Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

IL COMPORTAMENTISMO:

Nasce agli inizi del 900’ quando entra in crisi il funzionalismo e si fa strada un nuovo metodo

basato sulla ricerca (soprattutto quella in laboratorio). Inizialmente viene applicato soprattutto agli

animali. Si ha un tentativo di eliminare ogni speculazione, ogni ragionamento astratto e di attenersi

esclusivamente a fatti sperimentali. Il comportamentismo ufficialmente nasce nel 1913 quando

Watson pubblica un articolo sul rapporto tra comportamento e psicologia. Inizia la prima fase del

comportamentismo. I comportamentismi cercano di divulgare questa teoria anche presso la ente

comune pubblicando articoli sui giornali in modo comprensibile applicando le tecniche di

osservazione presso gruppi, scuola, famiglia ecc. vengono elaborati anche dei test psico-attitudinali

per studiare la motivazione degli individui.

Le fasi del comportamentismo di dividono in:

1° fase 1913-1930 fase del condizionamento classico;

2° fase 1930-1950 fase del condizionamento operante (Skinner);

3° fase 1950-1980 fase dell’apprendimento sociale e dello studio del comportamento in ambito

sociale.

L’oggetto di studio è il comportamento che deve essere osservabile, descrivibile e valutabile.

Il comportamentismo si propone di studiare esclusivamente il comportamento osservabile. I

comportamenti partono dal dualismo tra mente e corpo. Secondo questo pensiero l’uomo era

formato da corpo (aspetto immanente) e mente (aspetto trascendente). Loro ritengono che per

studiare l’uomo si debba partire dallo studio del corpo. Solo studiando ciò che appare, il

comportamento osservabile, è possibile risolvere le funzioni mentali. I comportamentismi si

rifiutano di studiare la mente definita “Black box”. Alcuni autori arrivano a pensare (sbagliando)

che la mente non esiste.

Concetti chiave:

Nell’articolo pubblicato da Watson nel 1913 emergono chiari fondamenti della nuova teoria:

1- Si restringe il campo d’indagine della psicologia al comportamento osservabile cercando di

utilizzare i risultati ottenuti in diversi campi (educazione, addestramento…);

2- Rifiuto di prendere in considerazione i dati della coscienza che emergono attraverso

l’introspezione e le sedute psicoanalitiche;

3- Il metodo utilizzato deve essere quello scientifico;

4- È possibile studiare gli animali e trasferire i risultati ottenuti dall’animale all’uomo.

IL CONDIZIONAMENTO CLASSICO:

Pavlov

Gli studi sul comportamento degli animali erano stati fatti prima del 900’. I più importanti erano

quelli di Ivan Pavlov che utilizzando dei cani aveva studiato l’apprendimento di reazioni

condizionate a nuovi stimoli ambientali.

Egli aveva rinchiuso nelle cosiddette “Torri del silenzio” alcuni cani ai quali aveva praticato dei

tagli a livello della trachea per permettere alla saliva di fuoriuscire, questa veniva raccolta in

speciali contenitori che misuravano la quantità. Fece diversi esperimenti. Uno di questi consisteva

nel lasciare a digiuno i cani poi faceva precedere l’arrivo del cibo da il suono di una campanello.

Inizialmente i cani salivavano solo alla vista del cibo ma successivamente avevano associato il

suono del campanello all’arrivo del cibo perciò dopo un po’ di prove salivavano anche senza vedere

il cibo ma con il solo suono del campanello. Pavlov proseguì l’esperimento e ad un certo punto al

suono del campanello non fece più seguire il cibo. I cani per un po’ di tempo continuarono a

salivare anche se il cibo non arrivava più ma dopo un po’ di giorni smisero di salivare al suono del

campanello.


ACQUISTATO

1 volte

PAGINE

4

PESO

20.53 KB

AUTORE

Sara F

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in teorie della comunicazione e dei linguaggi
SSD:
Università: Messina - Unime
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Sara F di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Fondamenti di psicologia generale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Messina - Unime o del prof Prestifilippo Eraclide.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Fondamenti di psicologia generale

Fondamenti di psicologia generale – Memoria
Appunto
Fondamenti di psicologia generale – Cognizione e Cognitivismo
Appunto
Fondamenti di psicologia generale – Fondatori psicologia
Appunto
Fondamenti di psicologia generale – Apprendimento
Appunto