Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Attivazione dei Linfociti T naïve maturi

Linfociti T naïve maturi cellule T mature vergini circolanti ancora non hanno

I sono che

incontrato il loro Ag ricircolazione linfocitaria circolano

, infatti attraverso il processo della

continuamente tra il sangue e i tessuti linfoidi secondari o periferici linfonodi milza

, come i , la e

tessuto linfatico associato alla mucosa placche di Peyer ritornano in circolo

il , come le , poi

direttamente attraverso la milza dotto toracico

oppure attraverso il .

linfociti T naïve perlustrano l’organismo alla ricerca dell’Ag entrando in

In questo modo i ,

contatto con migliaia di APC controllare tutti i complessi peptide-MHC

, in modo da .

linfocita T naïve non incontra l’Ag specifico entro un periodo di tempo relativamente

Se il

breve lascia il tessuto linfoide periferico ricircola tra il sangue ed i tessuti fino a quando non

, e ,

incontra l’Ag muore rimpiazzato da un nuovo linfocita esprime recettori diversi

o e viene che .

ricambio del repertorio dei recettori TCR n° dei linfociti circolanti

In questo modo si ha un e il

viene mantenuto costante .

linfociti T naïve riconoscono l’Ag specifico presentato dalle cellule APC nel tessuto linfoide

Se i attivazione proliferazio

n

e o espansione clonale

periferico 2-4 mitosi al

, si ha la loro , attraverso

differenziazione in cellule effettrici

giorno per 3-5 giorni capaci di distruggere le cellule

,

infettate o di attivare altre cellule del sistema immunitario linfociti lasciano i linfonodi

. Infine, i

attraverso i vasi linfatici efferenti milza attraverso i vasi trabecolari

o la .

In questo modo si raggiungono due obiettivi:

‒ riconoscimento del complesso peptide-MHC self espresso sulle APC da parte del

il potenziare la tolleranza periferica al

complesso del TCR espresso sui linfociti T naïve consente di

self meccanismi di selezione positiva favoriscono la sopravvivenza dei linfociti T naïve

grazie a che

maturi tolleranti al self . risposta immunitaria specifica contro i

‒ legame con il complesso peptide-MHC

il genera un 4 6

peptidi derivanti da Ag patogeni solo 1 cellula T su 10 -10 è specifica per un

, considerando che

e che l’

particolare Ag immunità acquisita dipende dall’attivazione ed espansione di poche

cellule T Ag-specifiche .

migrazione dei linfociti T naïve attraverso i linfonodi loro interazione con le cellule APC e

La e la

con le cellule bersaglio Molecole di Adesione selectine integrine

, è mediata da alcune , cioè le , ,

membri della superfamiglia delle Ig addressine vascolari simil-mucina

, .

glicoproteine transmembrana singola catena

selectine

Le sono a , distinte in:

 espresse sulle cellule endoteliali a livello dei tessuti periferici

ed , .

P-selectina E-selectina

 espressa sui linfociti T naïve

, .

L-selectina proteine di membrana eterodimeriche espresse sui linfociti

Integrine

Le sono costituite da una

catena catena legate non covalentemente

α β,

, comune a tutte le integrine, e una , tra cui abbiamo:

 integrina con catena β2

(Antigene Funzionale Leucocitario 1): .

LFA-1

 integrina con catena β1

(Very Late Antigens), .

VLA-4 linfociti T naïve sono reclutati nei tessuti linfoidi secondari

In pratica, i grazie al meccanismo di

molecole di adesione recettori di

, mediato dalle , dette anche

accasamento linfocitario o homing

homing espressi sui linfociti T naïve cellule endoteliali delle venule ad alto endotelio

, e sulle

venule rivestite da cellule endoteliali rigonfie localizzate

(HEV, High Endothelial Venules) cioè ,

a livello dei linfonodi tessuto linfatico associato alle mucose assenti nella milza

e , mentre sono .

reclutamento dei linfociti T naïve interazione

è favorito dall’

Inoltre, il tra il recettore CCR7

espresso sui linfociti T e la (SLC, chemochina linfoide secondaria) prodotta

chemochina CCL21

cellule stromali cellule dendritiche linfonodali

insieme alla dalle e e dalle

chemochina CCL19

cellule endoteliali delle venule ad alto endotelio .

linfociti T naïve sangue arterioso venule ad alto endotelio

Per cui i attraverso il giungono alle

HEV dove il passaggio verso lo stroma linfonodale (aree T) avviene attraverso varie fasi:

interazione espressa sui linfociti T naïve

 tra la e il suo ligando rappresentato dalle

L-selectina espresse

(molecola-1 di adesione cellulare contenente il glucano) e ,

addressine GlyCAM-1 CD34

sulle venule ad alto endotelio HEV presenti nei linfonodi e nel MALT .


PAGINE

3

PESO

427.18 KB

AUTORE

kalamaj

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Immunologia con analisi dei seguenti argomenti: attivazione dei linfociti T naive maturi, ricircolazione linfocitaria, attivazione, proliferazione ed espansione clonale dei linfociti T maturi, differenziazione dei linfociti T maturi in linfociti T effettori o armati, cellule T CD4+ e T CD8+ citotossici, meccanismo di accasamento o homing dei linfociti negli organi linfoidi secondari, cellule T regolatorie, cellule T di memoria.


DETTAGLI
Esame: Immunologia
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (a ciclo unico - 6 anni)
SSD:
Università: Foggia - Unifg
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher kalamaj di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Immunologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Foggia - Unifg o del prof Conese Massimo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Immunologia

Immunologia - Inflammosoma
Appunto
Immunologia - trapianti e rigetto
Appunto
Immunologia – HIV
Appunto
Immunologia - cellule T regolatorie naturali CD4+CD25+
Appunto