Che materia stai cercando?

Legislazione dei beni culturali - la disciplina dei beni culturali

Appunti di Legislazione dei beni culturali per l'esame della professoressa Simonati sulla disciplina dei beni culturali e del paesaggio, la promozione, la tutela, la valorizzazione, il governo beni culturali, il ruolo degli esperti del ministero, delle regioni, dei privati, i nuovi modelli organizzativi.

Esame di Legislazione dei beni culturali docente Prof. A. Simonati

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

1. Il quadro costituzionale

la disciplina dei B.C. e del paesaggio ha il suo nucleo nell’art 9:”la Republica

PROMUOVE lo sviluppo della cultura e TUTELA il paesaggio e il patr stor art della

nazione.

Quindi da un lato la promozione della cultura, come creazione dei presupposti

affinchè il risultato del progresso cult si realizzi e dall’altro l’intervento di tutela,

inteso non solo come conservaizone ma anche come regolazione e controllo sull’uso

e le trasformazioni dei B.C. e del territorio sul quale essi esistono.

In realtà proprio l’inserim di entrambe le disposizioni fra i principi fondamentali

della costituz ne impone una lettura unitaria, definendo la prima il momento

funzionale e l’altra quello sostanziale della norma.

La funzione promozionale stabilita dall’art 9 comporta 1 ingerenza del potere pubb

sull’evoluzione della vita cult, la cui portata dev’essere però misurata in relazione al

comma 1 dell’art 33, a tenore del quale “l’arte e la scienza sono libere e libero ne è

l’insegnamento”.

La politica deve garantire le condizioni per 1 effettiva libertà della cultura, sul

presupposto che questa non possa considerarsi libera laddove ostacoli di ordine

economico, sociale..di fatto la limitino o ne ostacolino lo sviluppo.

Nell’art 117 c’è la distinzione fra TUTELA e VALORIZZAZIONE dei B.C.,

riservando la prima allo stato e la seconda alla competenza concorrente di stato e

regioni.

In quest’ordine di idee si colloca l’art 1 del nuovo codice dei B.C. e del paes, a

tenore del quale in attuazione del art 9 della costituz la rep tutela e valorizza il patr

cult. Il comma 5 dell art 1 stabilisce che anche i privati proprietari, possessori o

detentori di beni appartenenti al patr cult sono tenuti a garantirne la conservaz (il

B.C., anche quello appartenente ai priv, è un bene oggettivamente pubb, ovvero

soggeto a 1 regime giuridico particolare, in ragione non della proprietà, ma della sua

destinazione al pubblico godimento e alla conservazione, in quanto simbolo

dell’identità e della memoria.

Emanato con d. lgs. 22 gennaio 2004 è entrato in vigore il CODICE DEI B.C. E

DEL PAES che ha pressochè integralmente sostituito le norme del testo unico del

1999.

La distinzione fra funzioni (tutela, valorizzazione) non può essere troppo netta,

anche in considerzione dello specifico oggetto, il patr cult, rispetto al quale esse non

sono che momenti di un unico processo.

Avviata dalla legge 14 gennaio 1993 e rafforzata dal riconoscimento dell’art 118

costituz la PARTECIPAZIONE DEI PRIVATI all’amm dei B.C. ha visto

progressivamente ampliarsi lo spettro delle sue possibili declinazioni:

dall’affidamento dei servizi di assistenza cult e di ospitalità, alle esternalizzazioni

per il più efficace esercizio delle funzioni di valorizzazione dei B.C. ed ambientali,

fino alla costituzione e partecipazione di associazioni, fondazioni o società. Proprio

il coinvolgimento dei priv nella valorizzazione de patr cult potrebbe segnare un

passo avanti in direzione di una privatizzazione che, senza sottrarre risorse al pubb,

rechi vantaggio sia al patr cult che ai cittadini.

2. Il governo dei B.C.

L’ORGANIZZAZIONE CENTRALE:


PAGINE

4

PESO

85.07 KB

AUTORE

summerit

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in gestione e conservazione dei beni culturali
SSD:
Università: Trento - Unitn
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher summerit di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Legislazione dei beni culturali e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Trento - Unitn o del prof Simonati Anna.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!