Che materia stai cercando?

Informazione e autonomia

Appunti della facoltà di lettere e filosofia del professor Formenti sulla teoria e la tecnica dei nuovi media. Il file contiene una argomentazione sul diritto all'informazione e le sue ripercussioni sull'autonomia individuale ed in particolare riguardo l' informazione in rete.

Esame di Teoria e tecnica dei nuovi media docente Prof. C. Formenti

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

INFORMAZIONE IN RETE: MAGGIORE AUTONOMIA?

L informazione costituisce la base sulla quale poggia la possibilità stessa di autonomia individuale.

L economia dell informazione in rete mette gli individui nella condizione di fare le cose in modo

autonomo rendendoli meso soggetti alla manipolazione.l economia dell informazione in rete

promette anche di fornire una piattaforma per il dibattito pubblico; come partecipanti attivi gli

individui possono reperire molte più informazioni sul mondo. Il passaggio dall economia dell

informazione a quella in rete ha accresciuto il potenziale degli individui facendoli diventare

produttori attivi del proprio ambiente sociale offrendo maggiori possibilità di avere una cultura più

critica e riflessiva.l accesso più ampio alla conoscenza, insieme all emergere di forme di

organizzazione produttiva meno dipendente da l capitale finanziario mettono l economia dell

informazione in rete nelle condizioni di far avanzare la giustizia distributiva.

- aumenta il numero di cose che l individuo può fare in maniera indipendente

- la gran parte dei materiali necessari ad agire nell ambiente informazionale è nelle mani delle

moltitudini.l economia dell inf.in rete fornisce fonti alternative di comunicazione a carattere non

proprietario, ciò diminuisce il grado di dipendenza dai proprietari di strutture per la comunicazione.

INFORMAZIONE IN RETE: MAGGIORE LIBERTà?

(saga dello jedi)nel mondo pre-digitale una cosa simile sarebbe stata tecnicamente impossibile;

quando qualcuno realizza un film di questo tipo non sta cercando di sostituirsi ad un famoso regista.

Il problema sorge quando la sala cinematografica diventa una precisa metafora per descrivere la

relazione che la maggior parte delle persone deve intrattenere con l ambiente comunicativo.

La saga dello jedi come anche second life rappresentano un cambiamento possibile con l avvento

dell economia dell informazione in rete. Ci siamo trovati a vivere in un contesto in cui l economia

industriale di mercato ha preso il sopravvento causando la perdita della capacità d azione. Oggi

invece l individuo vede aprirsi avanti a se ambiti in cui esercitare una vita produttiva. Questa nuova

libertà dell individuo è alla base dei progressi nella partecipazione politica, nella giustizia e nello

sviluppo umano. È questa libertà ad aumentare l importanza delle motivazioni non monetizzabili

come forze motrici della produzione.

INFORMAZIONE IN RETE: EFFETTI SULLA SOCIETà

Il primo tipo di ordinamento giuridico il cui ruolo viene modificato dall emergere dell economia

dell informazione in rete è la struttura normativa di tipo proprietario relativa ai brevetti e ai

copyright. Per il pensiero liberale la proprietà non limita la libertà individuale ma la accresce in 2

modi: da sicurezza al contesto materiale; fornisce una libertà d azione molto più ampia all individuo

proprietario. Il più elementare insieme di vincoli che regola i comportamenti al fine della nascita dei

mercati è la proprietà. I beni comuni sono una forma alternativa di spazio istituzionale dove i

soggetti possono agire liberi da quei particolari vincoli dei mercati.

Non è facile determinare a priori quale dei 2 sistemi fornisca una libertà maggiore. Almeno per

quanto riguarda l informazione, una più grande diffusione dei beni comuni accresce la libertà

individuale ma la condizione ideale è un mix tra sistemi di comunicazione con caratteristiche di

beni comuni e sistemi proprietari.

ECONOMIA DELL INFORMAZIONE IN RETE: Più SCELTA O CACOFONIA?

I mass media finanziati dalla raccolta pubblicitaria tendono a produrre programmi che

rappresentano il minimo comun denominatore della qualità in modo da catturare l attenzione di un

pubblico più ampio possibile.I nuovi canali cercano di aggiudicarsi una fetta di mercato

rappresentata dal pubblico che guarda programmi di bassa qualità; solo dopo che il numero dei

canali ha superato una soglia alta i mass media cercheranno la domanda di gruppi più piccoli,

producendo ciò che interessa alla gente. Il costo di un canale di comunicazione è diventato cosi

basso che alcune capacità produttive stanno diventando disponibili x chiunque. L immagine di una

società in cui tutti sono dotati delle stesse capacità di raccontare storie suscita 2 critiche nei

confronti dell economia dell informazione in rete: mancanza di qualità e cacofonia (di rumori senza

senso). È uno sviluppo interno dei mass media che sta spingendo verso produzioni a bassa qualità,


PAGINE

2

PESO

21.83 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze della comunicazione
SSD:
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher cecilialll di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Teoria e tecnica dei nuovi media e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Salento - Unisalento o del prof Formenti Carlo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Teoria e tecnica dei nuovi media

Motori di ricerca
Appunto
Coda lunga
Appunto
Nozioni sulle reti
Appunto
Influenze del copyright
Appunto