Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Attivazione dei Linfociti B naïve maturi

Attivazione dei Linfociti B naïve maturi

L’ tessuti linfoidi secondari o periferici

avviene nei ,

Ag penetrati attraverso la cute o gli epiteli Ag

linfonodi milza

cioè nei nel caso di , nella nel caso di

presenti nel circolo ematico Ag inalati o ingeriti

tessuti linfoidi associati alle mucose

e nel caso di .

cellule B della zona marginale cellule B follicolari

linfociti B naïve maturi

I sono distinti in e .

localizzate nei

Le (MZB) forse sono linfociti B maturi a riposo,

cellule B della zona marginale esprimono le IgM molecola di membrana CD21

pressi del seno marginale della milza

, e la , e

mediano le risposte T-indipendenti contro gli Ag attraverso il circolo ematico giungono nella

che

plasmacellule a breve emivita

milza differenziandosi in secernenti IgM specialmente contro gli

, , ,

Ag polisaccaridici . interazione

(FOB) in seguito all’

Le tra la e il

cellule B follicolari chemichina CXCL13 recettore

reclutati nella polpa bianca della milza ricircolano tra il sangue e i linfonodi

sono , poi

CXCR5

alla ricerca di agenti patogeni reclutati nei linfonodi meccanismo di

, e sono attraverso un

accasamento o homing simile a quello dei linfociti T naïve:

linfociti B follicolari interagiscono

 con l’

i attraverso la L-selectina addressina GlyCAM-1

espressa sulle venule ad alto endotelio legame instabile

(HEV), stabilendo un che favorisce il

rotolamento dei linfociti B sull’endotelio .

interagendo espresso sui linfociti B

 la con il favorisce

chemochina CXCL12 recettore CXCR4

attivazione espressa sui linfociti B interagisce

l’ dell’ che con il

integrina LFA-1 ligando ICAM-1

espresso sulle cellule endoteliali , favorendo l’ adesione stabile dei linfociti B sull’endotelio e la

trasmigrazione attraverso l’endotelio nello stroma linfonodale

loro .

linfociti B follicolari interazione espresso sui linfociti B

 grazie all’

i tra il e la

recettore CXCR5

cellule follicolari dendritiche cellule stromali

prodotta dalle (FDC) e dalle

chemochina CXCL13

del follicolo reclutati nelle aree B follicoli linfoidi primari

sono , cioè nei .

reclutamento dei linfociti B naïve nel tessuto linfatico associato alla mucosa

Invece, il (MALT) si

interazione espressa sui linfociti B

tra l’ integrina α4β7

deve alla e all’ e

chemochina CXCL5

espressa a livello della mucosa

l’ .

addressina MadCAM-1 segnali

sopravvivenza dei linfociti B naïve nei follicoli linfoidi è limitata

La , favorita dai

provenienti dal complesso recettoriale BCR citochina

(B Cell Receptor) e dalla o

BAFF fattore

secreta dalle cellule stromali interagisce

che

attivante la cellula B appartenente alla famiglia TNF

espresso sulle cellule B segnali per la maturazione e

con il fornendo i

recettore BAFF-R attivare i recettori

sopravvivenza cellulare , e insieme al , può e

ligando APRIL TACI BCMA

importanti negli stadi tardivi del processo di attivazione e differenziazione dei linfociti B .

linfociti B naïve nei follicoli linfoidi Ag espressi nella forma nativa dalle

I possono incontrare gli

cellule dendritiche Ag solubili tossine batteriche presenti nel sangue

o gli come le .

linfocita B naïve non incontra l’Ag passa in circolo continua la sua perlustrazione tra

Se il , e

gli organi linfoidi secondari andare incontro a morte nel giro di 1-3 mesi

, fino ad .

linfocita B naïve incontra l’Ag specifico nei follicoli linfoidi riconosciuto e legato dal

Se il , viene

recettore BCR . Ig di membrana IGM e IgD

per l’Ag dei

Il è costituito dalle , ,

Recettore BCR linfociti B maturi catene non polimorfe Ig e

tramite le catene pesanti si associano non covalentemente α

che alle

Igβ tenute insieme da ponti disolfuro dominio transmembrana lunga

, che presentano un e una

coda citoplasmatica attivazione dell’immunorecettore

contenente le sequenze ITAM o motivi di necessarie per la

(Immunoreceptor Tyrosine-based Activation Motifs)

basati su tirosine

trasduzione del segnale in seguito al legame con l’Ag molecole Igα e Igβ svolgono le

, per cui le

stesse funzioni delle proteine CD3 e ζ del complesso TCR dei linfociti T.

legame tra l’Ag e il recettore BCR aggregazione delle Ig di membrana

si ha l’

In seguito al a livello

rafts lipidici

dei , con conseguente , cioè , e

attivazione delle tirosin-chinasi della famiglia Src Blk Fyn

fosforilazione dei residui di tirosina delle sequenze ITAM di Ig e Ig

α β.

, responsabili della

Lyn domini SH2

tirosine fosforilate fungono da sito di legame

Le per i (Src Homology 2) della tirosin-

attivata mediante fosforilazione dalle tirosin-chinasi associate al

che viene

chinasi Syk


PAGINE

2

PESO

376.15 KB

AUTORE

kalamaj

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Esame: Immunologia
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (a ciclo unico - 6 anni)
SSD:
Università: Foggia - Unifg
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher kalamaj di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Immunologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Foggia - Unifg o del prof Conese Massimo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Immunologia

Immunologia - Inflammosoma
Appunto
Immunologia - trapianti e rigetto
Appunto
Immunologia – attivazione dei linfociti T naive maturi
Appunto
Immunologia – HIV
Appunto