Che materia stai cercando?

Tessuto nervoso Appunti scolastici Premium

Appunti di Istologia della prof. Elisabetta Caramelli su: funzioni del tessuto nervoso, costituenti, neuroni, classificazioni, corpo cellulare, dendriti, assone, flusso assonico, sistema nervoso funzioni e costituenti, trasmissione dell’impulso nervoso, sinapsi..etc.etc.

Esame di Istologia docente Prof. E. Caramelli

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Neuroni: METODI DI COLORAZIONE

Corpo cellulare:

coloranti basici di anilina

(colorazione di NISSL)

Interi neuroni:

fissazione bicromato potassio

impregnazione nitrato d’argento

(colorazione di GOLGI)

Mielina: (metodo di WEIGERT)

Neurofibrille: (metodo di CAJALl)

impregnazione in nitrato

d’argento più agente fotografico

riducente (idrochinone)

Guaina di rivestimento dell’assone

Cellule di Schwann - SNP

Cellule del I tipo di Golgi

Assone Cellule di oligodendroglia - SNC

Assone + guaine rivestimento = FIBRA NERVOSA

NERVI CEREBRO-SPINALI E DEL SISTEMA AUTONOMO: - cellule di Schwann

- guaina mielinica o

amielinica

SISTEMA NERVOSO CENTRALE:

- cellule di oligodendroglia (una sola cellula avvolge più di un assone)

- guaina mielinica

- assone nudo nei nodi di Ranvier

- manca guaina reticolare di Key e Retzins (rivestimento di tess.connet. lasso retic.)

- raramente scissure di Schmidt-Lanterman

Mielina

Membrana plasmatica

della cellula di Schwann

o

dell’oligodendrocita

Costituita, da un punto di vista chimico, da un’elevata

percentuale (oltre il 50 %) di fosfolipidi

Fibre mieliniche

• Aumento della velocità di conduzione

dell’impulso (conduzione saltatoria)

• Scambio di cariche elettriche solo nei

nodi di Ranvier

FIBRE NERVOSE MOTRICI MUSCOLO SCHELETRICHE

(Spessa guaina mielinica)

FIBRE NERVOSE MOTRICI SENSIBILITA’ TATTILE

(Medio spessore guaina mielinica)

FIBRE NERVOSE MOTRICI SENSIBILITA’ DOLORIFICA GUSTATIVA

(Sottile guaina mielinica)

Fibre amieliniche

FIBRE AMIELINICHE

Hanno in comune una cellula di Schwann che

non forma avvolgimenti multipli

FIBRE NERVOSE SISTEMA AUTONOMO AMIELINICHE

FIBRE NERVOSE OLFATTIVE

Definizione di nervo

Fasci di assoni e relative guaine di rivestimento nel s.n.p.

Presenta compartimentazioni di natura connettivale:

Epinevrio

Perinevrio

Endonevrio Nevroglia

• EPENDIMA (epitelio che riveste cavità del cervello e del midollo spinale)

• ASTROCITI (barriera ematoencefalica)

- Fibrosi (gliofibrille)

- Protoplasmatici

• OLIGODENDROCITI

• CELLULE SATELLITI

• CELLULE DI SCHWANN

• MICROGLIA (attività fagocitaria)

Funzioni della nevroglia

• trama sostegno

• scambi nutritivi e gassosi

• riparazione lesioni

• barriera ematoencefalica

Trasmissione interneuronica

Potenziale di membrana (potenziale di riposo)

Differenza di potenziale (-72mV) tra superficie esterna ed interna della

membrana mantenuta dalla presenza di pompe ioniche (sodio, potassio)

sulle membrane cellulari che trasportano ioni dentro (potassio) e fuori

dalle cellule (sodio).

Una cellula nervosa risponde allo stimolo (eccitabilità) con una

depolarizzazione della membrana plasmatica (variazione del potenziale

da -72 mV a + 30 mV) provocata dal passaggio di elettroliti successivo

all’apertura di canali ionici.

Velocità di propagazione 0,5 -130 m/sec.

Ioni calcio ed esocitosi delle vescicole sinaptiche

L’onda di depolarizzazione arrivata al terminale assonico provoca l’apertura

dei canali per il calcio. L’ingresso di questo ione innesca l’esocitosi delle

vescicole sinaptiche.

I neurotrasmettitori contenuti nelle vescicole sinaptiche attraversano la

fessura sinaptica e si combinano ai recettori posti sulla membrana

postsinaptica di un secondo neurone o di una cellula effettrice (muscolare,

ghiandolare). Neurone post-sinaptico

Ispessimento (funzione di ancorare i recettori nell’area sinaptica)

• Sinapsi di tipo I (sulle spine dendritiche)

- Ispessimento postsinaptico pronunciato Eccitatorie

- Fessura sinaptica ampia

• Sinapsi di tipo II (sul pirenoforo)

- Ispessimento sottile Inibitorie

- Fessura sottile

Degenerazione e rigenerazione dei neuroni

POPOLAZIONE CELLULARE STATICA

• Lesioni

- Corpo cellulare:non c’è riparazione

- Assone :rigenerazione moncone -> gemme assoniche

Altre conseguenze…….

Altre conseguenze………

• degenerazione Walleriana

- completa degenerazione del moncone distale di

assone e della guaina mielinica

• degenerazione transinaptica

- non si arresta alla sinapsi ma si estende al

neurone successivo

• degenerazione retrograda

- anche la porzione prossimale del neurone

danneggiato rivela segni di lesione

Parole più significative

Tessuto nervoso

Sistema nervoso

SNC

SNP

Neurone

Corpo cellulare

Assone

Dendrite

Mielina

Cellula di Schwann

Nodo di Ranvier

Oligodendrocita

Nevroglia

Sinapsi


PAGINE

33

PESO

5.88 MB

AUTORE

vip22

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Esame: Istologia
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in scienze infermieristiche ed ostetriche
SSD:
Università: Bologna - Unibo
A.A.: 2008-2009

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher vip22 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Istologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Bologna - Unibo o del prof Caramelli Elisabetta.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Istologia

Ghiandole Esocrine
Appunto
Organi Emopoietici
Appunto
Tessuto cartilagineo e tessuto adiposo
Appunto
Tessuto muscolare
Appunto