Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

ATTIVAZIONE DEI MACROFAGI DA PARTE DELLE T 1

H

Alcuni microrganismi, come i micobatteri, sopravvivono e crescono

nei fagolisosomi dei macrofagi. Tali patogeni possono essere

eliminati quando i macrofagi sono attivati dalle cellule T 1.

H

I macrofagi riescono ad eliminare molti patogeni senza l’intervento

delle cellule T 1, ma per molte infezioni le cellule T 1 sono

H H

necessarie per fornire segnali attivatori per i macrofagi. In effetti,

1 è l’induzione di

l’azione effettrice principale delle cellule T

H

meccanismi microbicidi nei macrofagi, azione conosciuta come

attivazione macrofagica.

Tra i patogeni extracellulari bersaglio dei macrofagi c’è Pneumo-

cystic carinii, una delle cause di morte comune nei pazienti con AIDS,

dove vi è deficienza di cellule CD4.

ATTIVAZIONE DEI MACROFAGI DA PARTE DELLE T 1

H

I macrofagi hanno bisogno di due segnali per essere attivati.

Le cellule T 1 possono fornirli entrambi:

H 1

• IFN-γ, la principale citochina secreta da cellule T

H

• ligando di CD40, che invia segnali di sensibilizzazione in seguito

al legame con CD40 sui macrofagi. γ

I macrofagi possono essere resi più sensibili all’IFN- da piccole

quantità di lipoplisaccaridi batterici.

TNF-α o TNF-β associati alla membrana possono sostituire CD40

nell’attivazione dei macrofagi, e stimolano i macrofagi a produrre

TNF-α.

Le cellule T 2 sono invece inefficaci nell’attivazione dei macrofagi,

H

in quanto secernono IL-10, una citochina inibitoria dei macrofagi.

ATTIVAZIONE DEI MACROFAGI DA PARTE DELLE T 1

H

1 induce la

Il riconoscimento del bersaglio da parte delle cellule T

H

trascrizione dei geni delle citochine e la sintesi richiede ore, invece

che minuti (nel caso delle cellule T CD8).

Le citochine neosintetizzate sono trasportate al sito di contatto tra la

membrana della cellula T e quella del macrofago. Così anche il

ligando di CD40 viene espresso in modo polarizzato.

Anche se tutti i macrofagi esprimono il recettore dell’IFN-γ, i

macrofagi che presentano l’antigene alle cellule T 1 armate sono

H

più facilmente attivati rispetto a quelli vicini non infettati.

ATTIVAZIONE DEI MACROFAGI DA PARTE DELLE T 1

H

1 converte i macrofagi in

L’attivazione da parte delle cellule T

H

cellule effettrici con proprietà antibatteriche molto forti.

I macrofagi attivati:

• fondono i lisosomi in maniera più efficiente con i

fagosomi e vi riversano un gran numero di enzimi litici

• producono radicali liberi dell’ossigeno e ossido nitrico, così come

peptidi antibatterici e proteasi che possono essere rilasciate per

attaccare patogeni extracellulari.

ATTIVAZIONE DEI MACROFAGI DA PARTE DELLE T 1

H

1 induce nei macrofagi

Inoltre, l’attivazione da parte delle cellule T

H

ulteriori cambiamenti che aiutano ad amplificare la risposta

immunitaria:

• aumenta il numero di molecole di MHC di classe II

• di molecole B7

• di CD40 e di recettori per TNF

rendendo le cellule più efficienti:

1) nel presentare l’antigene a nuove cellule T naive e

2) più responsive al ligando di CD40 e a TNF-α.


PAGINE

17

PESO

302.91 KB

AUTORE

kalamaj

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Immunologia sui seguenti argomenti: l’attivazione macrofagica, cioè l’attivazione dei macrofagi, da parte delle cellule T helper di tipo 1, è importante in caso di infezioni da parte di quegli agenti patogeni che riescono a sopravvivere nei fagociti e che sono distrutti dagli stessi macrofagi (che sono fagociti), i macrofagi sono attivati grazie a segnali provenienti dai linfociti TH1, specie da parte di citochine.


DETTAGLI
Esame: Immunologia
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (a ciclo unico - 6 anni)
SSD:
Università: Foggia - Unifg
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher kalamaj di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Immunologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Foggia - Unifg o del prof Conese Massimo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Immunologia

Immunologia - Inflammosoma
Appunto
Immunologia - trapianti e rigetto
Appunto
Immunologia – HIV
Appunto
Immunologia – attivazione dei linfociti T naive maturi
Appunto