Che materia stai cercando?

Immunologia - presentazione Ag

Appunti di Immunologia sui seguenti argomenti: la presentazione dell’antigene ai linfociti T dotati di TCR specifico prevede una prima fase in cui il peptide viene degradato in frammenti più piccoli, di dimensioni congrue a quelle della tasca delle molecole MHC, quindi si forma il complesso peptide-MHC che viene espresso sulle APC e presentato alle cellule T, in modo che si abbia la trasduzione... Vedi di più

Esame di Immunologia docente Prof. M. Conese

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

TRASPORTO DEI PEPTIDI DI CLASSE I

Le molecole MHC, come tutte le proteine destinate alla superficie

cellulare, vengono trasportate nel reticolo endoplasmico (RE) durante la

loro sintesi. La parte della molecola MHC che lega il peptide viene

ripiegata correttamente nel lume del reticolo e non viene mai esposta nel

citosol.

Il trasporto dei peptidi virali dal citosol nel lume del RE avviene

mediante due proteine ATP-dipendenti della famiglia ABC

(ATP-binding cassette): TAP1 e TAP2 (Transporter associated with

Antigen Processing).

Le due proteine TAP formano un eterodimero espresso sulla membrana

del RE.

I geni TAP1 e TAP2 sono presenti all’interno del gene MHC e vengono

indotti dagli interferoni.

RUOLO DEL PROTEASOMA NELLA GENERAZIONE

DEI PEPTIDI DI CLASSE I

La degradazione di molte proteine citosoliche è effettuata da un

complesso enzimatico multicatalitico chiamato proteasoma.

Esso è un grande complesso cilindrico formato da 28 subunità

assemblate in 4 anelli, 7 subunità per anello.

Due subunità del proteasoma, LMP2 e LMP7, sono codificate nella

regione MHC vicino ai geni TAP1 e TAP2. Insieme alle molecole

MHC I e TAP, sono indotte dagli interferoni. Una terza subunità,

MECL-1, non è codificata nella regione MHC ed è anch’essa indotta

dagli interferoni.

Questre tre subunità inducibili sostituiscono altre tre subunità costitutive

e questo porta ad un cambio della specificità del proteasoma:

il clivaggio è a valle dei residui idrofobici e basici, piuttosto che di quelli

acidi (-> immunoproteasoma).

PRESENTAZIONE CROCIATA

Una cellula morente infettata da virus o da tessuti trapiantati può

essere fagocitata da una cellula dendritica ed introdotta nel sistema

vescicolare.

Invece di essere presentata alle cellule T CD4, gli antigeni vengono

presentati su MHC di classe I ai linfociti CD8.

Le proteine esogene vengono trasportate nel citoplasma

(retrotraslocazione) e degradate nel proteasoma.

I peptidi vengono trasportati nel reticolo endoplasmico.

La presentazione crociata avviene particolarmente in cellule

dendritiche che esprimono CD8 e questo processo è importante

nell’attivazione di linfociti T CD8 naive contro i virus che non

infettano le cellule dendritiche.

TRASPORTO DELLE MHC I SULLA SUPERFICIE CELLULARE

Il ripiegamento e l’assemblaggio delle molecole MHC I nel RE dipende

α β

dall’associazione della catena prima con la catena -microglobulina

2

ed in seguito col peptide, e questo processo coinvolge numerose

proteine accessorie con funzioni simili alle chaperonine.

Solo in seguito al legame con il peptide la molecola MHC I viene

rilasciata e può raggiungere la superficie cellulare, altrimenti rimane

in forma parzialmente ripiegata.

Se questo stato persiste, le molecole MHC I sono instabili e vengono

ritrasportate nel citosol dove vengono degradate.


PAGINE

15

PESO

307.20 KB

AUTORE

kalamaj

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Immunologia sui seguenti argomenti: la presentazione dell’antigene ai linfociti T dotati di TCR specifico prevede una prima fase in cui il peptide viene degradato in frammenti più piccoli, di dimensioni congrue a quelle della tasca delle molecole MHC, quindi si forma il complesso peptide-MHC che viene espresso sulle APC e presentato alle cellule T, in modo che si abbia la trasduzione del segnale recettoriale.


DETTAGLI
Esame: Immunologia
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (a ciclo unico - 6 anni)
SSD:
Università: Foggia - Unifg
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher kalamaj di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Immunologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Foggia - Unifg o del prof Conese Massimo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Immunologia

Immunologia - Inflammosoma
Appunto
Immunologia - trapianti e rigetto
Appunto
Immunologia – HIV
Appunto
Immunologia – attivazione dei linfociti T naive maturi
Appunto