Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Il glucosio non ha bisogno dell’insulina per entrare all’interno dei globuli rossi. Può liberamente

attraversare la membrana. Nel globulo rosso, non essendo presenti i mitocondri, l’energia si può

ricavare solo dal glucosio e non dai lipidi e dalle proteine. Si ha solo la glicolisi di tipo anaerobico.

L’ATP che ricava è poco ma sufficiente alle sue funzioni.

(Nei muscoli una volta esaurito il glucosio della fase anaerobica si utilizza utilizzano i grassi nella

fase aerobica. Nel caso della ginnastica anaerobica non si dimagrisce perché si consuma il glucosio

circolante o quello che deriva dal glicogeno epatico ma non si ossidano i grassi. I grassi vengono

invece ossidati nella ginnastica aerobica in cui si ha una minore intensità ma viene più prolungata

nel tempo. Nella ginnastica anaerobica si ha una attività muscolare che richiede un apporto di

ossigeno talmente elevato che anche un aumento della ventilazione non riesce a soddisfarlo. Con la

ventilazione si può avere un aumento di apporto di ossigeno di 3-4 volte. La fase aerobica e

anaerobica dipendono anche dalla pressione cardiaca).

Il periodo di vita di un globulo rosso è di 110-120 giorni. Perché dopo 120 giorni il globulo rosso

scoppia?

Si ha un processo di emolisi fisiologica: Nel tempo la membrana perde sua la plasticità per la

variazione di alcuni enzimi e diventa rigida. L’acqua riesce così ad entrare e il globulo rosso si

gonfia. I globuli rossi più vecchi assumono una forma rigida, a pallina, ed hanno difficoltà a passare

nei capillari più sottili. I globuli rossi che si formano oggi e che moriranno tra circa 120 giorni

sostituiscono i globuli rossi invecchiati. Si ha un continuo rinnovamento.

Quando i globuli rossi invecchiano, poiché presentano una membrana rigida e assumono una forma

sferica, all’interno dei capillari del fegato o splenici scoppiano perché la membrana diventa anche

più fragile (basta toccarla per farla rompere). L’emolisi avviene in tutti i capillari ma specialmente

nei sinusoidi della milza e del fegato. È un fenomeno che avviene continuamente. Si ha un

equilibrio tra i globuli rossi che scoppiano e quelli di nuova sintesi.

Un globulo rosso di forma normale che si trova in una situazione normale si trova in un liquido che

ha una data osmolarità. Dobbiamo sapere per ogni individuo, facendo la media, fino a quale livello

possiamo variare l’osmolarità senza rompere il globulo rosso o farlo diventare raggrinzito. Quant’è

la tolleranza del sistema? Ognuno ha una data osmolarità. È possibile trovare un soggetto in cui i

globuli rossi si rompono prima di quelli di un altro soggetto.

Sull’ascissa di questo grafico è indicata la concentrazione di cloruro di sodio in percentuale.

Resistenza osmotica degli eritrociti

100

80

(%) 60

Emolisi 40

20

0 0,7 0,66 0,62 0,58 0,54 0,5 0,46 0,42 0,38 0,34 0,3 0,26 0,22

NaCl (%) 2


PAGINE

4

PESO

33.42 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (ordinamento U.E. - durata 6 anni) (CASERTA, NAPOLI)
SSD:
Docente: Brizzi G.
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher valeria0186 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Fisiologia e Biofisica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Seconda Università di Napoli SUN - Unina2 o del prof Brizzi G..

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Fisiologia e biofisica

Fisiologia e biofisica - la memoria
Appunto
Fisiologia e biofisica - vasi sanguigni
Appunto
Fisiologia e biofisica - circolazione sanguigna
Appunto
Fisiologia  e biofisica - recettori tattili, termici, dolorifici
Appunto