Che materia stai cercando?

Letteratura e cinema - I fratelli Taviani Appunti scolastici Premium

Appunti di Letteratura e cinema per l'esame del professor Ferroni con analisi dei seguenti argomenti: i fratelli Taviani, l'immagine della Sicilia, Il corvo di Mizzaro (1902), Mal di luna (1903), Requiem (1913), film tratti spesso da famose novelle scritte da Pirandello.

Esame di Letteratura e Cinema docente Prof. G. Ferroni

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

KAOS 1984

titolo di questo film che dialoga con diverse novelle di Pirandello tutte di ambientazione siciliana

- sembra voler arretrare l’autore al Kaos originario

-

- riferimento al mondo greco arcaico dal quale forse eredita la sua scrittura paradossale

tutto girato in esterni

- proprio per sottolineare il rapporto diretto del mondo contadino con la natura

-

luoghi

dove si recano per girare questo film

- 

non si recano nella parte agrigentina sud occidentale

- 

ma nella Sicilia sud orientale tra Siracusa e Ragusa che è

- ancora oggi la parte più incontaminata = la sicilia Iblea

-  

Ibla parte antica di Ragusa visibile in Requiem

- campagna iblea fatta di muretti a secco + ulivo

- molte sono le riprese aeree

- maternità rinnegata all’inizio – maternità ritrovata alla fine

M 1902 in silenzio 1923

IL CORVO DI IZZARO

ha avuto titoli diversi nelle diverse riviste dove è stata pubblicata

-  – –

primo titolo corvo 77 asino 23 caduta 80, apparsa nel Marzocco 1902

- si riprendono qui i temi della novella

-

- poi la chiama il corvo di mizzaro ma la sistema nella raccolta il carnevale dei morti

nel 1923 la sistema nella raccolta in silenzio, uno dei pezzi per le raccolte per un anno

-

film

ha il compito di fare da raccordo a tutti gli episodi del film

- sguardo dall’alto su questo mondo che sorveglia

-

- tirano le uova al corvo anche se Pirandello non specifica come viene torturato

novella articolata in 3 movimenti ma qui si mette in scena solo la

-

prima parte

contadino vede un corvo maschio che covava le uova

- uno di loro gli lega una campanellina al collo e lo rimette in libertà in giro per il paese

- questa è la parte utilizzata

-

2° parte

contadino sente dei rumori lascia il pranzo che trova mangiato dal corvo

- asino si imbizzarrisce

-

3° parte

asino cade con li contadino in groppa

- –

aspetto sinistro corvo presenza abnorme di animale umanizzato dal campanello

- terrore superstizione + vendetta del contadino

- 

’ – 1905 in silenzio 1923

L ALTRO FIGLIO

scaturisce da un intreccio tra narrativa e teatro

- 

come la giara ha anche una versione teatrale degli atti unici

- ha due versioni teatrale una in italiano l’altra in dialetto

- apparsa prima sulla rivista La lettura poi nella raccolta Erma Bifronte

- 

- successivamente raccolta anche in silenzio stesso anno Paolieri versione toscana

l’atto unico non si sa a quando risale ma fu rappresentato quando parte per gli USA

-

temi

1. emigrazione in America messo subito in evidenza

2. maternità costretta e rifiutata

storia

ha due figli emigrati in USA

- da 14 anni non ha più notizie anche se è convinta di inviare loro lettere ad ogni partenza

- l’altro figlio rifiutato è nato da una violenza subita

- medico attento ascolta la sua vicenda

-

orrore

balena a vari gradi fino al finale

- 

svelamento delle vere ragioni del rifiuto della donna trauma

-

lacerazione

costituisce l’essenza della donna e del figlio

- grava sull’intero paese a causa dell’emigrazione

- anche il dottore è fuori posto partirà

- maternità ritrovata e rimpianta alla fine

- – Taviani novella Pirandello

FILM ambientazione

- situazione proiettata oltre la dimensione realista

- cinema carico di spessore mitico simbolico - i personaggi del paese sono quasi sempre

- scelta degli esterni ambientazione non solo del sulla porta

paese ma mera campagna qui commentano lì le varie situazioni

-

distacco

- gruppi di emigrati che partono con le famiglie che

li salutano più marcato per la follia dei personaggi

- ambientazione reale ma simbolica aspetto rovinoso del mito

non c’è nessuno spiraglio di affettività

- distacco lacerazione data già dal dato ambientale

 

- saluto nella mulattiera carrozza povera sole

pesante

maria grazia

subito con Ninfarosa mentre gli detta la lettera bussa alla porta di ninfarosa ma non apre

-

violenza descrizione della figura

racconto al medico della diventa flaschback messa subito a fuoco mentre si rivolge a

- gioco bocce teste amplificato Ninfarosa per farsi scrivere la lettera

-

- dice di essere poi stata liberata - descrizione della sua figura che la fissa

nella sua totalità

si scompone l’immagine = violenza

- espressionistica si accuccia ad aspettarla

sulla porta derisa

si fa scrivere ennesima lettera finta

- citato il casalino che vuole lasciare ai figli

- dorme sullo scalino di casa del dottore

-

violenza

sa dove andare a cercare il marito

- gli gettano la testa ai piedi

- brigante sarà ucciso

-

- rocco Trupia sarà arrestato e ucciso

medico

- poco apprezzato in paese perché si occupa va a casa di Ninfarosa

- va a casa dell’altro figlio

troppo dei poveri -

- va da Ninfarosa a chiedere chiarimenti andrà poi via anche lui dal paese

-

- fa salire da lui mariagrazia per il racconto

ninfarosa

sorta di flaschback con il quale inizia l’episodio

- figura resa più accattivante

-

- interno della sua casa mentre scrive la lettera abbandonata dal marito ma si riconsola

-

rocco

- incontro fatto di rappresentazione verista - parla con il medico del suo tentativo di

povero ma sereno rapporto con la madre (interno)

-

- zucca che gli arriva ai piedi simboleggia la testa fa vedere la stanza sempre pronta per lei

-

scomposizione in sequenze della novella

1. Maria grazia davanti alla porta di Ninfarosa

2. le partenze degli emigranti e i commenti di Jaco Spina

3. dialogo Ninfarosa Jaco Spina

4. Ninfarosa fa entrare Maria grazia in casa e finge di scrivere la lettera

mariagrazia si rivolge al medico che scopre l’inganno

5.

6. mariagrazia dorme sullo scalino davanti la casa del medico

7. colloquio medico Ninfarosa

8. visita del medico in casa di Rocco Trupia

9. orrore racconto della violenza al medico

passaggio al teatro

- testo preso in considerazione da Taviani

- diverse le modificazioni fatte da Pirandello

- pieces basata sulla lacerazione del rapporto madre figli

dell’emigrazione

 inizio ‘900 in sicilia

indica gli a cui si riferisce

- 

scena tutta esterna davanti alle ultime case del villaggio strada lugubre

- porta di Ninfarosa un poco meno vecchia delle altre

- concentra tempo e luogo = come nel film tutto avviene in un solo giorno

- pretesto per far entrare in scena rocco (per non far andare il medico da lui)

- giustificazione di nincarosa appare rocco

- liquida vicenda della zia che gli ha fatto da madre

- medico qui riprende le battute della novella

- tolto riferimento ai garibaldini

- racconto violenza avviene in presenza delle vicine

- mariagrazia accusa ninfarosa del mancato ritorno dei figli

- incipit / fine

- ciclicità di inizio e fine con la scrittura della lettera

- 

MAL DI LUNA 1913 dal naso al cielo 1925

film sotto il segno della pietà vogliono la spinta di solidarietà del mondo contadino

mondo contadino combinazione da commedia erotica

novella

finisce con il terrore che prende Saro

- non c’è nessuna pietà

- ma una crudeltà mitica

- elemento della sofferenza e del dolore ma con una sfasatura crudele

- ogni personaggio ha la sua maschera ma non si scopre mai

-

sidora

molto più crudele rispetto al film tanto da incutere terrore a Saro che la pensa pazza

- vuole vendicarsi del marito che gli ha mentito

-

Saro 

ha paura delle grida del marito terrore cieco

- scambio di posizione tra lui e la madre

- mette la madre sul letto con la figlia

- lui si nasconde nel bugigattolo

-

madre

- rimane la più esterna di tutti sia nel film che nella novella

REQUIEM 1913 la rallegrata 1922

scontro diretto tra mondo contadino e nobili

- Pirandello vede con distanza il mondo contadino

-

novella

inizia con il viaggio dei paesani che vanno in città

- protesta guidata da un prete

- anticamera del prefetto

- rimandati indietro

- patriarca vuole essere sepolto lì

- arrivo dei carabinieri impediscono sepoltura

- barone apre cimitero

-

film all’aspetto sociale e politico

sottolinea di più il contrasto di classe insieme

- aggiunge molto rispetto alla novella

- ambientazione soggettiva

-

antefatto

bara del figlio morto che chiede di seppellire nel cimitero

- prolungamento fraternizzazione tra carabinieri e paesani

-

fine

patriarca viene sepolto dove voleva nel terreno del Barone

-

scene

campestri molto stilizzate

- no villaggio ma casolare

- fuggono da una rappresentazione naturalistica

- 

realtà simbolizzata schema assoluto

- 

città cattedrale di San Giorgio di Ragusa Ibla

- contrasto borghesi contadini si svolge su questa piazza

- primi 4 episodi toccano il mondo contadino con la supervisione del Corvo di Mizzaro

COLLOQUI CON I PERSONAGGI - 1915 giornale di Sicilia Appendice

novella

mai pubblicata nella raccolta

- –

I parte contesto storico

alla situazione di quei mesi dove l’italia è da poco entrata in guerra

strettamente legata

- Pirandello è interventista legato alla visione del risorgimento tradito che è

- rappresentato nel romanzo I vecchi e i giovani dove sposa una

- posizione nazionalista di destra che viene dalla sinistra risorgimentale

- rivendica Trento e Trieste

- troppo vecchio per essere richiamato in guerra

- fa parte di 1 generazione che rimane in sospeso

- uno dei suoi figli che si è arruolato è fatto prigioniero

- riflessione tra esperienza personale e impegno per la guerra

-

argomento

sospende udienze ai personaggi a causa della guerra

ma il personaggio non può comprendere cosa significhi veramente

lo invita a godere dei piaceri della natura perché la storia non è in grado di cambiare il mondo

sono solo fatti e i fatti passano

tutto quello accanirsi vale poco rispetto alla natura

desiderio di Pirandello di dialogare con una persona non più con un personaggio


PAGINE

9

PESO

204.73 KB

AUTORE

ninja13

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in letteratura, musica e spettacolo
SSD:
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher ninja13 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Letteratura e Cinema e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Ferroni Giulio.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Letteratura e cinema

Letteratura e cinema - lezioni
Appunto
Letteratura e cinema - Il Gattopardo: dal romanzo al film
Appunto
Letteratura e cinema - Antonin Artaud e Francesco Casetti
Appunto
Letteratura e cinema - il linguaggio verbale nel cinema
Appunto