Che materia stai cercando?

Riassunto esame Paleografia greca, prof. Formentin, libro consigliato I manoscritti greci dei secoli XIII e XIV, Prato

Appunti per l'esame della professoressa Formentin di Paleografia greca, basato su appunti personali e studio autonomo del testo consigliato dal docente I manoscritti greci dei secoli XIII e XIV, Prato. Con un percorso sui manoscritti tardobizantini che prende in esame sette esemplari e li mette a confronto, per cercare di capire quanti e quali siano gli stili e le grafie dell'epoca. riflessione a... Vedi di più

Esame di Paleografia greca docente Prof. M. Formentin

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Uno dei problemi più grandi concernenti la storia della scrittura greca, è proprio quello di

delinearne un percorso organico, soprattutto dal punto di vista della produzione libraria del

periodo che intercorre tra XIII e XIV secolo. Sono stati fatti molti tentativi in questa direzione,

anche se sicuramente per l’età tardo - bizantina restano pochi esempi:

La FETTAUGEN MODE, che affonda le sue origini nell’epoca mediobizantina, ma che

• si diffonde nella seconda metà del secolo XIII;

των Οδηγϖν,

Lo stile del monastero elaborato a partire dal XIV secolo.

Certamente si è parlato anche di altri stili, che non sono altro che la riproposizione di quelli già

esistenti oppure sono da ritenersi solamente delle peculiari scritture individuali. In età tardo -

bizantina possiamo individuare due grandi blocchi grafici:

1. La scrittura tradizionale, legata ai testi sacri, che presenta nei secoli le forme della

minuscola antica ed è la base per la scrittura mimetica di età Paleologa;

2. La scrittura corrente, legata ai testi profani, che si presente in numerose varianti

individuali di ciascuno scriba che la realizza e che non è possibile ridurre ad una

mera classificazione.

Una precisazione è importante: la data del 1204, risulta molto importante, perché rappresenta la

presa di Costantinopoli da parte dei Crociati e sicuramente segnerà profondamente la storia della

produzione libraria bizantina. Dal punto di vista più strettamente grafico, questa data non segna

alcun avvenimento essenziale, perché la scrittura greca continua a fare il suo corso, anche

lontano dalla capitale stessa. Tra XII e XIII secolo, a Costantinopoli è in uso una scrittura che è

intermedia tra il corsivo e il calligrafico e viene utilizzata per redigere i codici aristotelici. Portiamo

una serie di esempi:

CODICE AMBR. M46 SUP: è un prodotto di lusso, proprio per la grande quantità di oro usato per

la decorazione e per le lettere iniziali. È stato vergato da due copisti con una grafia, che anche se

sensibile ad alcune differenza, presenta grandi somiglianze:

1. La prima scrittura è calligrafica e posata;

2. La seconda grafia è più corsiveggiante e angolosa.

Comune ad entrambe è sicuramente l’ingrandimento di alcune lettere, che sono quelle in cui

l’elemento base è un cerchio:

Epsilon;

• Delta;

• Omicron;

• Sigma;

• Phi;

• Omega.

Sono da tenere in considerazione anche le particolari legature. A questo codice sono associabili

altri manoscritti dell’epoca, che sono caratterizzati dalla stessa tipologia grafica.

Il periodo che va dal 1204 al 1261 è stato recentemente al centro di numerosi studi. È importante

esemplificare un argomento, che deve essere considerato centrale nella storia della produzione

libraria.

CODICE SINAIT. Gr. 2123: è stato spesso oggetto degli storici dell’arte. Molti studiosi gli hanno

attribuito un’importanza fondamentale, perché dotato di una sottoscrizione, recante la data

1241/42, considerando l’unico manufatto di lusso prodotto nel periodo latino di Costantinopoli.

In origine il manoscritto non possedeva miniature e probabilmente, dopo l’analisi di alcuni

  1  


PAGINE

2

PESO

84.30 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti per l'esame della professoressa Formentin di Paleografia greca, basato su appunti personali e studio autonomo del testo consigliato dal docente I manoscritti greci dei secoli XIII e XIV, Prato. Con un percorso sui manoscritti tardobizantini che prende in esame sette esemplari e li mette a confronto, per cercare di capire quanti e quali siano gli stili e le grafie dell'epoca. riflessione a proposito della Fettaugen mode e della scrittura del monastero ton Odegon.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in scienze dell'antichità: archeologia, storia, letterature
SSD:
Università: Udine - Uniud
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher jessicabortuzzo di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Paleografia greca e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Udine - Uniud o del prof Formentin Mariarosa.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Paleografia greca

Paleografia greca - la scrittura greca a partire dall'antichità
Appunto
Paleografia greca - le scritture documentarie
Appunto
Paleografia greca - le scritture librarie
Appunto
Paleografia greca - la scrittura greca a partire dall'antichità
Appunto