Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

ATTREZZATURE E NORME DI SICUREZZA DELLA GINNASTICA ARTISTICA

→ x l'es al suolo, semi-elastica, ricoperta di moquette, superficie 12x12 mt e

– PEDANA

composta di 60 pannelli singoli di 2x1mt uniti da teloni. La zona di lavoro 12x12 è limitata

in modo visibile da una striscia k serve come margine di sicurezza ( cm 5/10)

→ fissato al terreno mediante una corda metallica, rivestito di

– CAVALLO x il salto-volteggio

cuoio h 105 cm dal tappeto

→ cm 120x90 con supporto imbottito h 105 cm dal tappeto

– TAVOLA x il salto-volteggio

→ asse di legno rivestita di 5/12cm x 5 mt lunghezza, e h 105 cm dal suolo

– TRAVE → fissate al suolo da 4 dispositivi, fatte di legno o fibra vetro, h

– PARALLELE ASSIMETRICHE

225 cm & 145 cm dal suolo

→ elasticità nella parte anteriore, superficie di battuta rivestita di

– PEDANA ELASTICA

materiale anti-scivolo, usata x diversi attrezzi x il volteggio e parallele

L'ASSISTENZA:

a) diretta → rivolta all'allievo

b) indiretta → riguarda l'ambiente k lo circonda: funzionalità degli attrezzi, spazi necessari,...

LA DISPOSIZIONE DEI TAPPETI:

nelle zone circostanti e sotto gli attrezzi, completano la sicurezza.

Trave → 4 tappeti trasversalmente sotto la trave + 1 longitudinalmente (=arrivo del ginnasta)

Parallele → 6 tappeti trasversalmente + 1 longitudinalmente (=arrivo)

Salto-volteggio → 4 tappeti trasversalmente + 1 longitudinalmente (=arrivo)

ATTREZZATURE FACILITANTI:

servono x ridurre tempi e difficoltà di apprendimento

a) trampolino elastico (telo di nylon 1,10x1,10cm h 50cm dal suolo) può essere grande o mini

b) piani inclinati → x le capovolte

c) materassoni

d) fosse di sicurezza

ausili della ginnastica: paracalli – bande semielastiche x polsi e caviglie – scarpette antisdruccio

IL CORPO LIBERO

è costituito da un insieme di elementi acrobatici, salti e azioni artistiche, movimenti di forza,

collegamenti medianti parti coreografiche.

Prima di introdurre elementi acrobatici: necessaria l'acquisizione di elementi pre-acrobatici:

rovesciamenti - rotolamenti – salti in elevazione

esercizi statici di equilibrio:

a) orizzontale prona

b) verticale rovesciata su 3 appoggi

c) verticale ritta rovesciata

rotolamenti:

rotazioni attorno all'asse trasverso e longitudinale con contatto di parti posteriori del corpo x punti

successivi d'appoggio

a) capovolta rotolata avanti

b) capovolta saltata (con rincorsa o da fermi)

d) capovolta rotolata indietro

e) capovolta indietro con arrivo alla verticale ritta rovesciata

rovesciamenti:

rotazioni del corpo di 180° o 360° attorno a più assi di rotazione; formati dall'appoggio successivo

degli aa.ss e aa.ii

a) verticale ritta rovesciata e rotolamento avanti

b) rovesciata avanti

c) rovesciata indietro

d) rovesciata araba avanti

e) rovesciata araba indietro

f) verticale ritta rovesciata di forza o d'impostazione

e) ruota

ribaltamenti:

sono caratterizzati da un'azione di salto k pone il corpo in attitudine di volo facendolo ruotare di

180° in avanti, indietro, laterale

azioni specifiche

→ precede un ribaltamento, da fermi o con rincorsa, spinta pp.u, corpo in

PRESALTO

atteggiamento lungo

→ impulso reattivo delle spalle al peso del corpo (es. spinta aa.ss contro il

SPINTA DI SPALLE

muro, carriola)

→ specifica spinta di spalle: si effettua dall'appoggio ritto rovesciato con successiva

COURBETTE

apertura e chiusura dei vari angoli corporei.

a)courbette

b) ruota saltata

c) ruota spinta

d) rondata ( in preparazione x flic-flac e salti giro indietro)

e) kippe (ribaltamento avanti)

f) ribaltata avanti a 1 (arrivo su 1 arto)

e) ribaltata avanti a 2 (arrivo su 2 arti)

f) flic avanti

ESERCIZI DI SALTO-GIRO (acrobatici)

scaturiscono da un'azione di salto sugli aa.ii, k fa assumere al corpo un attitudine di volo, successiva

rotazione di 360° attorno all'asse trasversale o sagittale con arrivo alla stazione eretta.

a) salto giro-avanti a corpo flesso o teso o carpiato

b) salto giro-indietro a corpo flesso o teso o carpiato

c) ruota senza mani

d) ribaltata avanti senza mani

e) salto tempo / flic-flac tempo

IL SALTO VOLTEGGIO

indica il superamento di un ostacolo: cavallo o tavolo, mediante l'appoggio delle mani.

Tutti gli ostacoli devo essere superati con una battuta a pp.u + appoggio simultaneo mani.

Le mani sul cavallo sono appoggiate al centro.

Le mani sul tavolo sono appoggiate non al centro. (la tavolo è + elastica rispetto al cavallo).

FASI DEL SALTO-VOLTEGIO:

1. rincorsa → max 25 mt

2. presalto

3. battuta in pedana (pp.u)

4. 1° volo

5. contatto con l'attrezzo

6. 2° volo

7. arrivo al suolo

RINCORSA: la lunghezza può variare:

minimo 10/12 passi x i salti passanti x l'orizzontale

– minimo 15/20 passi x i salti passanti x la verticale

ginocchia alte e busto avanti nella fase iniziale e sguardo all'attrezzo e non verso la pedana !!!

rincorsa deve essere: lineare – controllata – progressivamente accellerata

PRESALTO: fase preparatoria alla battuta in pedana

BATTUTA IN PEDANA: effettuata con anticipo degli avampiedi su tutto il corpo x facilitare il

caricamento, aa.ss assecondano il movimento protendendosi in avanti x cercare l'appoggio sul

cavallo.

PRIMO VOLO: inizia con stacco simultaneo dei piedi dalla pedana, aa.ii slanciati dietro-alto

(frustata), corpo in atteggiamento lungo, aa.ss rizzati.

Durante la fase di volo non si può modificare la traiettoria!

CONTATTO CON L'ATTREZZO: la posa delle mani è in presa palmare e simultanea, aa.ss

paralleli e ritti.

SECONDO VOLO: si verifica in seguito all'azione propulsiva degli aa.ss, corpo in max tenuta

ARRIVO AL SUOLO: precedenza di avampiedi sui talloni e in anticipo su tutto il corpo, aa.ii

semipiegati (x attutire), ginocchia unite, busto inclinato in avanti, aa.ss tesi-alto.

L'arrivo al suolo deve avvenire ad una distanza di 1 / 2 mt dall'attrezzo !!!

- salti-volteggio con valicamento laterale

- salti con inversione del senso di rotazione sul piano sagittale dopo l'appoggio/spinta degli aa.ss:

a) salti-volteggi con posa dei piedi

b) salti-volteggi passanti per l'orizzontale:

framezzo flesso

– framezzo teso

– divaricata o staccata

– framezzo in 2 tempi

– planche (apertura spalle)

- salti nei quali la ginnasta giunta all'appoggio rovesciato prosegue nello stesso senso di rotazione:

a) salti volteggi passanti x la verticale ritta rovesciata

b) ribaltata o capovolta

c) capovolto con ¼ di giro nella seconda parte

d) capovolto con ½ giro

e) capovolto carpiato

f) capovolto con salto avanti a corpo flesso

e) rondata

g) tsukahara raggruppato

h) rondata e flic-flac

e) yurchenko

LE PARALLELE ASIMMETRICHE

prima apparizione: OL Berlino 1936

capacità tecniche:

forza

– mobilità del cingolo scapolo-omerale e cingolo pelvico

– controllo e coordinazione

– orientamento

– coraggio e decisione

necessari: esercizi preparatori di “adattamento” all'attrezzo: es di sospensione e di appoggio.


ACQUISTATO

2 volte

PAGINE

7

PESO

20.14 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in scienze motorie e dello sport (Facoltà di Medicina e Chirurgia di Roma e di Scienze della Formazione di Milano) (MILANO)
SSD:

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher micheladelucca di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Ginnastica artistica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Cattolica del Sacro Cuore - Milano Unicatt o del prof Ajani Anna.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Ginnastica artistica

Definizione ginnastica artistica
Appunto
Riassunto esame Pedagogia, prof. Mari, libro consigliato Razionalità Metafisica e Pensare Pedagogico
Appunto
Pedagogia appunti primo semestre
Appunto
Riassunto esame pedagogia, prof. Mari, libro consigliato Pedagogia alla prova della virtù, autore Giuseppe Mari
Appunto