Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

À qui indica una persona;auquel, à laquelle,auxquels,auxquelles indicano un oggetto o persona

De qui indica una persona;duquel,de laquelle,desquels,desquelles indicano un oggetto o una persona

PRONOMI DIMOSTRATIVI

Femminili singolari: semplici (celle) composti (celle-ci/celle-là)

Femminili plurali: semplici (celles) composti (celle-ci/celle là)

Maschili singolari :semplici(celui) composti (celui-ci/celui-là)

Maschili plurali:semplici (ceux) composti(ceux-ci/ceux-là)

Dimostrativi invariabili che richiamano o introducono una parola o una idea.

I pronomi dimostrativi semplici sono sempre determinati da un nome proprio o un nome comune,da

un avverbio,da un infinito,da un participio o da un aggettivo,da una proposizione relativa.

PRONOMI RELATIVI:

SOGGETTO

Una persona (qui) un oggetto (qui) !!qui riprende il soggetto e preceduto da un soggetto

COMPLEMENTO OGGETTO DIRETTO E OGGETTO INDIRETTO

Una persona (que) un oggetto (que,quoi) !!que riprende il complemento oggetto diretto e è

preceduto da un complemento oggetto diretto

COMPLEMENTO DI UN NOME,DI UN AVVERBIO,DI UN AGGETTIVO

Una persona (dont) un oggetto (dont) !!dont riprende un complemento di un nome(de qui,de

quoi,duquel)

COMPLEMENTO DI LUOGO E DI TEMPO

Un oggetto (où) !!où riprende il complemento di luogo

LE FORME RELATIVE CON I DIMOSTRATIVI

Con i pron. Dim. Ce-celui-celle-ceux-celles diventa qui con il verbo

Con i pron. Dim. Ce-celui-celle-ceux-celles diventa que con il soggetto più il verbo

I PRONOMI POSSESSIVI:

POSSESSORE E OGGETTO POSSEDUTO

1° pers. Sing. M.S(le mien) F.S(la mienne) M.P(les miens) F.P(les miennes)

2° pers. Sing. M.S(le tien) F.S(la tienne) M.P(les tiens) F.P(les tiennes)

3°pers.sing M.S(le sien) F.S(la sienne) M.P(les siens) F.P (les seines)

1°pers.plur M.S(le nôtre) F.S(la nôtre) M.P(les nôtres) F.P(les nôtres)

2°pers.plur M.S(le vôtre) F.S(la vôtre) M.P(les vôtres) F.P(les vôtres)

3°pers.plur M.S(le leur) F.S(la leur) M.P(les leurs) F.P(les leurs)

I PRONOMI INTERROGATIVI

Forme semplici: persona(QUI à qui-pour qui-de qui-chez qui..)

Cosa(QUE qu’-à quoi-avec quoi-de quoi)

(Où par où-vers où-d’où..)

Forme semplici rinforzate: persona (qui est-ce qui-qui est-ce que/qu’)

Cosa( qu’est-ce qui-qu’est-ce que/qu’)

(où est-ce que/qu’)

!!quando un pronome è soggetto c’è una persona,cosa,oggetto che fa l’azione

LE FORME COMPOSTE: le,la,les +quel,quelle,quels,quelles

Le preposizioni

à può indicare possesso,destinazione,aspetto caratteristico di qualcuno o di qualcosa,un luogo

de può indicare l’origine, (de…à) indica un periodo, contenuto,qualità

chez indica una destinazione verso un luogo personalizzato

en può indicare un luogo,la durata dell’azione,la materia,mezzo,gerundivo=davanti ai nomi senza il

determinante

dans =davanti i nomi determinati indica qualcosa che sta dentro un’altra,un luogo,indica in quale

momento l’azione sarà fatta

avec può indicare la compagnia e lo strumento materiale con sui si svolge l’azioneCON

par può indicare il complemento d’agente nella forma passiva,un luogo,un mezzo,la ripetizione

periodica,lo stato del tempo,l’unità

pour può indicare la destinazione,la durata,lo scopo,il prezzo PER

entre può indicare fra due cosa,fra due gruppi,o due persone FRA

parmi può indicare il senso di o l’ambiente di

sur indica il luogo(con il contatto) au-dessus de(senza contatto) SOPRA

sous e au-dessous de indicano un luogo SOTTO

depuis e dès e à partir de indicano l’origine ossia il momento in cui inizia l’azione

devant indica DAVANTI derrière DIETRO

en face de

contre

à côté de AFFIANCO près de VICINO

loin de LUNGO

autor de ATTORNO

à droite de, à gauche de

L’INTERROGAZIONE

Si ottiene con l’intonazione in ascesa con la frase costruita in modo regolare,con l’inversione del

soggetto(quando il verbo termina per vocale e il pronome soggetto inizia per vocale per motivi

fonetici si inserisce una t fra le vocali) o con est-ce que+ la frase affermativa o con una parola

interrogativa (qui,que,quand,où,comment,combien(quanto),pourquoi)

!! con i pronomi propri,i sostantivi,i pronomi non personali si mette dopo il verbo il pronome

personale soggetto che corrisponde al nome proprio o al sostantivo.

!!l’interrogativa negativa es. il n’est pas là? Si,il est là. La risposta affermativa a una domanda

negativa non è oui ma si.

LA FRASE NEGATIVA

Ottiene mettendo ne/n’ davanti al verbo e pas dopo il verbo es.elle ne parle pas

!!nella negazione dell’infinito abbiamo ne pas più infinito es.ne pas parler

Il NE è sempre obbligatorio mentre il PAS può cambiare con plus-jamais-rien-aucun-point-guère

es.je ne pars plus

La negazione restrittiva si ottiene con ne..que es. il ne voit qu’elle

!! si risponde non a una domanda con una risposta negativa.

CONIUGAZIONE DEI VERBI

Abbiamo diversi tipi di verbi che terminano in:

er-ir-dre-re-aître-tre-aindre-eindre-oindre-oir-oire

PRESENTE:

INDICATIVO

ESSERE je suis,tu es,il est,nous sommes,vous êtes,ils sont

AVERE j’ai,tu as,il a,nous avons,vous avez,ils ont

VERBI IN ER es. je parlE,tu parlES,il parlE,nous parlONS,vous parlEZ,ils parlENT

!!le desinenze e/es/ent non si pronunciano, i verbi in –cer e –ger subiscono variazione

ortografiche,aller ha una coniugazione irregolare, in verbi che terminano in –oyer,-uyer,-ayer

seguono la coniugazione di quelli in –er ma cambiano la y in i

VERBI IN IR es. je senS,tu senS,il senT,nous sentONS,vous sentEZ,ils sentENT

!!i verbi che seguono questo modello alle tre persone singolare perdono la consonante che precede –

ir mentre al plurale le forme sono regolari

VERBI RIFLESSIVI sogg+pron.rifless.+verbo es. je me prépare,tu te prépares,il se prépare,nous

nous préparons,vous vous préparez,ils se préparent

!! la forma negativa di un verbo riflessivo si ottiene con lo schema ne+particella riflessiva+verb.

+pas PRESENTE PROGRESSIVO: être en train de+infinito, indica un’azione in corso di

 svolgimento

PARTICIPIO PRESENTE: radice della prima persona plurale del presente indicativo-ant,

 ha il valore di una proposizione relativa ed è invariabile soprattutto quando è seguito da un

complemento,avverbio o locuzione avverbiale,quando è usato con il verbo aller. Quando ha

valore di aggettivo è chiamato aggettivo verbale e si accorda in genere e numero con il nome

al quale si riferisce. È aggettivo se accompagna il verbo essere,se non è seguito da nessun

complemento,se può sostituire un altro aggettivo.

FUTURO:

FUTURE PROCHE: aller+ infinito del verbo, indica un futuro imminente e spesso si

 traduce con stare per.. es. je vais sortir> sto per uscire

FUTURE SIMPLE: infinito presente+desinenze del futuro –ai/-as/-ais/-ons/-ez/-ont

!!questo si applica solo nei verbi in –er(tranne aller,envoyer) nei verbi in –ir (tranne venir,tenir) nei

verbi in –re(tranne être,faire), i verbi che terminano in –e prima della desinenza perdono la e. gli

altri hanno radici irregolari.

FUTURE ANTéRIEUR : être/avoir al futuro semplice+participio passato, indica un azione

 futura che si svolge prima di un’altra

PASSATO:

PASSé COMPOSé : ausiliare essere o avere coniugato al presente+ participio passato,

 indica il passato prossimo quindi un fatto passato rispetto al presente ma legato a questo. La

forma negativa si ottiene con lo schema ne+ausiliare+pas/jamais//plus/rien+participio

passato

!!quando l’ausiliare è essere il participio passato si accorda per genere e numero con il soggetto(-e

se è F.S,-es F.P,-s M.P)personne si mette dopo il participio.

PARTICIPIO PASSATO nei verbi in –er si toglie la desinenza dell’infinito e si aggiunge è

 es.parler >parlé,Nei verbi in –ir generalemente abbiamo il participio passato in i

L’IMPERFETTO DELL’INDICATIVO: prima persona plurale dell’indicativo presente

 del verbo senza la desinenza –ons e si aggiungono le desinenze –ais,-ais,-ait,-ions,-iez,-aient

, indica un’azione avvenuta in passato per esprimere una idea di durata o ripetizione di una

azione di cui non si conosce né la fine né l’inizio

!!eccezzione è il verbo essere che con le stesse desinenze cambia la radice ét-

PASSè RéCENT: venir+de+infinito, indica un’azione che si è appena svolta


ACQUISTATO

1 volte

PAGINE

8

PESO

70.85 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Riassunto della grammatica francese. Nello specifico gli argomenti trattati sono i seguenti: regole di pronuncia, gli accenti, vocali e dittonghi, consonanti finali, l’unione, gli articoli, aggettivi indefinite singolari e plurali, nomi:formazione del femminile e del plurale, ecc.


DETTAGLI
Esame: Francese
Corso di laurea: Corso di laurea in lingue e culture moderne
SSD:
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher trick-master di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Francese e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Maria SS. Assunta - Lumsa o del prof Splendori Maria Grazia.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!