECONDAZIONE INTERNA, per cui esiste un

PENE ESTROFLESSIBILE, mentre in altre specie gli

spermatozoi sono DEPOSTI sulla superficie dorsale

del verme, e perforando il parenchima e l’epidermide

dell’altro individuo raggiungono gli ovari e fecondano

le uova.

Le uova sono deposte all’interno di un BOZZOLO

secreto dal clitello.!

Alcuni Irudinei effettuano CURE PARENTALI.!

!

Acanthobdellidi Branchiobdellidi

e hanno portato parecchi problemi in fatto di

sstematica, vengono quindi trattati a parte. I primi hanno solo la ventosa anale, formata da

4 metameri. I secondi presentano una pseudoventosa posteriore ed hanno una

organizzazione corporea che presenta caratteristiche di oligocheti e caratteristiche di

irudinei.!

!


PAGINE

9

PESO

9.03 MB

PUBBLICATO

4 mesi fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze biologiche
SSD:
A.A.: 2017-2018

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher biancamaria.bonucci di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Zoologia degli invertebrati e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof De Biase Alessio.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Zoologia degli invertebrati

Lezione Arthropoda
Appunto
Lezione Chelicerata
Appunto
Produzione dell'estremità 3 degli RNA degli istoni
Dispensa
PRC, RT - PRC e ChIP
Dispensa