Che materia stai cercando?

Infermieristica Clinica I – Eliminazione intestinale Appunti scolastici Premium

Appunti di Infermieristica Clinica IEliminazione intestinale. Nello specifico gli argomenti trattati sono i seguenti: Definire la stipsi, Individuare i fattori di rischio e le abitudini consigliate per la prevenzione della stipsi, Descrivere gli interventi necessari per il trattamento della stipsi, ecc.

Esame di Infermieristica Clinica docente Prof. E. Cianfanelli

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Conseguenze della stipsi: FECALOMI

Frequenti soprattutto nelle

persone anziane e confuse

Raccolta di feci indurite nel retto

con impedimento del passaggio

di feci normali

Talvolta la massa diviene così

grande e dura da non poter

passare attraverso l’ano

FECALOMI

SEGNI E SINTOMI

incapacità del paziente di

 evacuare feci normali

gocciolamento non controllato

 di feci liquide dall’ano

stimolo continuo a defecare

 dolore rettale

 senso di ripienezza

 addominale

nausea, vomito, distensione

 addominale

Prevenzione della costipazione

VALUTAZIONE

della storia intestinale

della storia alimentare

della terapia medica

dello stato clinico

dello stato cognitivo

dello stato fisico

del diario settimanale

Pulizia intestinale Attività fisica

regolare Aumento apporto idrico

1500/2000 cc

al giorno

Aumento fibra nella dieta

Valutazione finale

diario settimanale

RNAO – Protocollo di comportamento nell’assistenza a persone con stitichezza in Dossier Infad n.1, 2006

VALUTAZIONE- accertamento

DIARIO SETTIMANALE ESAME OBIETTIVO

Frequenza delle evacuazioni Ispezione cavo orale, denti,

Caratteristiche delle feci deglutizione

Defecazione incompleta Ispezione addome (distensione

Defecazione difficile addominale)

Tempo necessario per evacuare Auscultazione dei rumori

Tentativi infruttuosi intestinali (fonendoscopio)

Dolore addominale Palpazione addome (masse

Assistenza manuale dure nel colon)

Ispezione della zona perineale

e dello sfintere anale

Educazione alla salute: raccomandazioni

DIETA

Aumentare l'apporto di liquidi:

fino a 1500 – 2000 ml/die (se non controindicato es, cardiopatici)

utilizzando bevande e alimenti (es. minestre, zuppe..)

Ridurre alcool – caffeina – cioccolato

Quindi aumentare gradualmente l'apporto di fibre con la dieta:

frutta fresca, verdura, pane e cereali integrali

Educazione alla salute: raccomandazioni

ATTIVITÀ FISICA

basata sulla tolleranza individuale

se la mobilità è conservata:

camminare 20' 1-2 v. al giorno

o 30-60' per 3-5 v. alla settimana

se la mobilità è limitata:

camminare per almeno 20 metri per

2 v. al giorno

persone allettate:

flessioni pelviche, rotazioni basso

tronco, flessioni delle gambe

Educazione alla salute: raccomandazioni

FAVORIRE UNA PULIZIA INTESTINALE REGOLARE

Trarre vantaggio dal riflesso gastro – colico (pasto stimolante)

Garantire la privacy

Assicurare pulizia, comfort dei servizi igienici

Posizione:

altezza adeguata del water

consigliare posizione con busto flesso in avanti; se necessario

appoggiare i piedi su uno sgabello

Persone allettate:

se necessario, simulare la posizione accovacciata , posizionando la

persona su un fianco e facendole flettere gli arti inferiori sull'addome

1. Mangiare tutti i giorni verdure, prediligendo l'assunzione di fibre

2. Bere molto, almeno 1,5 litri al giorno

3. Mangiare lentamente e masticare bene gli alimenti, cercando di

mangiare ad orari regolari

4. Educare l'intestino: non reprimere il bisogno di andare in bagno

Abituarsi ad andare in bagno ad orari regolari.

Evitare sforzi eccessivi durante la defecazione

5. Fare esercizio fisico moderato tutti i giorni

6. Evitare i lassativi irritanti

7. Consultare il medico specialista

(Società Italiana Unitaria di Colonproctologia)

Considerare inoltre.....

Importanza di segnalare al proprio medico una stipsi che insorga

improvvisamente (patologia???)

In ambito ospedaliero la stispi è spesso il risultato di una serie di

eventi che si sovrappongono improvvisamente in seguito a:

malattia

ospedalizzazione

immobilità

dipendenza da altri

perdita della privacy

TRATTAMENTO DELLA STIPSI

Protocollo Nursing Best Practice Guidelines della RNAO Registered Nurses

Association of Ontario

Quando gli interventi non farmacologici non sono sufficienti, è possibile

ricorrere all'uso di lassativi.

Uso di lassativi aumenta con l'età

per gli anziani giunge a percentuali comprese tra il 39% e il 50%

Uso prolungato di lassativi può indurre stitichezza a causa della perdita

della motilità colica

uso mirato e personalizzato

es. in relazione autosufficienza /dipendenza della

persona, mobilità, alimentazione, tipo di problema

nell'eliminazione

LASSATIVI

Guida all'uso dei farmaci (Agenzia Italiana del Farmaco)

LASSATIVI DI VOLUME

Da utilizzare quando non è possibile incrementare il consumo di fibra

con l'alimentazione

Assorbono acqua ed aggiungono massa al contenuto intestinale

Garantire un adeguato apporto di liquidi per migliorare l'attività del

lassativo e per evitare l' occlusione intestinale

L'effetto completo può richiedere alcuni giorni

Es. crusca integrale da aggiungere a cibo, succhi di frutta

crusca finemente macinata (più appetibile, anche sotto forma

di pane o biscotti integrali)

metilcellulosa, ispagula, sterculia, utili per le persone che non

tollerano la crusca

LASSATIVI

Guida all'uso dei farmaci (Agenzia Italiana del Farmaco)

LASSATIVI DI CONTATTO

Agiscono aumentando la motilità intestinale

Possono causare crampi addominali, diarrea, ipopotassiemia

es. bisacodil

docusato sodico

glicerolo (supposte, microclismi glicerolo/camomilla/malva)

senna

sodio psicolfato

LASSATIVI

Guida all'uso dei farmaci (Agenzia Italiana del Farmaco)

LASSATIVI EMOLLIENTI

I lassativi di volume e quelli di contatto possiedono anche

proprieta' emollienti

Utili nel trattamento delle emorroidi e delle ragadi anali

es. clismi contenenti olio di arachidi lubrificano e ammorbidiscono

le feci impattate e stimolano la motilità intestinale

es. paraffina liquida

LASSATIVI

Guida all'uso dei farmaci (Agenzia Italiana del Farmaco)

LASSATIVI OSMOTICI

zuccheri o sali che agiscono trattenendo acqua nell'intestino con un

meccanismo osmotico

lattulosio produce diarrea osmotica con un basso pH fecale,

previene la proliferazione della flora produttrice di ammonio

(utile nel trattamento encefalopatia epatica)

macrocogol

lassativi salini: idrossido di magnesio, sali di magnesio, clismi di

fosfati (clisma fleet)

Somministrare con un adeguato apporto di liquidi

Possono causare iperperistalsi, coliche intestinali, flatulenza

Trattamento della stipsi

Protocollo Nursing Best Practice Guidelines della RNAO Registered Nurses

Association of Ontario

STITICHEZZA ACUTA

si inizia con supposte, rettoclisi o lassativi per

svuotare il retto

rieducare l'intestino a un regolare ritmo di evacuazione

quindi si si attua un programma di gestione intestinale con

interventi preventivi

Trattamento della stipsi

Protocollo Nursing Best Practice Guidelines della RNAO Registered Nurses

Association of Ontario

STITICHEZZA ACUTA

Approccio graduale:

opportuno iniziare con un lassativo formante massa

se il lassativo formante massa non è ben tollerato o è infefficace

sostituirlo o affiancarlo con un lassativo osmotico (per 3-4 giorni)

o un lassativo di contatto

se non compare nessun effetto valutare con il medico opportunità

di passare a lassativi di maggior effetto


PAGINE

42

PESO

852.21 KB

AUTORE

flaviael

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in infermieristica (BORGO SAN LORENZO, EMPOLI, FIGLINE VALDARNO, FIRENZE, PISTOIA, PRATO)
SSD:
Università: Firenze - Unifi
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher flaviael di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Infermieristica Clinica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Firenze - Unifi o del prof Cianfanelli Elisabetta.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Infermieristica clinica

Infermieristica Clinica I – Bilancio idrico – Slides
Dispensa
Infermieristica Clinica - Appunti Completi
Appunto
Infermieristica Clinica
Appunto
Infermieristica Clinica I – Cavo orale
Appunto