Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

LA VITA DI GADDA

• Nasce a Milano il 14/11/1893.

• La madre era Adele Leher, di origini austriache, responsabile

dell’educazione dei figli. Era figlia di borghesi ma di condizione molto

modesta. Era insegnante.

• Il padre, Francesco Ippolito, è un personaggio bizzarro, muore presto. Era

impiegato in una azienda di filatura di seta. La madre e i figli sono costretti

a duri sacrifici per apparire bene alla borghesia.

• Viveva in condizioni molto buone nei primi anni di vita ma poi le cose si

sono aggravate per errori economici del padre, come l’acquisto della Villa

di Longone (presa “proprio quando non avrebbe potuto comprarla”) e

l’acquisto delle campane della chiesa di Milano. “Spendeva più di quanto

potesse poi recuperare”.

• Ha un fratello, Enrico, morto durante la guerra a causa di un guasto

durante una prova di volo. (anche se spacciavano la sua morte per una

morte in guerra) Erano molto legati.

• Ha anche una sorella che fa la suora e l’insegnante.

• Il simbolo più triste: la villa di Longone, in Brianza, costruita dal padre,

aveva bisogno di investimenti, per la madre era uno status symbol;

facevano la fame per mantenere la villa.

• Educazione severa, senza affetto (testimonianza in “Per favore mi lasci

nell’ombra”)

• Gadda credeva nell’interventismo. Quando scoppia la guerra molla gli studi

(1915) e prende parte negli alpini ma poi sarà imprigionato a Caporetto.

Durante la prigionia farà una vita grama, fatta di stenti (lo racconta in

“Giornale di guerra e prigionia”). Finita la prigionia scopre che il

fratello è morto.

• Gadda non è il solo a voler servire la propria patria allo scoppio della 1a

guerra mondiale, c’erano anche altri poeti. Alla fine la guerra si rivelerà un

trauma, i poeti cambiano il modo di scrivere. Chi prima scriveva in maniera

gioiosa ora non ce la fa più e scrive in modo triste.

• Dopo la guerra Gadda diventa ingegnere: lavoro non scelto da lui, ma

costretto dalla madre. E’ un lavoro che comunque svolge molto bene. Però

voleva laurearsi in lettere antiche. Scrive la tesi ma non si laurea.

• Viaggia moltissimo. Tra i vari viaggi che fa torna a Milano. La Milano del

politecnico che è sinonimo di rifugio, ma di un rifugio inquietante.

• Gadda è andato in Argentina dalla fine del 1922 all’inizio del 1924.

• Nella sua biblioteca non ci sono moltissimi libri in lingua spagnola, tra i

pochi compare Cervantes. Ha un interesse più affettivo che intellettuale

verso i libri in lingua spagnola.

• A Buenos Aires lavora presso la Compañia General del Fostero: doveva

soccorrere la famiglia che viveva solo grazie allo stipendio da insegnante

della madre.

• Gadda inizia la CDD dopo la morte della madre, più di dieci anni dopo il

suo soggiorno in Argentina. Soggiorno che aveva influenzato moltissimo la

CDD, si vede nell’utilizzo dei termini spagnoli e nello scenario dell’ipotetica

America del Sud.


PAGINE

2

PESO

30.74 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti presi a lezione riguardanti la Vita di Carlo Emilio Gadda
• Nasce a Milano il 14/11/1893.
• La madre era Adele Leher, di origini austriache, responsabile dell’educazione dei figli. Era figlia di borghesi ma di condizione molto modesta. Era insegnante.
• Il padre, Francesco Ippolito, è un personaggio bizzarro, muore presto. Era impiegato in una azienda di filatura di seta. La madre e i figli sono costretti a duri sacrifici per apparire bene alla borghesia.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in lingue e civiltà moderne e contemporanee
SSD:
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher emmebivenezia di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Letteratura Italiana Contemporanea e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Ca' Foscari Venezia - Unive o del prof Tamiozzo Silvana.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Letteratura italiana contemporanea

Gadda, Carlo Emilio - La cognizione del dolore, struttura dell'opera
Appunto
Gadda, Carlo Emilio - La scrittura
Appunto
Gadda, Carlo Emilio - La cognizione del dolore e altre opere
Appunto
Riassunto esame Letteratura Spagnola, prof. Rigobon, libro consigliato Soldati di Salamina, Cercas
Appunto