Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Ferrera – Cap. 5

Le politiche di assistenza

sociale

Analisi delle Politiche Pubbliche

Docente: R. Lewanski

ASSISTENZA SOCIALE (AS)

• Assistenza: genericamente, soccorso individui in

stato di bisogno/indigenza

(invece previdenza: rischio)

- carità, beneficenza: atti volontari, discrezionali

• Ma qui: assistenza sociale! Interventi organizzati,

disciplinati da norme; diritto dei cittadini

• Primo es.: Act for the relief of the Poor (1601!),

finanziato da ‘tassa sui poveri’ (obbligo comunità

locali)

• Stato di bisogno dovuto, non ‘colpe’ individui (GB

1834: New Poor Law - workhouses), ma a,

funzionamento economia, ‘fallimenti del mercato’

• Oggi: servizi sociali e prestazioni monetarie per

superare indigenza, finanziati tramite fiscalità

• accesso condizionale – accertamento bisogno +

insufficienza risorse proprie (prova dei mezzi)

• Caratteri: selettiva e residuale; categorialità

(accesso limitato, forma di selezione senza means-

test)

• Efficacia degli interventi minata da:

- trappola della povertà (disincentivo)

- stigma e costi psicologici della prova dei mezzi

- oneri amm.vi accertamento

- rischi clientelismo

• 2 funzioni:

- risposta a povertà, tramite prestazioni monetarie;

soggetta a condizioni (fra cui ‘attivazione’ scolastica,

formativa, lavorativa per evitare ‘cronicizzazione’)

- promozione inclusione sociale (servizi con priorità

a categorie)

• Settore di policy complesso e articolato, in

generale:

- gestione a livello locale

- livello centrale definisce indirizzi e principi

generali

• diversi sistemi in base al mix/ruolo di stato,

famiglia, ass.ni (+ mercato): sistemi…

- familisti (Stato solo ruolo sussidiario)

- de-familisti = ruolo rilevante Stato

- terzo settore (variazioni: da dominanza Stato

che fissa standard –accreditamento-, a rapporti

negoziali nel policy making)

ASSISTENZA SOCIALE ITALIA

• Sistema istituzionale. Cfr. fig. 5.1

- centrale: Parlamento (Fondo nazionale

Politiche Sociali istituito nel 1997), Ministero/i

(piano nazionale inclusione sociale, triennale),

INPS (GIAS; > 40% Fondo nazionale)

- regionale: Regioni (ca. 50% Fondo): Piano

sociale reg.le, indirizzo e coordinamento tramite

normative, controllo EL;

- locale: Comuni (ca. 2% Fondo);

implementazione, con altri (ASL, privati, ecc.);

Piani di zona; risorse trasferite da Stato e

Regioni, talvolta vincolate.

ASSISTENZA SOCIALE ITALIA

- ogni Comune proprio sistema socio-

assistenziale, interventi diversi (assistenza

economica, domiciliare, abitativa, rette case di

riposo, integrazione reddito al minimo vitale,

ecc.)

• … rispettando comunque i LEP (Ministero) dal

2001 (riforma costituzionale) in tutto il paese

• Manca in Italia Reddito minimo garantito (RMG)

nazionale e obbligo di attuazione (difformità

regionali)

• Mentre schemi assicurativi hanno subito un

processo di accentramento, quelli assistenziali

sono per natura locali

INTERVENTI SPECIFICI

cfr Tab. 5.1

• Pensione sociale, sostituita nel 1995 da…

• Assegno sociale (categoriale: anagrafico > 65 +

reddito/prova mezzi); unica forma di reddito

minimo garantito

• Pensione invalidità civile (categoriale: invalidi

fisici/psichici + non aventi diritto pensione

invalidità assicurativo + prova mezzi); Regioni +

commissioni mediche verifica requisiti; INPS:

pagamento; ca. 25% spesa assistenziale

• Assegno familiare (categoriale: dipendenti

pensionati ex dip; finanziato da datori di lavoro);

prestazioni diverse in base tipologie di famiglie e

reddito; ca. 12% spesa assistenziale

INTERVENTI SPECIFICI

• Assegno familiare con almeno 3 figli

minori; prova mezzi (ISE)

• Integrazione al trattamento minimo

pensione (< minimo di legge); condizioni di

reddito; INPS: pagamento

• Maggiorazioni sociali: anziani poveri per

garantire importo minimo per tutti

pensionati > 70; > 32% spesa assistenza

• Assegno di maternità per donne che non

lavorano; prova mezzi; durata 5 mesi

INTERVENTI SPECIFICI

• Fondo sostegno abitazioni in locazione;

condizioni: reddito (incidenza affitto sul

reddito disponibile = 14% fino a un max

3.500 euro)


PAGINE

20

PESO

49.99 KB

AUTORE

Sara F

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze politiche, sociali e internazionali
SSD:
Università: Bologna - Unibo
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Sara F di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Analisi delle politiche pubbliche e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Bologna - Unibo o del prof Lewanski Rodolfo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Analisi delle politiche pubbliche

Riassunto esame Analisi delle Politiche Pubbliche, prof. Lewanski, libro consigliato Politiche Sociali, Ferrera - cap. 1
Appunto
Riassunto esame Analisi delle Politiche Pubbliche, prof. Lewanski, libro consigliato Politiche Sociali, Ferrera - cap. 2
Appunto
Riassunto esame Analisi delle Politiche Pubbliche, prof. Lewanski, libro consigliato Politiche Sociali, Ferrera - cap. 3
Appunto
Riassunto esame Analisi delle Politiche Pubbliche, prof. Lewanski, libro consigliato Politiche Sociali, Ferrera - cap. 4
Appunto