Che materia stai cercando?

Istituzioni e Magistrature

Lista completa e dettagliata delle Istituzioni e delle Magistrature di Roma antica dall'età monarchica all'età Tardo Antica. L'ordine è alfabetico e si ricollega alla lista di definizioni disponibile separatamente. Università degli Studi La Sapienza - Uniroma1.

Esame di Storia romana docente Prof. A. La Rocca

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

 Presiede comizi e senato

 Presenta proposte di legge ai comizi

 Propone risoluzioni al senato

 Controlla l’ordine pubblico da cui può decretare l’espulsione degli stranieri

 Ex COS diventano senatori

 Età imperiale: ordinari e suffetti. Non hanno più poteri politici ma

convocano il senato. La prima volta che viene rivestito di solito è suffectus.

 Età Severi: 12 COS all’anno

CORNICINES = Centuria di artigiani specializzati utili all’esercito.

CORRECTORES = Controllori delle provincie

 Dai Severi

 Si occupano di finanze, dell’amministrazione complessiva e della

giurisdizione

CORTI PRETORIE = Incaricate di vigilare sulla sicurezza dell’IMP

 Istituite nel 27/26 a.C.

 9 corti (I-IX)

 Stanziati fuori dal pomerium

 Nel 23 d.C. Seiano le sposta nei castra urbana sull’Esquilino

 Dal 13 a.C. in servizio per 12 anni

 Dal 5 a.C. in servizio per 16 anni

 750 denari di soldo

 Possono entrare a Roma

CORTI URBANE = Servizio di polizia nell’Urbe.

 Istituite nel 13 a.C.

 3 corti di 500 uomini ciascuna

 Stanziati fuori dal pomerium

 Nel 23 d.C. Seiano le sposta nei castra urbana sull’Esquilino

 375 denari di soldo annuo

 Possono entrare a Roma

CORTI DEI VIGILI = 7 di 500 uomini ciascuna.

CUBUCOLARI = Domestici privati dell’imperatore.

 Donne o eunuchi

 Addetti agli appartamenti privati

 Guidati da un primicerius

CURA AEDIUM SACRARUM ET OPERUM PUBLICORUM = Curatela che si sviluppa dal 12 a.C. fino a Claudio

 Augusto: dal 12 a.C. istituisce collegium di 5 curatori senatori di cui uno

consolare.

 2 curatori senatori consolari. Posizione per lo più onorifica

o Aiutati da subcuratore et adiutores CURATOR AEDIUM SACRARUM

o CURATOR OPERUM LOCORUMQUE PUBLICORUM

 Assistiti da

o Adiutores

o Subcuratores operum publicorum (dall’età flavia)

o Personale subalterno amministrativo e finanziario

o Personale tecnico

 Ereditano i poteri degli edili

 Supervisione dell’occupazione del suolo pubblico a Roma

 Costruzione e restauro di edifici sacri e profani

 Conservazione e manutenzione edifici pubblici

 Assegnano delle aree pubbliche alla costruzione dei monumenti decisa

dall’IMP o, sempre meno, dal senato

 Assegnazione annotata su matricula, commentarii, tabulae

 Concessioni di terreno a privati in cambio di un solarium

 Non avevano ius terminationis nec iudicationis

 Sovrintendono ufficialmente ai lavori, ufficiosamente sono i loro adiutores e

subcuratores

 Potevano nominare personale subalterno scelto tra i cavalieri.

 Per i lavori modesti si impiega il personale della statio stessa.

 Per i lavori maggiori si affida il cantiere ad un redemptor

o Lex locationis previa vincita della gara di appalto

o Dopo i lavori i curatori/il loro personale procede alla probatio

CURA ALVEI TIBERIS ET CLOACARUM = Gestione e sorveglianza del Tevere

 15: Tiberio istituisce una commissione di 5 senatori

o 1 consolare

o 4 no

o Sorvegliano cost la portata del Tevere

 II sec: 1 solo curator

 Nomina e revoca imperiali, stabilita da Claudio e in sostituzione

dell’estrazione a sorte

 Controllo del confine nel senso della larghezza lungo tutto il corso

 Evitare l’occupazione abusiva delle rive

 Autorizzazioni in tal senso

 Pulizia del letto e delle sponde del fiume

 Restauro delle banchine

 Il personale subalterno era permanente e mai di nomina straordinaria

 II sec : controllo delle corporazioni dei battellieri

 Corrispondente statio Ostiensis cum praefectis et auditoris

CURA AQUARUM = Amministrazione delle acque.

 Età Repubblicana: divisa tra i vari magistrati

 11 a.C.: istituita da Augusto

 9 a.C.: disciplinata dalla lex Quinctia

 Il primo titolare è Valerio Messalla Corvino aiutato da due curatores

adiutores di rango senatorio

 Curator nominato dal principe

 Più carica onorifica data a senatori anziani

 Supervisione dell’erogazione di acqua ai beneficiari privati

 Competenza d’accesso del grande pubblico all’acqua

 Controllo del personale addetto alla cura

 Tutela delle strutture

 Compiti giudiziari: decide nelle liti

 Decide di ricorrere o meno a redemptores

 Aiutati da tecnici e da lavoratori preposti specializzato

 Frontino curatore si istituisce in mansionario deposto a prendere le

istruzioni giornaliere da dare ad ogni famiglio.

 Doveva esistere un archivio con info geografiche, topografiche, sulla

portata d’acqua e sulle concessioni ai privati

 Statio?

 Parte pubblica della domus del curator stesso

 Aedicula Iuturni apud aedem Castorem

 Tempio “A” di Largo Argentina (forse) da vedere come aedes Iuturni

in Campo Matio (Coarelli)

 Fine II sec.: appare un curator aquarum et Minuciae

 Dispone per la manodopera di

 Familia publica aquarum (240 uomini)

 Familia aquaria Caesaris(460 uomini)

 Circa 700 uomini: 50 per regione

CURATOR OPERUM PUBLICORUM = Carica temporanea per sovraintendere ai lavori di ricostruzione e

restauro a seguito di un rovinoso evento.

 Nominato dall’IMP

 Finanziato dall’erario del popolo Romano o dal fisco imperiale

 Sostituisce i curatores e gli adiutores

CURIALES = Proprietari abbienti che gestivano le città in età tardo antica.

 Sobbarcarsi le spese per la vita cittadina

 Garantivano la riscossione delle tasse

 Dovevano pagare la differenza con le loro sostanze

CURIO = Capo della curia, uomo almeno di 50 anni.

CURATORES REI PIBBLICAE = Funzionari nominati e incaricati dall’imperatore nelle cittadine di provincia

 Da Adriano.

 Si occupano dell’annona

 Mettono ordine nelle finanze cittadine

 Intervento eccezionale e limitato

CURIO MAXIMUS = Capo di tutte le curie, che convoca per i Fornacalia. Riservata fino al 209 a.C. ad un

patrizio.

DECURIONES CONSCRIPTIVE =I senatori appartenenti all’ordo municipalis.

DICTATOR = Viene dictus/creatus dal COS su indicazione del senato in un momento eccezionale.

 Cerimonia all’alba

 501 a.C.: Tito Larcio primo dittatore.

 A sua volta nomina il suo collaboratore, il magister equitum.

 In carica solo 6 mesi

 Investito di tutti i poteri

 Vietato di andare a cavallo quindi comanda la fanteria

 Imperium militiae anche intra pomerium

 Non era limitato dalla provocatio ad populum

 Tutti gli altri magistrati gli erano subordinati

 Solo i TRIB PL conservano il diritto di veto e intercessione

 356 a.C.: aperta ai plebei

DICTATOR CLAVI FIGENDI CAUSA = Incaricato di piantare il chiodo annuale

DICTATOR COMITIORUM HABENDORUM CAUSA = Dittatore incaricato di indire i comizi, quando le tensioni

politiche impedivano il corretto svolgimento comiziale

DISPENSATORES = Impiegati subalterni addetti alla cassa insieme ai tabularii.

 Appartengono ai servi ordinarii

 Lavorano per privati, per imperatori, per la casa imperiale, al servizio della

città, in determinati rami dell’amministrazione dello Stato.

 D. FISCI CASTRENSI= imperiali privati.

 Se si definiscono Augusti o Caesaris è dubbio dove lavorassero.

 Sicuramente appaiono dipendenti di

o Chi aveva cura et ratio moneta

o Chi aveva la ratio operum publicorum

o Procurator annonae

o Officium annonae

o Fiscus frumentarius

DIVISORES = Personaggi quasi ufficiali, di rango sociale elevato, con il compito di ripartire le

distribuzioni di denaro legale o di donativi alle tribù.

DUOVIRI PERDUELLIONIS = Collaboratori giudiziari del rex incaricati di dirimere le questioni di alto

tradimento.

EDILI = Compiti amministrativi e giudiziari.

 Magistrati maggiori

 Cura urbis

 Cura annonae

 Cura ludorum solemnium finanziandoli autonomamente

 Controllo delle strade e delle norme sul traffico

 Ordine pubblico durante le feste religiose e i mercati

 Regolarità dei pesi e delle misure

 Vigilavano sui tassi di interesse

 Imponevano pratiche anti-suntuarie

 Davano il permesso per riempire d’acqua il Circo Massimo

 Stabilivano l’erogazione di acqua pubblica nei vici

 Cesare: aggiunge due edili ceriales consacrati alle questioni annonarie.

 Età imperiale:

o Controllo dei mercati

o Privata del compito dell’annona alimentare e di polizia

EDILI CURULI = Corrispettivo “patrizio” dell’edilità plebea.

 Istituita con le leges Liciniae-Sextiae

 2

EDILI PLEBEI = Amministratori del tesoro depositato presso l’aedes Cereri sull’Aventino.

Provvedevano alle necessità del centro religioso plebeo.

 Magistrati maggiori

 2

 *aedes tempio

 Curano i ludi in onore di Cerere

 Controllano mercati e fiere circostanti il tempio

 Infliggono multe ai trasgressori

 Custodiscono gli archivi dei plebisciti

 Dispongono delle cura et procuratio aedium sacrarum

o Sorvegliano edifici sacri e profani

o Si occupano dell’occupazione del suolo pubblico

 Età Imp:

o Sorvegliano strade, piazze, edifici e luoghi pubblici

o Controllano le attività che vi si svolgono

EQUITES SINGULARES = Corpo di cavalleria istituiti da Traiano

 la scorta personale dell’imperatore

 lo accompagnavano in caso di guerra

 Acquartierati apud Lateranum, cella Aqua Claudia: rovine dei Castra Vetera

Equitum Singularium

FABRI = Centuria di artigiani specializzati utili all’esercito.

FRUMENTARII = Corpo di soldati distaccato a Roma come messaggeri e ispettori. Abolito da

Diocleziano.

GERMANI CORPORIS CUSTODES = Guardia imperiale a cavallo di 500 uomini, stanziati a Trastevere.

GOVERN PROV = Età tardo antica.

 Molti nomi:

o praesidies (equestri)

o correctores (equestre o senatorio)

o iudices (Occidente)

o hyparchoi (Oriente)

 Civili

 Polizia

 Finanziari

 Giudiziari

IMPERATOR = Titolare dell’imperium e trionfatore acclamato come tale dai suoi soldati.

INQUISITORES = Indagatori dei cittadini durante le riunioni al Campo Marzio convocate dai censori.

IURATORES = Incaricati dai censori di ricevere il giuramento dei cittadini.

IURIDICII = Appellativo dei consolari addetti ai 5 distretti giudiziari in cui Adriano divise l’Italia.

 Appellativo in uso da Marco Aurelio

 Rango pretorio

 Incaricati di rendere giustizia e degli affari interni delle città

LATERCULUM MINUS = Incarico dei QUAEST in Oriente on età Tardo antica. Tengono i registri di

 Ufficiali dei corpi di frontiera

 Prefetti d’ala

 Tribuni delle coorti.

LEGATI = Ambasciatori, scelti come rappresentanti della propria comunità. Attività onerosa a

proprie spese.

LEGATO LATICLAVIO = Carica questoria. Sostegno di un governatore nelle province senatorie.

LEGATUS AUGSTI = Funzione pretoria. Alla testa di una legione

LEG AUG PRO PRAET PROV = Governatore di una provincia imperiale

 Rango pretorio o consolare

 Aiutati da procuratori

 Amministrazione finanziaria

LEGIONI= Armata Imperiale

 Augusto: 25 legioni di fanti di soli cittadini romani

 I sec: 28 legioni

 Numero max: 30

 Settimio Severo: aggiunge 3 legioni

 5.000-6.000 effettivi ciascuna

 10 cohortes peditum ciascuna (1 cohors = 6 centuriae. 1 centuria= 80

uomini)

 Ciascuna affiancata da un manipoli di 120 soldati a cavallo.

 Dal 13 a.C. servizio di 16 anni

 Dal 5 a.C. servizio di 20 anni

 In servizio senza interruzione

 Soldo di 225 denari, poi 300 con Domiziano

 Honesta missio: premio finale di 12.000 sesterzi.

 Vivevano nelle province e nei castra senza poter entrare a Roma

 Comandate dai Legati legionis, tribuni laticlavi, prefetto del campo, 5

tribuni angusticlavii, duces, preapositi, prolegati (dal più importante)

 Affiancate dai corpi ausiliari

 59 centurioni per ogni legione

LETI = Unità reclutate nel seno di una collettività contadina barbara, stabilitasi nel

territorio romano a cui era concesso il suolo pubblico da coltivare. Età tardo antica.

LIMITANEI/RIPENSES = Esercito stanziale tardo-antico. Sempre più rafforzato dagli ausiliari barbari.

MAGISTER EQUITUM = Comandante della cavalleria.

 Collaboratore del dictator e nominato da esso

 Non condiziona il dittatore nel suo operato

MAGISTER OFFICIUM = Tardo Antica. Ministro degli interni

 Istituito nel 324

 Capo della cancelleria

 Dirige tutti gli scrinia

 Dirige il personale di corte

 Si occupa della politica estera e riceve i legati.

 Maestro cerimoniale del concistorio e ne dirige le sedute

 Comanda le scholae palatinae

 Da lui dipendono gli agentes in rebus

MAGISTER POPULI = Comandante del popolo ie. dell’esercito

 Età Regia: capo della fanteria

 Età Alto Rep: titolo originario del DITTATORE

MAGISTRATI = Lessico di Festo “Magisterare significa guidare. I magistri, non solo gli insegnanti, i

magistri dei villaggi, delle società, dei quartieri, perché tutti costoro magi possunt

degli altri. Da qui il nome anche i magistrati, che attraverso gli imperia sono più

potenti dei privati”.

 *mag- di –magnus

 Indica chi si trova in una condizione sopraelevata rispetto agli altri

 È il detentore di un

o Imperium e della potestas (i magistrati maggiori)

o Potestas (i magistrati minori)

 In generale governano la res publica

 amministrano le province

 fanno leve

 impongono tributi

 hanno potere di vita e di morte sulle truppe senza appello

 possono celebrare il trionfo ed essere salutati imperatores

 guidano gli eserciti

 tengono relazioni con le potenze estere

 imperium militiae

 imperium domi

 dettano prescrizioni obbligatorie

 ottengono il rispetto con multe e sanzioni

 eletti dall’assemblea

o maggiori: comizi centuriati

o minori : comizi tributi/ concili della plebe

 Interdetti i salariati e i liberti dal ricoprire magistrature

 Conditio sine qua non decem stipendia di campagna militare

 Annuali

 Non sottoponibili a processo durante il mandato

 Chiamati a rispondere dei loro atti al termine

 È un honos, quindi è gratuito.

MINISTERIALES = Ulteriori addetti ai servizi del Palatium tardo antico. Eunuchi.

NOMENCLATORES = Gli incaricati di chiamare per nome i cittadini durante le riunioni al Campo Marzio

convocate dai censori.

NOTARII = Funzionari stenografi del Palazzo guidati dal primicerius notarium.

ORDO = Senato del municipio, composto dai decuriones conscriptive.

PALATINI = Dipendenti del Palatium. Personale specializzato nella corte imperiale tardo antica.

PRAECO = Banditore nel foro, araldo.

 Ultimo nella gerarchia degli apparitores

 Organizzati in tre decurie

 Dipendono dall’edile

Talvolta anche banditori privati, ie. collegati a determinate zone della città

 P. DE SUBURA

 P. DE REGIONE PORTAE CAPENAE

PREAF AERARII MILITARIS = Funzione pretoria.

PREAF AERARII SATURNI = Funzione pretoria di rango prefettizio per la gestione dell’erario dello stato.

PREAF ANNONAE = Approvvigionamento della città e garanzia delle frumentationes.

 Istituita da Augusto dopo la carestia dell’8 d.C.

 Dignitario equestre

 Nominato dall’IMP e da lui revocabile

 Senza limiti di tempo

 Fino al II sec:

o Ha personale subalterno di cavalieri e liberti

o Agisce anche nei porti di Ostia e Pozzuoli

o Collabora con i servizi statali e con i privati addetti al trasposto e al

commercio

 Ha responsabili ad Alessandria e in Numidia

 Traiano: intrattiene rapporti costanti con i corpora

 Responsabilità del trasporto e dell’immagazzinamento delle merci

o I sec: grano

o II sec: anche olio (Adriano)

 Interrelazione costante con il curator alvei Tiberis

 Interrelazione costante con i curatores operum publicorum per gli horrea

 Controllo delle naves caudicariae

 Corrispondente statio Ostiensis

 Si rapportano con i preafecti frumenti dandi

PRAEF DEL CAMPO = Si occupa delle fortificazione, degli assedi, della costruzione dei castra e in battaglia

comanda l’artiglieria.

PRAFECTUS FABRUM = Sorta di funzione premilitare e preparatoria alle tre effettive milizie equestri.

PREAF FRUMENTI DANDI = Prefetto senatorio incaricato delle frumentazioni e assistito a partire da Traiano

da un procurator ad Minuciam equestre.

PRAEF IURE DICUNDO = Preposti inviato nell’ager romanus dal pretore urbano.

 Nominati dal pretore urbano

 Eccetto i 4 praefecti Capuam Cumas

 Esercitano la giurisdizione nelle prefetture

PREAF PRETORI = Capo della guardia imperiale

 Fastigio della carriera equestre

 Augusto-Settimio Severo: arruolati in Etruria, Umbria, Lazio, colonie

romane antiche.

 9 coorti (I-IX)

 13 a.C.: servizio per 12 anni

 5 a.C.: servizio per 16 anni.

 2 d.C.: Augusto nomina i primi ie. Q. Ostorio Scapula e P. Salvio Aper

 23: Seiano le ubica nel castra preatoria fuori la porta Viminalis

 Da Nerone i pretoriani beneficiano di razioni gratuite di grano

 Traiano alza le coorti a 10

 Fino a Costantino scelti solo nell’ambito equestre

 Comandano la guarda imperiale

 Sicurezza del principe e della capitale

 750 denari annui di soldo e donativi imperiali

 Una coorte stabile al Palatino, in abiti civili ed armi come scorta personale

IMP

 Gestiscono il numerus degli equites singularis

 Comandano i

 frumentarii deputati,

 i supernumerarii

 accasermati nei castra peregrina

 gestiti dal pinceps peregrinorum

 Polizia nelle strade

 Sorveglianza occasionale di luoghi pubblici

 Seguono IMP in battaglia

 Possono condurre battaglia

 Giurisdizione sui soldati semplici

 Giudicano in prima istanza

 Da Marco Aurelio, al limite Settimio Severo: giurisdizione criminale e di

appello sull’Italia

 Adriano: membri sempre più permanenti del consilium principis

 Marco Aurelio: membri regolarmente iscritti al consilium principis

 Custodia dei cittadini inviati a Roma per essere giudicati

 Il principe gli può affidare giudizi vice sacra/viceprincipis sulle sentenze

pronunciate dai governatori di provincia

 I loro poteri tutti sono esercitati per delega imperiale

 Costantino: carica puramente civile e amministrativa

PREAF URBI = Istituita stabilmente nel 13 d.C.

 26 a.C.: Valerio Messalla Corvino primo

 26 a.C.-13 d.C.: carica temporanea e solo in assenza del principe si nomina

un prefetto


PAGINE

24

PESO

520.42 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Esame: Storia romana
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in scienze archeologiche e storiche: oriente e occidente
SSD:
A.A.: 2017-2018

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Luthien91 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Storia romana e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof La Rocca Adolfo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Storia romana

Definizioni Storia romana
Appunto
Le religioni dell'Iran Antico - Appunti
Appunto
Archeologia - Abellinum Romana
Appunto
Le lingue iraniche - Appunti
Appunto