Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

(***)ASSOLUTO:vale a dire <PRIVO DI LIMITI>,

<INCONDIZIONATO>. Questo termine designa:

--ciò che è indipendente da ogni relazione con altro;

--ciò che esiste in sè indipendentemente dalla rappresentazione che

se ne ha;

--ciò che non ha bisogno di nient'altro per esistere;

-- ciò che è perfetto, totale, compiuto nella sua pienezza .

(Ci si rifà anche all'essere di Parmenide).(In Hegel: si ha lo Spirito

Assoluto).

CATTIVA INFINITA': processo che sposta la meta da

raggiungere e toglie allo spirito il pieno possesso di sè stesso.

2)RAGIONE E REALTA'=IDEA o RAGIONE

IDEA(*) o RAGIONE (è la DENOMINAZIONE del Soggetto

Spirituale=lo spirito come automovimento) è:

l' Identità Totale-Necessaria-Sostanziale di :

==RAGIONE e REALTA'(cioè la ragione non è astrazione(**) ,

ma è la forma stessa della realtà, intesa come sviluppo dell'Idea; e

di:

==ESSERE e DOVER'ESSERE:(cioè ciò che esiste, è ciò

razionalmente dev'essere).

Da qui il celebre AFORISMA di Hegel:

(1)ciò che è razionale è reale;(2) ciò che è reale è razionale.

(1)Vale a dire: la Razionalità non è idealità, non è astrazione(*); ma

è la forma di ciò che esiste: infatti la ragione governa il mondo e lo

costituisce.

(2)Vale a dire: la Realtà non è una materia caotica; ma è il

dispiegarsi di una struttura razionale(l'Idea o la Ragione): che si

manifesta inconsapevolmente nella natura, e consapevolmente

nell'uomo.

Pertanto agli occhi di Hegel:

la Realtà appare come una TOTALITA' PROCESSUALE

necessaria, formata da una serie di gradi o momenti che

rappresentano il risultato di quelli precedenti e il presupposto di

quelli seguenti. NOTE:

IDEA: è il Principio Universale; rappresenta l'Unità Assoluta del

concetto(°°) e dell'oggettività.E' l'unica UNIVERSALE sostanza

che si determina e diventa "IDEA ASSOLUTA" o "RAGIONE

AUTOCOSCIENTE", o ancora "SPIRITO" percorrendo le varie

tappe del suo processo dialettico.

CONCETTO: è l'essenza stessa della realtà; cioè è la concretezza e

l'universalità.

ASTRATTO:si contrappone a concreto.E' astratto tutto ciò che

viene colto al di fuori di tutte le sue relazioni con un contesto.

3)LA FUNZIONE GIUSTIFICATRICE DELLA

FILOSOFIA

La Filosofia in Hegel è "sistematica"; non è critica (come lo era

in Kant).Essa serve a constatare una cosa, non a criticarla.

La Filosofia deve "prendere atto" della realtà,mostrare l'intrinseca

necessità. e comprendere le sue strutture razionali. Dunque la

filosofia deve "mantenersi in pace" con la realtà: e deve rinunciare

alla pretesa di determinarla e guidarla.Deve elaborare e trasformare

in pensiero e in concetti il contenuto reale che le offre l'esperienza.

Dunque il compito della filosofia per Hegel: è di "giustificare

razionalmente la Realtà.

LE PARTIZIONI DELLA FILOSOFIA: Idea/Natura/

Spirito.

Hegel ritiene che lo sviluppo dinamico dell'Assoluto, passa

attraverso i

3 MOMENTI dell'IDEA.

(1)TESI (=idea in sè e per sè): o IDEA PURA;è l'idea considerata

in se stessa, a prescindere dalla sua concreta realizzazione nella

Natura,e nello Spirito.In questo senso l'idea può essere paragonata a

Dio (=prima della creazione della natura).

(2)ANTITESI(=idea fuori di sè):o IDEA NEL SUO ESSERE

ALTRO;è la Natura: ossia l'alienazione dell'idea nelle realtà spazio-

temporali del mondo.

(3)SINTESI(=idea che ritorna in sè):è lo Spirito; cioè è l'Idea che

dopo esser diventata Natura, ritorna presso di sè

acquistandocoscienza nell'uomo.

E' una triade che non segue una cronologia;

ma ciò che esiste concretamente nella realtà è lo

"Spirito"(sintesi); che ha come condizione la

"Natura"(antitesi); e come presupposto ha il "Programma

Logico" che è rappresentato "dall'Idea Pura"(tesi).

---3 SEZIONI DEL SAPERE FILOSOFICO:

(1)LOGICA:studia l'IDEA IN SE'; è la "Dottrina dell'Essere"; è la

"Dottrina dell'Essenza(*)"; è la "Dottrina del Concetto".

(2)FILOSOFIA DELLA NATURA:studia l'IDEA FUORI DI

SE';si articola in:"Meccanica"; in "Fisica"; in "Organica".

(3)FILOSOFIA DELLO SPIRITO:studia l'IDEA CHE TORNA

IN SE';e lo Spirito può essere:

SOGGETTIVO=quindi riguarda: 1)l'Antropologia; 2)la

Fenomenologia; 3)la Psicologia.

OGGETTIVO=quindi riguarda:1)il Diritto; 2)la Moralità; 3)l'Eticità.

ASSOLUTO=quindi riguarda:1)l'Arte; 2)la Religione; 3)la

Filosofia.

NOTE:

ESSENZA: è la Natura necessaria di un essere, che fa sì che esso

sia quello che è; distinguendolo da tutti gli altri. E' ciò che costituisce

la "natura intima", i caratteri costitutivi di una cosa.

LA DIALETTICA

La Dialettica: è la LEGGE CHE REGOLA

L'ASSOLUTO(=divenire).

Ossia è la Legge di sviluppo e di comprensione della realtà.Di essa

Hegel non ne dà una teoria sistematica.

Hegel distingue 3 MOMENTI DEL PENSIERO:

(1)MOMENTO ASTRATTO/INTELLETTUALE(è il

momento +basso della ragione)=consiste nel concepire l'esistenza

sottoforma di "molteplici determinazioni statiche e separate".

In pratica il pensiero: si ferma alle determinazioni rigide e isolate

della realtà, si limita a considerarle nelle loro differenze e in base al

principio d'identità(secondo cui una cosa è se stessa ed è

assolutamente diversa dalle altre) e di non-contraddizione.

(2)MOMENTO DIALETTICO/NEGATIVO-RAZIONALE

=consiste nel dimostrare come le Determinazioni, siano "unilaterali";

e vogliono essere messe in movimento: ossia relazionate con altre

determinazioni.Nega le determinazioni astratte dell'intelletto,

mettendole in rapporto con quelle opposte.

Ogni affermazione sottindende una negazione: poichè per

specificare ciò che una cosa è,occorre precisare ciò che essa non è.

Secondo questo momento, bisogna andare oltre il principio

d'identità, e mettere in rapporto le varie determinazioni con quelle

opposte. (Es: il concetto di 1, richiama quello di molti; quello di

particolare quello di universale...).

(3)MOMENTO SPECULATIVO/POSITIVO-RAZIONALE

=consiste nel cogliere l'UNITA' delle "determinazioni opposte"

ricomponendole: ossia bisogna rendersi conto che tali

determinazioni sono: aspetti unilaterali di una realtà + alta che li ri-

comprende o sintetizza.


ACQUISTATO

1 volte

PAGINE

11

PESO

111.27 KB

AUTORE

Exxodus

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in filosofia
SSD:
A.A.: 2006-2007

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Exxodus di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Filosofia morale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Scienze Storiche Prof.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Filosofia morale

Freud e la filosofia
Dispensa
Stevenson, Charles L.
Dispensa
Wittgenstein, Ludwing
Dispensa
Corso su Rousseau
Appunto