Che materia stai cercando?

Istituzioni di diritto pubblico - il concetto di popolo

Appunti di Istituzioni di diritto pubblico per l'esame del professor Leondini sul concetto di popolo, della cittadinanza in generale e nello specifico con riferimento allo Stato Italiano. Vengono menzionati i criteri di ottenimento e di perdita della Cittadinanza con riferimento pure alla cittadinanza europea e a casi particolari come rifugiati politici, apolidi, estradati.

Esame di Istituzioni di diritto pubblico docente Prof. G. Leondini

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

- Doveri tributari ( riguardano esclusivamente i Cittadini ) .

Particolari casi possono essere rappresentati dalla cosidetta “ Estradizione” che consiste nella fuga dalla

propria nazione di un soggetto che è ricercato nel proprio Paese per reati gravi ; in questo caso il soggetto

verrà rimpatriato. La nostra repubblica garantisce a chi lo richiede asilo politico.

La prima regola che stabiliva i criteri per ottenere la Cittadinanza Italiana era contenuta già nel Codice Civile

del 1865 ; questa legge rimase in vigore fino al 1912, anno in cui venne emanata una nuova legge che

sarebbe rimasta fino al 1992, quando venne emanata la legge definitiva che ancora oggi utilizziamo ( salvo

alcune sporadiche modifiche ). Importante è rimasta la nazionalità dei genitori; nel 1912 si dava importanza

alla nazionalità del pare, mentre oggi i 2 genitori sono stati equiparati da questo punto di vista.

Un soggetto è Cittadino Italiano colui che come si detto, abbia almeno uno dei due genitori Italiani; ottiene

la nostra Cittadinanza anche il soggetto nato in Italia da cittadini stranieri, a condizione che l’Ordinamento

Statale a cui appartengono i genitori non riconosca il figlio. In questo caso di deve precisare che se per puro

caso la cittadinanza non venga riconosciuta dall’Ordinamento Statale a cui appartengono i genitori a causa

di una loro inosservanza o del non aver rispettato determinati obblighi, la Cittadinanza Italiana non viene

riconosciuta. Se i genitori sono ignari, il soggetto ritrovato nel nostro Paese è considerato nato in Italia e

quindi ottiene la Cittadinanza Italiana. Il minore adottato da cittadini Italiani ottiene la Cittadinanza.

L’acquisto della cittadinanza da parte di un genitore comporta l’automatico ottenimento della stessa da

parte dei suoi figli che, una volta divenuti maggiorenni, potranno fare dichiarazione di rinuncia, salvo che

mediante questa azione, non diventino apolidi. La Cittadinanza quindi può essere concessa anche dopo la

nascita . Tipico è il caso del matrimonio, mediante il quale un soggetto che sposa una persona Italiana,

ottiene la Cittadinanza dopo 3 anni dal matrimonio, di cui almeno 2 da residenti in Italia ( gli anni vengono

dimezzati in caso di nascita di un figlio). Tale procedura tuttavia non è consentita a quel soggetto che vanta

pendenze penali a proprio carico. Un ulteriore criterio di attribuzione della Cittadinanza può verificarsi

automaticamente in presenza di determinati fattori ( tale possibilità era prevista pure nel decreto del

1865):

- Espressa volontà del soggetto ;

- Legame del soggetto con un Cittadino Italiano che sia massimo un parente di secondo grado ;

- Aver trascorso ininterrottamente la propria infanzia in Italia fino al raggiungimento della maggiore

età, momento in cui si dovrà fare espressa dichiarazione ;

Altro criterio di acquisizione del Diritto di Cittadinanza può essere quello per naturalizzazione, cioè sulla

base di un provvedimento amministrativo; tale criterio può essere soddisfatto solo se :

- Soggetto maggiorenne adottato in Italia da almeno 5 anni ;

- Soggetto che possiede la resideza UE e vive in Italia da almeno 4 anni;

- Soggetto apolide che vive in Italia da almeno 5 anni ;

- Soggetto con residenza extra-UE che vive in Italia da almeno 10 anni;

- Soggetto che ha prestato servizio alle dipendenze dello Stato per almeno 5 anni .

Fino ad ora abbiamo parlato dei criteri attraverso i quali è possibile ottenere la Cittadinanza Italiana; adesso

dedichiamo la nostra attenzione alle azioni che possono causare la perdita ( volontaria o meno ) della

Cittadinanza Italiana.

La Cittadinanza può essere revocata :

- In caso di trasferimento della residenza all’estero, si deve già possedere un’altra Cittadinanza e

deve essere fatta richiesta espressa ;


PAGINE

3

PESO

111.31 KB

AUTORE

Giuripd

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in giurisprudenza (PADOVA, TREVISO)
SSD:
Università: Padova - Unipd
A.A.: 2014-2015

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Giuripd di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Istituzioni di diritto pubblico e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Padova - Unipd o del prof Leondini Gabriele.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Istituzioni di diritto pubblico

Riassunto esame Istituzioni di Diritto Pubblico, prof. Leondini, libro consigliato Lineamenti di Diritto Pubblico, Falcon
Appunto
Contabilità pubblica - Compendio
Appunto
Riassunto esame Diritto Processuale Civile, prof. Consolo, libro consigliato Spiegazioni di diritto processuale civile
Appunto
Riassunto esame Istituzioni di Diritto Pubblico, prof. Leondini, libro consigliato Lineamenti di Diritto Pubblico, Falcon
Appunto