Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

forze psichiche in contrasto è evidente che l’analisi del sogno rivelerà la fonte rilevante del

contenuto nella vita da svegli.

La fonte di un sogno può essere tuttavia anche un’esperienza interiore, cioè il ricordo di un fatto

psichicamente importante o un’associazione di idee. Classificando quindi, la fonte di un sogno può

essere:

a) Un’esperienza recente e psichicamente rilevante che viene rappresentata direttamente nel

sogno

b) Diverse esperienze, recenti e significative, che vengono composte in unità dal sogno

Una o più esperienze recenti e significative che vengono rappresentate nel contenuto del sogno

c) da un’esperienza contemporanea, ma indifferente

d) Un’esperienza interiore significativa, che viene rappresentata nel sogno da un’impressione

recente, ma indifferente

Ma se le impressioni indifferenti possono inserirsi nel sogno solo se sono recenti, come mai

troviamo nei sogni elementi che non sono nè recenti né psichicamente rilevanti, ovvero elementi

che risalendo a un periodo di vita precedente in cui non avevano valore psichico dovrebbero

essere stati dimenticati del tutto?

Si può rispondere a quest’obiezione considerando che evidentemente deve essere avvenuto uno

spostamento, durante il periodo di vita precedente, che ha sostituito al materiale psichicamente

importante del materiale indifferente e tale spostamento è rimasto impresso nella memoria. Ciò

che è realmente rimasto indifferente non può essere prodotto in un sogno. Non ci sono stimoli di

sogni indifferenti e di conseguenza non ci sono sogni innocenti. I sogni non riguardano mai delle

sciocchezze; non permettiamo infatti che il nostro sonno venga turbato da inezie.

Tra le altre fonti dei sogni sono poi da considerare quelle somatiche, che molto spesso hanno la

stessa importanza nella formazione dei sogni delle impressioni recenti ma indifferenti del giorno

precedente. Esse, se non sono talmente intense da risvegliare il dormiente, costituiscono uno

stimolo alla formazione del sogno, vengono infatti elaborate in una soddisfazione di desiderio, le

cui altre componenti sono i noti residui psichici del giorno. Si ha pertanto una specie di

combinazione di fattori, psichici e somatici, tale da costituire lo spunto per l’elaborazione

dell’espressione dell’appagamento di un desiderio. Se il materiale fornito dalle sensazioni è

doloroso, ciò non significa che esso non possa essere usato per la formazione di un sogno, il lavoro

onirico si servirà di quel fatto per rappresentare la realizzazione di qualche desiderio

generalmente represso.


PAGINE

4

PESO

69.21 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Filosofia del linguaggio con particolare attenzione ai seguenti argomenti trattati: il sogno come soddisfazione di un desiderio, il fenomeno della deformazione nel sogno, le tre caratteristiche presenti nella memoria dei sogni, lo spostamento dell'enfasi psichica, il lavoro onirico, il lavoro di spostamento.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in filosofia
SSD:
Università: Pavia - Unipv
A.A.: 2007-2008

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher melody_gio di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Filosofia del linguaggio e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Pavia - Unipv o del prof Jachia Paolo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea in filosofia

Storia della filosofia contemporanea - Immanuel Kant
Appunto
Storia della filosofia contemporanea - da Kant a Schopenhauer
Appunto
Domande e Risposte su Immanuel Kant
Esercitazione