Che materia stai cercando?

Ginecologia e ostetricia – Diabete gestazionale Appunti scolastici Premium

Appunti di Ginecologia e ostetriciaDiabete gestazionale. Nello specifico gli argomenti trattati sono i seguenti: Diagnosi e screening diabete gestazionale, Teorie e lavori scientifici che ci hanno portato alle attuali conclusioni in tema di diagnostica di tale patologia...ecc.

Esame di Ginecologia docente Prof. R. D'Anna

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

VECCHIA DEFINIZIONE

Intolleranza ai carboidrati correlata

alla gravidanza che scompare dopo

il parto.

Jackson 1952

NUOVA DEFINIZIONE

Intolleranza ai carboidrati che inizia o

viene per la prima volta diagnosticata

durante la gravidanza.

III Consensus Conference on Gestational

Diabetes Merkatz 1991

O’Sullivan e Mahan (1964)

Proposero per primi la curva da carico con 100

g. di glucosio e prelievi a digiuno e dopo 60’,

120’ e 180’. Stabilirono anche dei valori limite

il raggiungimento di due o più dei quali dava la

diagnosi di Diabete Gestazionale (GDM). L’alto

numero di donne osservate, il riscontro sulle

positive di un outcome ostetrico negativo, oltre

al prestigio degli Autori resero il test proposto il

“gold standard” per la diagnosi di GDM.

Classificazioni a confronto

O’Sullivan NDDG Carpenter

Fasting 90 105 95

1 hour 165 190 180

2 hour 145 165 155

3 hour 125 145 140

Sia i valori proposti da Carpenter che

quelli del NDDG sono derivati dagli

originari valori della curva di O’Sullivan.

Quando infatti la metodica del Somogy-

Nelson su sangue intero fu abbandonata a

favore dei dosaggi enzimatici su plasma si

tentò una riconversione dei vecchi valori

.

alla luce delle nuove possibilità

W. H. O. Expert Committee

Fasting > 140 mg/dl

1 o 2 hour > 200 mg/dl

valido per tutti (sia gravide che non) ed

eseguito sia col carico da 100 g che con il 75g.

IVGTT

Viene effettuata nei soggetti con

intolleranza al test orale o in cui sia

accertato un malassorbimento

intestinale. Si iniettano 0.5g/Kg e si

eseguono dei prelievi seriati ogni 10’.

Valori superiori 1.5% vengono

ritenuti patologici.

SCREENING

Un test di screening oltre che ben

accettabile e riproducibile, deve

conciliare al meglio sensibilità e

specificità che danno poi un

senso ad ogni discorso di costo-

beneficio Definizioni

• La SENSIBILITA’ di un test ci dice quanti

degli affetti della popolazione verranno

evidenziati: tanti più sono i falsi negativi

tanto più diminuisce la sensibilità.

• La SPECIFICITA’ di un test ci dice quale è

la percentuale degli affetti nella

popolazione selezionata: tanto più sono i

falsi positivi tanto più il test è poco

specifico.


PAGINE

21

PESO

5.80 MB

AUTORE

Sara F

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Esame: Ginecologia
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (ordinamento U.E. - 6 anni)
SSD:
Università: Messina - Unime
A.A.: 2009-2010

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Sara F di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Ginecologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Messina - Unime o del prof D'Anna Rosario.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Ginecologia

Ginecologia e ostetricia – Parto
Appunto
Ginecologia e ostetricia - Placenta Previa
Appunto
Ginecologia e ostetricia – Sindromi ipertensive gravidiche
Appunto
Ginecologia e ostetricia - Emorragie
Appunto