Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Risposta Anticorpale T-Indipendente

Ag non proteici LPS

La viene indotta da , come i ,

Risposta Anticorpale T-Indipendente

polisaccaridi glicolipidi acidi nucleici non richiede la cooperazione dei linfociti T adiuvanti

, e , per cui .

non sono processati in peptidi legati alle

In tal caso si parla di Ag timo-indipendenti (TI) che e

molecole MHC non sono presentati ai linfociti T helper non è necessaria l’attivazione e

, ,

l’espansione clonale dei linfociti T helper non si ha lo scambio di classe maturazione per

, , la

affinità dei recettori BCR differenziazione in cellule B di memoria risposta

e la , per cui la

anticorpale dei linfociti B contro gli Ag timo-indipendenti è abbastanza rapida subito

, perché

dopo il legame tra BCR e Ag Ig di membrana trasmettono direttamente il segnale di

, le

attivazione alle cellule B proliferano differenziano in plasmacellule Ab

, che e si che producono

meno variabili e funzionalmente versatili rispetto a quelli indotti dalle cellule T adiuvanti .

secondo segnale per attivare la produzione di Ab contro Ag TI

Il si deve a:

– riconoscimento di un costituente microbico comune .

– massiccio legame multiplo crociato dei recettori delle cellule B intervengono quando una

che

cellula B lega epitopi ripetuti sulla cellula batterica .

Si fa una distinzione tra Ag timo-indipendenti di tipo 1 e 2. LPS batterico

Tra gli (Ag TI-1) abbiamo il che inizialmente si lega

Ag timo-indipendenti di tipo 1 sangue o nei fluidi extracellulari favorendo il

alla (LPS-BP) presente nel ,

proteina legante i LPS

legame tra il LPS proteina solubile nel plasma

e la presente sia come sia come

molecola CD14

proteina di membrana espressa su varie cellule macrofagi complesso LPS-

, come i , dove il

CD14 riconosciuto e legato

viene dal .

recettore TLR-4

capacità intrinseca di indurre la proliferazione dei linfociti B

Ag timo-indipendenti

Gli hanno la .

Ag timo-indipendenti di tipo 1 espressi quasi sempre a basse [ ]

In vivo gli sono e sono in grado

attivare solo le cellule B capaci di legare gli Ag TI-1 risposta anticorpale specifica

di fornendo una .

Ag TI-1 sono espressi ad alte [ ] indurre l’ attivazione policlonale

Raramente gli , capaci di cioè

proliferazione e maturazione di cellule B senza restrizione per la specificità antigenica

la che

risposta anticorpale aspecifica

forniscono una .

Ag TI-1 sono capaci di attivare sia i linfociti B immaturi che maturi

Per cui gli .

polisaccaridi della capsula batterica

Tra gli (Ag TI-2) abbiamo i

Ag timo-indipendenti di tipo 2

molecole polivalenti numerori epitopi antigenici ripetuti e uguali tra loro

cioè costituite da .

A differenza degli Ag TI-1 capaci di attivare direttamente sia i linfociti B maturi che immaturi, gli

Ag TI-2 sono in grado di attivare indirettamente solo i linfociti B maturi inducono

, infatti

l’aggregazione delle Ig di membrana dei linfociti B specifici producono Ab a bassa affinità

che ,

IgM alcune sottoclassi di IgG limitati meccanismi di scambio di classe

come le , e attraverso .

linfociti B immaturi sono inattivati dagli Ag ripetuti

Invece, i (anergia del neonato verso Ag

polisaccaridici).

risposte anticorpali agli Ag T-indipendenti si generano in sedi anatomiche specifiche

Le :

macrofagi capaci

 di fagocitare i

nella zona marginale dei follicoli della milza oltre ai

linfociti B della zona marginale

polisaccaridi entrati per via venosa producono Ab

, ci sono i che

di classe IgM o IgG2 contro i polisaccaridi presenti nella parete dei batteri capsulati come

Pneumococco Meningococco Haemophilus i. batteri piogeni Stafilococco Streptococco

, , e cioè e .

+

linfociti B-1 CD5

 nella cavità peritoneale e nelle mucose agiscono i (prodotti dal fegato fetale):

– replicano autonomamente dopo stimolazione IL-10 fosfolipide fosfatidil-

si o da parte di e

colina superficie dei batteri che colonizzano l’intestino

che si trova sulla .

– presentano restrizione della variabilità anticorpale .

– risposta precoce, non adattativa verso Ag batterici comuni

forse sono coinvolti nella , .

IgM a bassa affinità Ab naturali

– normalmente sono presenti in

producono , detti anche perché

circolo capaci di legare a bassa affinità sia gli Ag batterici che autologhi

e sono .


PAGINE

2

PESO

197.30 KB

AUTORE

kalamaj

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Immunologia sui seguenti argomenti: risposta anticorpale T-indipendente da Antigeni non proteici (LPS, glicolipidi, acidi nucleici), distinzione tra antigeni timo-indipendenti di tipo I (lipopolisaccaridi batterici) e antigeni timo-indipendenti di tipo II (polisaccaridi della capsula batterica), le risposte umorali a questi antigeni si sviluppano in zone specifiche (milza, peritoneo e mucose).


DETTAGLI
Esame: Immunologia
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (a ciclo unico - 6 anni)
SSD:
Università: Foggia - Unifg
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher kalamaj di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Immunologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Foggia - Unifg o del prof Conese Massimo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Immunologia

Immunologia - Inflammosoma
Appunto
Immunologia - trapianti e rigetto
Appunto
Immunologia – HIV
Appunto
Immunologia – attivazione dei linfociti T naive maturi
Appunto