Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

società in un dato momento, più le azioni emesse gratuitamente. L’aumento congiunto è più

conveniente perché vengono emesse più azioni a pagamento quindi entrano maggiori risorse per

la società.

Quali sono le imprese che, di norma, utilizzano l’anticipazione bancaria?

• L’anticipazione bancaria è un’operazione bancaria a breve termine che viene utilizzata dalle

imprese che producono beni che non possono essere venduti immediatamente con la produzione.

Sono quindi aziende che hanno bisogno di liquidità e che non possono aspettare il realizzo dei

ricavi relativi alla vendita dei beni prodotti.

Cosa sono le clausole di protezione? Indicarne due positive e due negative.

• Sono clausole di un contratto di finanziamento tra un creditore e l’impresa che si impegna a

comportarsi in un determinato modo per poter ottenere il finanziamento. Per esempio prima di aver

restituito completamente il finanziamento non diminuisce il capitale sociale, oppure vanno restituiti

ai soci alcuni finanziamenti posti in essere a favore della propria impresa.

Cosa significa creare valore sia con gli investimenti sia con le fonti?

• Creare valore sia con gli investimenti che con le fonti significa avere un VAN positivo; il valore

attuale delle entrate, maggiore del valore attuale delle uscite, è calcolato con il tasso

rappresentativo del costo opportunità del capitale.

Cosa si intende per lease-back?

• Il lease-back (o sale and lease back, o leasing alla rovescia) è un contratto mediante il quale

un’azienda vende propri beni ad una società di leasing, che si impegna contemporaneamente a

concedere in locazione gli stessi all’azienda venditrice e a riconoscerle il diritto di riscatto. Il lease-

back è una forma di finanziamento con garanzia reale di beni.

Nelle Holding quando si verifica il fenomeno delle scatole cinesi?

• Il fenomeno delle scatole cinesi si basa sul fatto che una società A promuove e costituisce un’altra

società B della quale possiede una partecipazione. La società B a sua volta possiede una

partecipazione nella società C. Quest’ultima è l’unica società che ha le risorse finanziarie.

Indicare i motivi che possono indurre ad acquistare azioni proprie.

• Può capitare che una società acquisti nel mercato secondario delle azioni che la stessa aveva già

emesso precedentemente. Questo può accadere per favorire l’ingresso di un “socio-amico”, per il

sostegno dei corsi, per evitare l’ingresso di concorrenti o soci sgraditi o per favorirne l’uscita, per

concedere dei prestiti ai soci in difficoltà, per rafforzare la posizione del socio di maggioranza,

oppure per ridurre il capitale sociale senza che tale riduzione venga dichiarata.

Relazioni tra rischio e rendimento di un titolo. Come si può misurare il rischio?

• Tutti gli investimenti sono rischiosi perciò è necessario individuare la relazione tra rischio e

rendimento; per effettuare ciò non è abbastanza utile calcolare la media perché questa non prende

in considerazione gli estremi. Lo scarto quadratico medio invece misura la dispersione e valuta il

rischio. 2

– M )

∑ ( x

1 1

σ = √ N

Concetto di disinvestimento. Differenza tra disinvestimento diretto e indiretto.

• Il disinvestimento è il ritorno in forma monetaria dell’investimento. Il disinvestimento diretto avviene

nel momento della vendita dei beni o servizi prodotti, oppure, per i crediti, quando questi vengono

incassati, cioè quando vi è un flusso monetario in entrata. Affinché con l’ammortamento si verifichi

il disinvestimento indiretto (sia pure pro quota annuale) di un’immobilizzazione, devono verificarsi

due condizioni: l’esercizio deve chiudere in Utile o in pareggio; ai ricavi devono corrispondere

entrate monetarie nell’esercizio in cui i ricavi stessi si registrano, o comunque in tempi brevi.

Nel factoring qual è la differenza tra clausola pro-soluto e pro-solvendo?

• Con il factoring si cedono dei crediti commerciali ad una società specializzata (factor), che li

gestisce e li riscuote e può anche garantire il buon fine dei crediti in caso di insolvenza del

debitore. Esistono due tipi di factoring, quello con accredito a scadenza e quello immediato. Con il

factoring immediato il factor oltre a gestire e riscuotere i crediti ne anticipa anche il pagamento

(commissione e interessi). Può essere con rivalsa (o pro-solvendo), dove il rischio di insolvenza

rimane in capo all’azienda, oppure senza rivalsa (o pro-soluto), dove il factor si accolla il rischio di

insolvenza.

Cosa si intende per margine di struttura? Quale valore è opportuno che assuma?

• Il margine di struttura primario è dato dalla differenza tra l’attivo immobilizzato e il capitale proprio.

Il margine di struttura secondario è dato dalla differenza tra i capitali permanenti, cioè capitale

proprio più debiti a medio lungo termine, e le immobilizzazioni. Il margine di struttura deve essere

positivo per far sì che l’azienda sia in equilibrio.

Quale relazione esiste tra valore di obbligazioni in circolazione e rendimento di obbligazioni

• analoghe di nuova emissione?

Nel mercato secondario il valore di un’obbligazione è influenzato dal tasso di rendimento di

obbligazioni analoghe di nuova emissione. Questo perché se il tasso fosse uguale non vi sarebbe

differenza tra l’acquistare un titolo oppure l’altro. Se invece il tasso dei titoli di nuova emissione

fosse maggiore del tasso dei titoli già in circolazione, converrebbe di più acquistare i titoli di nuova

emissione, perciò il valore dei titoli già in circolazione diminuirebbe. Se invece il tasso dei titoli di

nuova emissione fosse minore del tasso dei titoli già in circolazione, converrebbe di più acquistare

i titoli già in circolazione.

Quali sono gli impieghi e le fonti?

• Gli impieghi sono le attività patrimoniali, costituite da liquidità, crediti, scorte, immobilizzazioni

immateriali, materiali e finanziarie. Le fonti sono le passività ed il netto patrimoniali, costituiti da

debiti di funzionamento e finanziamento, fondi spese future, fondi rischi, capitale sociale, utili a

nuovo e riserve.

Cos’è il diritto di opzione?

• Riguarda l’obbligo di offrire in sottoscrizione ai soci le azioni e le obbligazioni convertibili in azioni

di nuova emissione in proporzione alle azioni già possedute. Se esistono già obbligazioni

convertibili l’opzione spetta anche ai loro titolari, in concorso con gli azionisti, sulla base del

rapporto di cambio. Il diritto di opzione consente ai vecchi azionisti di mantenere inalterata la

percentuale di partecipazione al capitale sociale. La parità teorica, o valore di equilibrio del diritto

di opzione si calcola: PM - PE

D = V/N + 1

Dove PM è il prezzo delle azioni prima dell’aumento di capitale, PE è il prezzo di emissione delle

nuove azioni, e V/N è il numero dei diritti necessari per sottoscrivere una nuova azione.

L’aumento gratuito del capitale sociale influenza il corso delle azioni?

• L’aumento di capitale gratuito si può realizzare attraverso l’emissione gratuita di nuove azioni o

l’aumento del valore nominale delle azioni in circolazione. Le azioni di nuova emissione devono

avere le stesse caratteristiche di quelle già in circolazione e devono essere assegnate agli

azionisti in proporzione alle azioni già possedute.

Quando una fonte di finanziamento crea valore?

• Quando il valore attuale netto (VAN) è positivo. E’ un metodo di valutazione degli investimenti e

delle fonti che utilizza i flussi di cassa (entrate e uscite di carattere monetario) che si

verificheranno in futuro, cioè dopo l’inizio dell’investimento. Tutte le entrate e le uscite di un

determinato anno vanno considerate al 31/12 di quell’anno, indipendentemente dal giorno e mese

in cui si sono manifestate. Il VAN tiene conto degli “effetti collaterali” cioè dei vantaggi o degli

svantaggi collegati ad altri investimenti. Se il VAN è positivo l’investimento rende più del tasso di

mercato e rende valore: arricchisce quindi gli azionisti più di quanto riesce a rendere il mercato.

Differenza tra apertura di credito e anticipazione bancaria.

• L’apertura di credito è la più diffusa operazione di credito a breve termine. E’ il contratto con il

quale la banca si obbliga a tenere idealmente a disposizione dell’altra parte una somma di denaro

per un determinato periodo di tempo o a tempo indeterminato. L’apertura di credito è caratterizzata

dal consenso delle parti in ordine alla messa a disposizione della clientela di una disponibilità

finanziaria, indipendentemente dalla consegna del denaro, che potrà anche mancare e che attiene

alla fase di esecuzione e non a quella di definizione del contratto. L’anticipazione bancaria invece

è un prestito monetario a breve termine garantito, con scadenza indeterminata, dalla costituzione

in pegno di valori mobiliari, di crediti o di depositi di denaro. La banca ha il diritto di tenere in pegno

il bene mobile per tutta la durata del prestito, di far vendere il bene avuto in pegno in caso di

insolvenza del debitore, e di rivalersi sulle somme ricavate dalla vendita del pegno fino alla

concorrenza del prestito, con prelazione verso gli altri creditori. Allo stesso tempo deve assicurare

il bene ricevuto per conto del cliente, con spese a carico del cliente stesso, deve custodire il bene

ricevuto, e deve restituire il bene avuto in pegno all’atto dell’estinzione dell’obbligazione da parte

del cliente.

Qual è l’utilità dei TIR multipli nel capitale budgeting?

• Non vi è alcuna utilità perché ci sono più TIR.

Illustrare brevemente il concetto di rating.

• E’ il rischio connesso ad un prestito.

• Cosa si intende per TIR?

• Il TIR, tasso interno di rendimento, consente di comprendere quale guadagno, in termini di tasso

d’interesse, si ricava da un’operazione. Indica quindi il rendimento di un investimento oppure il

costo di una fonte: l’investimento conviene se il TIR è maggiore del tasso di interesse, mentre per

le fonti deve essere inferiore del tasso. E’ l’eguaglianza tra il valore attuale delle uscite e quello

delle entrate, perciò se esiste azzera il VAN. Non tutte le operazioni sono dotate di TIR, ma se

esso esiste, tra due progetti d’investimento, conviene scegliere quello con il TIR maggiore, anche

se talvolta può capitare che il progetto con TIR minore renda di più.

Nel capital budgeting col metodo del RMC è importante che i redditi più alti si conseguano

• nel primo e nel secondo anno. Vero o falso?

Falso, perché il metodo del Rendimento Medio Contabile non tiene conto dell’attualizzazione,

ovvero del valore della moneta nel tempo. E’ un metodo di tipo economico che si calcola

ipotizzando gli elementi positivi e negativi di reddito legati all’investimento, in modo tale da

determinare il reddito medio. Il reddito medio va poi confrontato con l’investimento medio

ottenendo così un certo indice che è il reddito medio contabile (RMC = RM / IM). Tale valore andrà

confrontato con quello di mercato: se il RMC è uguale a quello di mercato, renderanno uguale, se

il RMC è maggiore di quello di mercato, allora renderà di più, mentre se il RMC è minore di quello

di mercato, allora renderà meno di quest’ultimo.

Concetto di TIR e trappole relative.

• Il TIR, tasso interno di rendimento, consente di comprendere quale guadagno, in termini di tasso

d’interesse, si ricava da un’operazione. Indica quindi il rendimento di un investimento oppure il

costo di una fonte E’ l’eguaglianza tra il valore attuale delle uscite e quello delle entrate, perciò se

esiste azzera il VAN. Non tutte le operazioni sono dotate di TIR, ma se esso esiste, tra due

progetti d’investimento, conviene scegliere quello con il TIR maggiore, anche se talvolta può

capitare che il progetto con TIR minore renda di più. Esistono tre trappole relative al TIR: la prima

riguarda il fatto che l’interpretazione del TIR cambia a seconda che si stia valutando un

investimento o una fonte: l’investimento infatti conviene se il TIR è maggiore del tasso, mentre per

le fonti deve essere inferiore del tasso. La seconda trappola riguarda il caso dei TIR multipli che si

verifica in tutti i progetti nei quali il segno dei flussi cambia più di una volta: in casi simili il TIR non

avrà alcuna utilità. Infine la terza trappola riguarda la scala dei valori ed è relativa all’ipotesi di

investimenti alternativi, ovvero investimenti che si escludono a vicenda.

Concetto di vincolo di destinazione nei mutui a tasso agevolato.

• Il vincolo di destinazione riguarda i beni che consentono di avere l’agevolazione; questa non

riguarda il denaro perché può essere anche utilizzato in altro modo, come nel caso dei dividendi.

Cosa si intende per impiego e cosa per fonte.

• Gli impieghi sono rappresentati dalle attività patrimoniali, costituite da liquidità, crediti, scorte,

immobilizzazioni materiali, immateriali e finanziarie. Tali attività patrimoniali esprimono l’attesa di

flussi finanziari futuri in entrata per il rientro degli investimenti in corso. Le fonti invece sono le

passività patrimoniali e il netto, cioè i debiti di finanziamento e funzionamento, i fondi rischi, i fondi

oneri e spese future, utili portati a nuovo, il capitale sociale e le riserve. Tali passività

rappresentano appunto le fonti delle risorse monetarie in essere per cui l’impresa ha fatto ricorso

per realizzare gli impieghi.

Cos’è il sovrapprezzo azionario?

• E’ la cifra che una società chiede agli azionisti, in aggiunta al valore nominale, in occasione di

aumenti di capitale sociale a titolo oneroso. La misura di tale sovrapprezzo dipende dalla

situazione del mercato azionario, dall’interesse dei vecchi soci, e dalle condizioni della società

emittente, cioè la sua capacità di far accogliere dal mercato le azioni di nuova emissione.


PAGINE

13

PESO

117.22 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in economia e management
SSD:
A.A.: 2007-2008

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher trick-master di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Teoria della finanza aziendale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Sannio - Unisannio o del prof Capasso Arturo.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea magistrale in economia e management

Economia politica - Fondamenti
Appunto