Che materia stai cercando?

Diritto pubblico, dell'informazione e della comunicazioned - l'ordinamento italiano e la sua evoluzione

Appunti di Diritto pubblico, dell'informazione e della comunicazione
per l'esame della professoressa Maria Romana Allegri sui seguenti argomenti:
un ordinamento in trasformazione, lo statuto albertino (4 marzo 1848), lo statuto del regno (i diritti e doveri dei cittadini, il governo monarchico rappresentativo), la proclamazione del regno d’italia, il... Vedi di più

Esame di Diritto pubblico, dell'informazione e della comunicazione docente Prof. M. Allegri

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

16 L’ordinamento italiano e la sua evoluzione

IL REGIME FASCISTA (1/2)

La dittatura

1925: discorso di Mussolini alla Camera del 3 gennaio, legge

sul capo del governo

1926: tribunale speciale per la difesa dello Stato, scioglimento

dei partiti, legge sul potere normativo del governo, legge sui

rapporti collettivi di lavoro, abolizione delle elezioni per gli enti

locali

1927: carta del lavoro

1928: legge elettorale plebiscitaria («approvate voi la lista dei

deputati designati dal Gran Consiglio del fascismo»), Gran

Consiglio organo costituzionale dello Stato ...

segue

16 L’ordinamento italiano e la sua evoluzione

IL REGIME FASCISTA (2/2)

1929: Patti lateranensi

1930: testo unico di pubblica sicurezza, codice Rocco

1934: testo unico delle leggi comunali e provinciali

1938: leggi razziali

1939: soppressione della Camera dei deputati, istituzione della

Camera dei fasci e delle corporazioni

16 L’ordinamento italiano e la sua evoluzione

IL PERIODO TRANSITORIO (1/2)

luglio 1943: revoca e arresto di Mussolini, scioglimento del

partito fascista

settembre 1943: armistizio, fuga del re, regno del sud e

repubblica sociale

giugno 1944: tregua istituzionale, convocazione di

un’assemblea costituente, luogotenenza

febbraio 1945: estensione del diritto di voto alle donne

marzo 1945: convocazione del referendum monarchia-

repubblica

aprile 1945: istituzione della Consulta nazionale

maggio 1946: abdicazione di Vittorio Emanuele III, Umberto II

re d’Italia

16 L’ordinamento italiano e la sua evoluzione

IL PERIODO TRANSITORIO (2/2)

giugno 1946: referendum istituzionale ed elezione della

costituente, esilio del re

gennaio 1947: presentazione in Assemblea del testo base

della Costituzione redatto dalla commissione dei 75

dicembre 1947: approvazione della Costituzione della

Repubblica

gennaio 1948: entrata in vigore della Costituzione

aprile 1948: prime elezioni politiche repubblicane,

maggioranza assoluta alla Dc di De Gasperi

16 L’ordinamento italiano e la sua evoluzione

LE C.D. COSTITUZIONI PROVVISORIE

D.L. Lgt. 25 giugno 1944, n. 151

• Elezione a suffragio universale diretto di un’Assemblea

costituente per deliberare la nuova costituzione dello Stato

D.Lgs. Lgt. 16 marzo 1946, n. 98

• Referendum sulla forma istituzionale dello Stato (repubblica

o monarchia), contemporaneamente all’elezione

dell’Assemble costituente

• Responsabilità politica del governo davanti all’Assemblea

costituente

• Delega del potere legislativo al governo, salva la materia

costituzionale, le leggi elettorali e l’approvazione dei trattati

internazionali

16 L’ordinamento italiano e la sua evoluzione

IL REFERENDUM ISTITUZIONALE

2 GIUGNO 1946

voti Repubblica

12.717.923

voti Monarchia

10.719.284

voti nulli

1.498.136

16 L’ordinamento italiano e la sua evoluzione

L’APPROVAZIONE DELLA COSTITUZIONE

22 dicembre 1947

Presenti votanti

515 (su 556)

Maggioranza

258

Hanno votato “sì”: 453

Hanno votato “no”: 62

«L’Assemblea approva la Costituzione della Repubblica italiana»

16 L’ordinamento italiano e la sua evoluzione

I CONTENUTI PIU’ INNOVATIVI DELLA COSTITUZIONE

• I principi fondamentali

- Principio democratico

- Principio personalista

- Principio pluralista

- Principio lavorista

- Principio sovranazionale

• I diritti e doveri dei cittadini, inclusi i diritti economici-sociali

• L’introduzione del referendum

• La Corte costituzionale e il controllo di costituzionalità delle

leggi

• Il principio autonomistico e l’ordinamento regionale

• Il Consiglio superiore della magistratura

16 L’ordinamento italiano e la sua evoluzione

L’ATTUAZIONE RITARDATA DELLA COSTITUZIONE

1956: Corte costituzionale

1958: Consiglio superiore della magistratura

1970: Regioni ordinarie

1970: Referendum

16 L’ordinamento italiano e la sua evoluzione

LA RIFORMA ELETTORALE DEL 1953

Lista o liste apparentate Voti

Voti <50%

>50%

Seggi Camera Premio di maggioranza ripartizione

(380 su 590) proporzionale


PAGINE

23

PESO

46.62 KB

AUTORE

Fulvio93

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Diritto pubblico, dell'informazione e della comunicazione
per l'esame della professoressa Maria Romana Allegri sui seguenti argomenti:
un ordinamento in trasformazione, lo statuto albertino (4 marzo 1848), lo statuto del regno (i diritti e doveri dei cittadini, il governo monarchico rappresentativo), la proclamazione del regno d’italia, il regime fascista,il periodo transitorio, il referendum istituzionale, l’approvazione della costituzione, l’attuazione ritardata della costituzione, le fasi della storia costituzionale repubblicana, le riforme costituzionali della XIII legislatura.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze della comunicazione pubblica e d'impresa
SSD:
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Fulvio93 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto pubblico, dell'informazione e della comunicazione e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Allegri Maria Romana.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto pubblico, dell'informazione e della comunicazione

Riassunto esame Diritto, prof. Allegri, libro consigliato Corso di diritto pubblico, Barbera, Fusaro
Appunto
Diritto pubblico, dell’informazione e della comunicazione - l'organizzazione e l'esercizio del potere politico
Dispensa
Diritto pubblico, dell'informazione e della comunicazione - Dispensa
Dispensa
Diritto pubblico, dell’informazione e della comunicazione
Dispensa