Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Analfabetismo 0 0 1,5 %

Scolarizzazione 812- 82 % 88% 91%

17 anni)

Disoccupazione 1,4% 6% 8%

TASMANIA = isola urbanizzata con oltre la metà la popolazione concentrata a Hobart

capitale (192.000 abitanti), e a Launceston, città che svolge funzioni amministrative è

complementare a quella capitale (68.000 abitanti). La disponibilità di energia idroelettrica ha

favorito sviluppo industriale (metallurgia, tessile, meccanica, segherie). Le vallate centrali

dell'isola e versante settentrionale ospitano colture intensive di ortaggi e frutta. Le praterie

degli altopiani ospitano allevamenti intensivi di bovini e ovini.

Area metropolitana di PERTH = estremità meridionale dell'Australia occidentale. Clima

mediterraneo. Industrie: siderurgia, metallurgia, petrolio, fertilizzanti.

Regioni SETTENTRIONALI = carattere pionieristico, affacciati sui mari Timor e Arafura.

Allevamento estensivo (bovini da carne), esportazione risorse minerarie.

Regioni desertiche CENTROCCIDENTALI = centri d'interesse minerario. Alice springs nodo

del traffico aereo interno e meta del turismo internazionale.

L'Australia ha una forte concentrazione degli abitanti in cinque grandi aree metropolitane,

che si sono sviluppate attorno alla capitale dei principali Stati dell'accelerazione. Sono

evidenti:

La crescita dei centri piccoli e medi adiacente le grandi aree metropolitane =

suburbanizzazione delle funzioni residenziali tipica dei paesi post industriali.

Calo relativo dei piccoli centri dell'interno a favore di un ulteriore potenziamento urbano delle

coste orientale, meridionale sudoccidentale. La causa risiede nell'abbandono dei centri la cui

economia basata sul settore primario a favore delle aree a vocazione terziaria (turismo).

Se si esclude la capitale, le grandi città si trovano tutte sul mare, allo sbocco di un fiume.

L'assetto delle città è pressoché uguale, quartieri amministrativi e commerciali nettamente

separati da quelli residenziali dove prevalgono edifici bassi, strade larghe e abitazioni perlopiù

unifamiliari.

SYDNEY = 79.912 abitanti -- 4.202.000 abitanti l'agglomerato urbano. È la capitale del

NGdSud. Scalo aeroportuale. E fede di tre università. Industrie tessile, siderurgica,

meccanica, aeronautica, chimica, carta, legno. Fondata nel 1788 come colonia penale. Elementi

caratteristici: il ponte sospeso lungo 4,5 km che unisce le due sponde di Port Jackson, le vaste

zone a verde pubblico che separano il centro dai sobborghi e lo storico quartiere The Rocks.

MELBOURNE = 53.000 abitanti --- 3 .500.000 abitanti l'agglomerato urbano. Capitale dello

Stato di Victoria, sorge alla foce del fiume Yarra. Fondata nel 1835 dai primi colonizzatori

provenienti dalla Tasmania, crebbe rapidamente in seguito la scoperta di giacimenti di Oslo nel

1851. Nel 1890 non è costruito il porto. Capitale della federazione dal 1901 al 1927. Si è stesa

secondo una struttura scacchiera che ripete lo schema di molte città nordamericane

soprattutto in direzione SE. Le industrie sono: meccaniche, cantieri navali, chimiche, tessili

alimentari.

BRISBANE = 938.000 abitanti ---- 1.700.000 abitanti l'agglomerato urbano. Capitale del

Quuensland, situata sulle rive del fiume omonimo. Fondata nel 1824 acquistò importanza per lo

sviluppo della cultura della camera zucchero. È un polo industriale: metalmeccanica, cantieri

navali, alimentari. Porto specializzato per l'esportazione dei prodotti agricoli ed zootecnici.

PERTH = 9400 abitanti --- 1.433.000 abitanti per l'agglomerato urbano. Capitale

dell'Australia occidentale è situata la foce del fiume Swan sull'oceano indiano. Fu fondata nel

1829, grande crescita dopo la scoperta dei giacimenti di oro nel 1892 nell'entroterra

desertico. Nel 1901 fu costruito il porto di Fremantle. Centro agricolo in una regione ricca di

colture mediterranee e subtropicali, è anche un polo manifatturiero con industrie di base

(gesto, cemento, acciaio), impianti metallurgici, metalmeccanici, petrolchimici e alimentari.

ECONOMIA

FASI EVOLUTIVE = fino alla seconda guerra mondiale l'economia aveva conservato il

carattere coloniale -> territorio produceva in funzione alle esigenze della madrepatria

britannica -> esportati prodotti dell'agricoltura, dell'allevamento del sottosuolo. Inizialmente

l'economia di tipo pastorale, poi l'agricoltura ricevette nuovo impulso dall'introduzione del

cotone e della canna da zucchero = adatto clima tropicale umido della costa del Queensland.

Scoperta primi giacimenti d'oro nel 1851. Primi decenni 900 = sviluppo attività mineraria e

avvio delle prime grandi iniziative industriali nel settore metallurgico. Dopo il 1945 installati

impianti per la produzione di armi e si svilupparono i scambi più intensi con gli Stati Uniti il

Giappone. Carenza di manodopera specializzata per l'insufficienza di sviluppo delle

comunicazioni nelle regioni interne (desertiche). Dall'esportazione dipende la prosperità

economica.

Primario = immediato dopoguerra produceva un terzo del PIL.

Terziario = tre quarti della popolazione attiva notevole incremento = soprattutto il turismo

stimolato dalle Olimpiadi del 2000. Una riforma fiscale all'insegna della razionalizzazione

della semplificazione -> fase di espansione economica -> poca disoccupazione.

1990 APEC = promuove l'espansione del commercio regionale -> 2004 abolizione dazi sulla

totalità dei prodotti esportati negli Stati Uniti.

AGRICOLTURA = 2/5 superficie del continente sono sfruttabili per usarli agricolo, il 6% è

coltivato e 1/10 di quest'area beneficia dell'irrigazione. Regioni dell'interno = città, bruschi

cambiamenti climatici -> negativo sui raccolti. Rare violenti piogge = erosione accelerata dei

suoli. Ricorrenti devastazioni di cavallette conigli selvatici importati dall'Europa = distruggono

ampie distese di vegetazione, desertificazione dell'ambiente. Applicazione di tecniche

avanzate e realizzazione di grandi opere in lingue (laghi artificiali e pozzi artesiani) = elevati

guadagni.

La produzione copre l'intero fabbisogno interno.

Mais = NGdSud , Victoria

Risicoltura = fasce costiere del litorale pacifico.

Zone periurbane = orticoltura

Zone irrigue = frutticoltura(ananas banane)

Perth, Adelaide, bacino Murray = vite.

Colture industriali = canna da zucchero (meridionale Queensland), = disboscamenti.

Zone irrigue del NGdSud = cotone, tabacco, Lino.

La maggior parte del valore della produzione proviene dal legname di eucalipto.

ALLEVAMENTO = maggiori ricchezze dell'Australia. Praticate in aree specializzate (beltà)

per la produzione di lana, carne, latte.

Ovini -> merinos -> 70%.

Bovino -> esportazione di carne congelata

Pesci -> aragoste, ostriche, gamberi.

SOTTOSUOLO = attività estrattiva ha dato impulso nella seconda metà del 19º secolo

all'economia. Si è sviluppata con l'individuazione di numerosi giacimenti di minerali metallici:

 ferro

 piombo e zinco

 rame, magnesio

 stagno.

Nei decenni recenti altri minerali pregiati:

molibdeno

1. di importanza = combustibili fossili.

2.

Giacimenti di gas naturale petrolio = Victoria.

INDUSTRIA = lungo le coste orientali sudorientali, nel sud-ovest e nell'isola Tasmania. La

siderurgia fu avviata fin dalla prima guerra mondiale (Newcastel). La metallurgia lavora

materie prime estratte localmente oppure importate come nel caso dell'industria

dell'alluminio (importazione bauxite indonesia). Altre industrie di base: chimiche, fertilizzanti,

materie plastiche. L'industria meccanica è presente con costruzioni navali aeronautiche.

Commercio estero = base dell'economia australiana. Paese fornitore prevalentemente di

materie prime minerarie (carbone, ferro, alluminio, piombo), agricole (frumento, frutta) e

zootecniche (carne, lana) e importatore di prodotti finiti.

Comunicazioni = sistema degli scali navali consenta al paese di inserirsi nelle principali rotte

oceaniche. Numerose direttrici costiere che solo in alcune aree si ampliano formare delle

proprie reti regionali -> Victoria, Australia sudoccidentale. I collegamenti autostradali

passano solo per il centro con la direttrice Adelaide-Alice Sprigs - Darwin. La rete ferroviaria

poco articolata con un'unica linea transcontinentale lungo la fascia meridionale. I collegamenti

interni sono assicurati dalle comunicazioni aeree che dispongono di circa 400 scali.

Produzioni Posto mondiale

INDICATORI 1970 2003 ITA 2003

ECONOMICI

Pil ($) 39 522 1.468

Pil pro capite 3.130 26.000 25.000

Crescita PIL % 5,6 3,8 1,6

Struttura del pil

Agricoltura% 5,8 3 2


ACQUISTATO

2 volte

PAGINE

11

PESO

820.08 KB

AUTORE

flaviael

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Esame: Geografia
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in gestione e valorizzazione del territorio
SSD:
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher flaviael di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Geografia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Scienze della Terra Prof.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!