Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Giornalismo Francese prima e dopo la Rivoluzione.

La Rivoluzione Francese, scoppiata nel 1789, ful il culmine di tutte le tensioni e i conflitti che erano

andati via via accumulandosi gli anni precedenti. Mediante questo processo, molte cose cambiarono in

Francia: lo Stato venne rifondato in forma repubblicana con principi democratici, la monarchia fu

abbattuta, sistema feudale eliminato e il re giustiziato. Negli anni precedenti la Rivoluzione diversi

pamphlet e i cosiddetti

furono i fogli che circolarono in terra francese, soprattutto per quanto riguarda i

cahiers de doleances, i quali denunciavano i privilegi, gli abusi di cui era in possesso il clero anni prima.

Era più una stampa periodica d'informazione che venne sempre sottoposta a regime di censura. Ciò che

si discuteva in questi fogli d'informazione veniva discusso in luoghi come circoli, ma nel momento in cui

scoppiò la Rivoluzione, questi argomenti apparvero sui giornali in maniera sempre maggiore, facendo sì

che anche il numero di giornali aumentasse tantissimo, i quali erano ormai strumenti del movimento

rivoluzionario. La stampa comincia a diventare uno strumento importante, con la quale le persone

possono coltivare la propria cultura. Essa (la stampa) riflette così l'evoluzione di assolutismo, ancién

regime e i sintomi che si avranno con la futura affermazione dello stato di diritto e delle libertà

individuali, quella di stampa in primis. Anche la lettura diventa un elemento fondamentale come

fenomeno pubblico. In seguito poi nel 1789 venne proclamata ufficialmente e per la prima volta la

libertà di stampa in Europa come diritto del cittadino. Da questo momento si poteva pubblicare ciò che

si voleva e come si voleva, senza censure o altri provvedimenti: logicamente si doveva evitare di far

circolare notizie false, l'esistenza delle quali tra l'altro, doveva essere individuata e motivata. Per cui, a

partire dal 1789 la Francia conobbe un periodo di grande sviluppo per quanto concerne la stampa; la

stampa d'informazione era sempre più sviluppata e, parallelamente ad essa, cominciarono ad accostarsi

i periodici tra cui trisettimanali, bisettimanali e quotidiani. Alcuni di questi erano legati al potere tra i

"Les etats Generaux" e "Journal de Debats", quest'ultimo che si affermò come uno dei principali

quali:

giornali dell'Ottocento. Una novità scaturì dalla nuova stampa francese; si stava cominciano a sviluppare

una stampa politico-propagandistica, attraverso la quale si pronunciavano preferenze verso leaders o

fazioni politiche, difendendo e/o attaccando le une o le altre. Si poté inoltre, per la prima volta, parlare

pubblicamente di politica, affari di Stato, criticare leggi e governanti e quant'altro, con i cittadini che

ormai erano parte attiva della vita politica. Lopinione pubblica però non era omogenea in quanto era

"Le Patriote Francais"

divisa in diverse correnti e schieramenti. Per esempio, possiamo citare il famoso

(1789), che diventa il principale quotidiano dello schieramento dei girondini. Sempre nel 1789 nasce

"L'Ami du Peuple", diretto da Marat, leader dei giacobini, e presentato

l'emblema della Rivoluzione, "Le Père Duchesne",

come un foglio propagandistico. Altro giornale simile per stile a quello di Marat fu

il quale utilizzava un linguaggio meno formale, più popolare ed era rivolto ai sanculotti; riscosse

Panckoucke, Le Moniteur Universel"

parecchio successo. Il giornale più importante però fu fondato da

Gazette (che manteneva pur sempre un legame col potere) ; questo

il quale fuse parzialmente con la

quotidiano venne poi trasformato in organo delle nuove autorità rivoluzionarie. Ben presto però l'idea di

patriottismo prende il sopravvento e anche in Francia si cominciano ad attuare regimi di censura

"Le Journal de Debats", e "Le

(limitata) da parte delle autorità; continuarono le loro pubblicazioni

Moniteur", anche se difatto, la libertà di stampa cessò provvisoriamente di esistere. La situazione


PAGINE

2

PESO

9.16 KB

AUTORE

J.lee

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in lingue e comunicazione
SSD:
Università: Cagliari - Unica
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher J.lee di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Storia del giornalismo e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Cagliari - Unica o del prof Pisano Laura.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Storia del giornalismo

Il giornalismo Italiano tra Seicento e Settecento.
Appunto
Giornalismo Americano tra Seicento e Settecento.
Appunto
Giornalismo francese nel Seicento e Settecento
Appunto