Che materia stai cercando?

Farmacologia - Programma speciale 5 Anno

Appunti riguardanti il programma didattico del Corso integrato di Farmacologia Speciale V Anno C. Nello specifico gli argomenti trattati sono i seguenti: farmaci del sistema nervoso di relazione, la neuroleptoanalgesia, farmaci per il trattamento dei disordini di movimento.

Esame di Farmacologia docente Prof. P. Biologia

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Programma didattico CORSO INTEGRATO DI Farmacologia Speciale V

Anno C.d.L. Medicina e Chirurgia

Lo studente dovrà fare propri i principi generali dell’azione farmacologica dei vari gruppi di farmaci,

conoscere gli eventuali effetti collaterali o indesiderati ed individuare i possibili impieghi in terapia, quale

strumento di base per le applicazioni cliniche.

FARMACI DEL SISTEMA NERVOSO DI RELAZIONE

- Trasmissione neuroumorale e sistema nervoso centrale. La trasmissione efapica e

sinaptica. I recettori: messaggi intracellulari, secondi messaggeri, sistemi

nucleotidosiclassici, ecc.; meccanismi di regolazione (down - ed up - regulation), vie

biosintetiche, immagazzinamento, meccanismi di rilascio ed inattivazione (metabolismo e

"reuptake") dei neurotrasmettitori. I principali messaggeri chimici: monoamine ( dopamina,

noradrenalina, adrenalina, serotonina, istamina, ecc.), acetilcolina; nucleotidi (adeninici,

guaninici, ecc.); aminoacidi ( GABA, glicina, ecc.); aminoacidi dicarbossilici (ac. glutammico,

ac. aspartico, ecc.); trasmissione peptidergica (sostanza P, b-endorfine, VIP, ecc.).

Generalità sulla classificazione dei recettori: colinergici (muscarinici: M1 , M2, M3, ecc.;

nicotinici: NM , NN) adrenergici (a, b, e sottotipi ); istaminergici ( H1, H2 , H3 ) serotoninergici

( 5-HT1, 5-HT2, 5-HT3, 5-HT4 e sottotipi); GABAergici (GABAA, GABAB, ); adenosinici (A1,

A2); recettori per gli aminoacidi eccitatori ( metabotropi, quisqualato, NMDA, cainato, AP4,

ecc.); recettori per gli oppioidi (m,k, d); recettori per le citochine (tipo I, II, ecc.), ecc.

Meccanismi di neuromodulazione e cotrasmissione.

- Anestesia generale: principi di anestesiologia ( stadi e piani dell’anestesia, medicazione

preanestetica, induzione, coadiuvanti dell’anestesia generale). Principali composti in uso: per

inalazione ( alotano, enflurano, isoflurano, protossido d’azoto, etere etilico, ecc.); per via

endovenosa ( barbiturici, benzodiazepine, oxibate, clomidato, propofol, ecc.); anestetici

dissociativi ( fenciclidina, ketamina, ecc.).

La neuroleptoanalgesia.

- Anestesia locale: proprieta generali e metodi di applicazione clinica. Principali anestetici

locali (da infiltrazione: cocaina. procaina, lidocaina, buvicaina. tetracaina, ecc.. da

opposizione: benossinato. benzocaina, ecc.) e coadiuvanti (vasocostrittori locali). Tossine

bioccanti i canali del sodio: tetrodotossina, saxitossina, maculotossina. ecc.

FARMACI DEL SISTEMA NERVOSO AUTONOMO E DELLA TRASMISSIONE

NEUROMUSCOLARE

- Trasmissione neuroumorale nei sistemi periferici: principi generali. Acetilcolina ed agonisti

colinergici diretti (di sintesi: metacolina, carbacolo, ecc.; naturali: muscarina, pilocarpina,

arecolina, ecc.). Anticolinesterasici: reversibili (parathion, DPF, fenthion, sarin, tabun,

malathion, ecc.) farmaci per il trattamento della relativa intossicazione ( atropina, PAM ).

- Farmaci antimuscarinici: atropina, scopolamina, butilscopolamina, ottilio bromuro, ipratropio

bromuro, pinaverio bromuro, mebeverina, omatropina, tropicamide, ecc.

- Farmaci stimolanti gangliari (nicotina, lobelina, TMA, ecc.). Ganglioplegici (esametonio,

mecamilamina, pentolinio, trimetafano, ecc.).

- Farmaci inibenti la trasmissione neuromuscolare ("curarici"); bioccanti competitivi o

ortocurari (d-tubocurarina, alcuronio, pancuronio, fazadinio, ecc.); bioccanti depolarizzanti o

leptocurari (decametonio, sucinilcolina, ecc.). Miorilassanti o y-curari (baclofene,

benzodiezepine, carisoprodolo, tiocoichicoside, piridinolo. ecc.). Inibitori dell ‘accoppiamento

eccitazione-contrazione ( dandrolene).

- Catelcolamine endogene (adrenalina, noredrenalina, dopamina). Farmaci

simpaticomimetici ad azione diretta o indiretta: attivi sui ricettori a (adrenalina, noradrenalina,

metossamina, efedrina, tiramina, fenilefrina, ecc.); attivi sui ricettori a2 (clonidina,

guanfacina. metildopa, ecc.); attivi sui ricettori b: non selettivi (adrenalina, efedrina,

isoproterenolo, ecc.): b2-selettivi (orciprenalina. terbutalina, salbutamolo, ritodrina, ecc.).

Attivi principalmente sul SNC (anfetamina e derivati, metilfenitado, pemolina, fentermina,

fenmetrazina, ecc.). Vasocostrittori locali: imidazolici (nafzotina, totrazolina, ecc.),

pseudoefredina. fenilefrina, ecc.

- Antagonisti dei recettori adrenergici: attivi sui recettori a (non selettivi): alchilanti

(fenossibenzamina e dibenamina); imidazolidinici (fentolamina, tolazolina, ecc.), indoli

(alcoloidi della segale cornuta, ecc.) e composti vari (neurolettici, ecc.). Attivi sui recettori A1:

piperazilchinazoline (prazosina, rerazosina, doxazosina, ecc.); Ketanserina; indoramina.

Attivi sui recettori a2: yoinbina a - e b -bioccanti (labetalolo). Attivi sui recettori ~: non selettivi

(propranololo, nadololo, timololo, pindololo, ecc.); b 1-selettivi (metoprololo, atenololo,

acebutolo, erhololo, ecc.):

- Principali impieghi clinici delle varie classi di farmaci.

NEUROPSICOFARMACOLOGIA

- Basi funzionali e metodologie sperimentali per la valutazione dei farmaci attivi sul SNC.

- Principi di bioetica.

- Neuropsicofarrnacologia in età evolutiva ed involutiva. In gravidanza ed in corso di

patologie infettive croniche (lue, AIDS, ecc.).

FARMACI PER IL TRATTAMENTO DEI DISORDINI DEL MOVIMENTO

- Malattia di Parkinson e parkinsonismi: L-dopa e sue associazioni con gli inibitori della DBH

(o LAAD, corbidopa e benzerazide), farmaci dopaminomimetici diretti (bromocriptina,

pergolide, lisuride, ecc.) e indiretti (amantadina): inibitori delle MAO-B (selegilina o deprelin).

Anticolinergici (benziropina, triesilfenidile, biperidene, ecc.). Antistaminici (difenidramina,

orfenadrina). Agenti antiossidanti (vit. E, selenio, cisteina, ecc.). Agenti induttori sindromi

parkinsoniane (neurolettici, sali d’alluminio, MPTP, MPP, ecc.).

- Corea di Huntington, distonie, tics, tremore essenziale, emiballismo, discinesia tardiva:

agenti anticolinergici, agonisti ed antagonisti dopaminergici, baclofene, benzodiazepine,

tossina botulinica. Farmaci sperimentali ed interesse teorico.

- Spasticità: baclofene, benzodiazepine, dandrolene, tizanidina. Farmaci sperimentali e di

interesse teorico.

- Malattie demielinizzanti (sclerosi multipla, sclerosi cerebrale diffusa, encefalomielite acuta

disseminata, ecc.): ACTH, prednisone, bioccanti i canali del K+, interferone b -1B, agenti

sintomatici.

- Miastenia e sindromi miasteniche: anticolinesterasici (fisiostigmina, pirido-stigmina,

edrofonio, ecc.); interferenti ionici (germina, KCI, spironolattoni, ecc.); glucocorticoidi;

immunosoppressori non corticosteroidei (azatioprina, ciclo-sporina, ecc.); plasmaferesi.

Farmaci aggravanti o induttori di sindromi miaste-niche.

FARMACI PER LA TERAPIA DELL’EPILESSIA

- Classificazione degli attacchi epilettici ed ipotesi etiopatogenetiche.

- Basi farmacologiche di terapia: idantoine, barbiturici, deossibarbiturici, iminostilbenici,

succinimidi, ac. vaiproico, ossazolidindioni, benzodiazepine. Farmaci per trattamento dello "Stato di

male".

- FARMACI PER IL TRATTAMENTO DELLE SINDROMI ALGICHE

- Nevralgia del trigemino e sindromi correlate: baclofene, carbamazepina, fenitoina, FANS.

- Emicrania: FANS, ergotamina, diidroergotamina, sumatriptam. Agenti utilizzati per la

profilassi: FANS, propranololo, metisergide, ciproctadina.

FARMACI PER IL TRATTAMENTO DELLE MALATTIE CEREBRO-VASCOLARI

- Malattie emorragiche: emorragia cerebrale (agenti osmotici, glucocorticoidi, barbiturici, ecc.

Farmaci di interesse teorico). Emorragia subaraenoidea (bioccanti il canale del Ca++,

‘plasma expanders", antifibrinolitici, ecc.).

- Ischemia cerebrale: agenti protettivi (antiaggreganti piastrinici: ac. acetilsalicitico,

dipiridamolo, sulfinpirazone, tidoclipina, diazoxibene, clorieromene, ecc.); anticoagulanti e

trombolitici: vedi "Farmaci attivi sul sangue e l’emopoiesi".

FARMACI PER IL TRATTAMENTO DELLE SINDROMI SCHIZOFRENICHE

· Considerazioni generali sulle basi biologiche dei disturbi schizofrenici.

· Farmaci antipsicotici e neurolettici: fenotiazine (alifatiche, piperidiniche, piperaziniche);

tioxanteni; butirrofenoni; difenilbutilpiperidine, indolici; dibenzoxazepine; dipenzodiazepine;

benzamidi; eterociclici vari.

FARMACI PER IL TRATTAMENTO DELLE SINDROMI PSICORGANICHE

- Demenze senili e presenili:vasodilatori distrettuali (alcaloidi diidrogenati della segale

cornuta, C++- antagonisti, ecc.). Farmaci proposti: colinergici, monoaminergici, neuropeptidi,

agonisti ed antagonisti del GABA, neotropi, ecc.

- Demenza vascolare (arteriosclerotica e multiinfartuale): vedi "Farmaci per il trattamento

delle iperlipoproteinemie" e "Farmaci antiipertensivi".

- Disturbi mentali in corso di patologie infettive: lue(trattamento delle singole forme -

espansive, depressivo - ipocondriache, schizofreniformi, ecc. - e terapia antibatterica

specifica - vedi "chemioterapia della lue"). Disturbi mentali correlati con la diagnosi di

infezioni da HIV: trattamento delle singole forme (disordini ansiosi, depressivi, ossessivi o

psicotici). Complesso AIDS-demenza (alterazioni cognitive, variazioni della personalità o del

comportamento, sintomi psicotici, sintomi motori, ecc. - vedi anche "chemioterapia

dell’AIDS").

FARMACI PER IL TRATTAMENTO DEI DISTURBI DELL’UMORE

- Considerazioni generali sulle basi biologiche dei disturbi dell’umore.

- Depressione: antidepressivi triciclici (amine terziarie: imipramina, imitriptilina, doxepina,

ecc.; amine secondarie: desipramina, nortriptilina, protriptilina, amoxapina, maprotilina, ecc.);

antidepressivi atipici (trazodone, fluoxetina, mianserina, fluvoxamina, citalopram,

bupropione, nomifensina, buspirone, ecc.). Inibitori delle monaminossidasi ( IMAO );

isocarbossazide, fenelzina, tranilcidromina, meclobemide.

- Sindrome maniaco-depressiva: sali di litio, carbamazepina, ac. vaiproico.

- Disturbi d’ansia: benzodiazepine e derivati, propandiolcarbammati, barbiturici, ecc.

Fitoterapici (valeriana, passiflora, camomilla, ecc.).

FARMACI PER IL TRATTAMENTO DEl DISTURBI DELLA VEGLIA E DEL SONNO

- Richiami di Neurofisiologia.

- Farmaci ipnoinducenti ed ipnotici: vedi Farmaci per "i disturbi d’ansia".

- Farmaci per il trattamento della narcolessia: antidepressivi triciclici, IMAO, anfetamine.

DISTURBI DELL’INFANZIA DELL ‘ADOLESCENZA DELLA GIOVINEZZA

- Autismo infantile: farmaci antidopaminergici, antiserotoninergici, antagonisti degli oppioidi.

- Deficit dell’attenzione (sindrome iperattiva o disfunzione celebrale minima): anfetamine.

- Le tossicodipendenze: principali farmaci tossicomanigeni; terapia di dissuefa-zione;

trattamento delle emergenze.

FARMACI PER IL TRATTAMENTO DELLE FLOGOSI

- Floglosi ed autacoidi: istamina ed antagonisti (antistaminici recettoriali anti-H1; inibitori della

sintesi e della liberazione). 5-idrossitriptamina (serotonina); agonisti (sumatriptan) ed

antagonisti (ketanserina, metisergide, ciproeptadina, ondasetron, ecc.). Bradikinine ed

antagonisti.

- Autacoidi derivati dai lipidi: cicosanoidi e fattore attivante le tossine (PAF).

- Antinfiammatori-analgesici-antipiretici (FANS): a prevalente azione inibente la sintesi delle

prostaglandine (salicilati, pirazolonici, p-aminofenolici, indolici, fenamati, arilpropionici,

oxicam-derivati, fenilacetici, tolmetina, ecc.). Inibitori della SOD (diacercina, nimesulide,

ecc.).

- Terapia coadiuvante: farmaci fibrinolitici (bromelaina, serratiopeptidasi, streptokinasi, ecc.);

desossiribonucleasi.

- Farmaci per la terapia dell’artrite reumatoide; FANS, sali d’oro, isoxiclorochina,

glucocorticoidi, methatrexato, azatioprina, sulfasalazina, penicillamina. Sperimentali

(immunosoppressori; ciclosporina, amiprilosio, anticorpi anti-CD4; precursori della PGE : ac.

g - linoleico).

- Farmaci per la terapia della gotta: fase acuta (coichicina, FANS. glucocorticoidi. ecc.):

farmaci ipouricimizzanti (inibitori della sintesi: allopurinolo; uricosurici: sulfinpirazone,

benemamide o probenecid, sali di litio, ecc.).

FARMACI CHE INFLUENZANO LA FUNZIONE RENALE ED IL RICAMBIO

ELETTROLITICO

- Diuretici: osmotici (mannitolo, urea, glicerolo); inibitori dell’anidrasi carbonica

(acetazolamide, diclorfenamide, ecc.); benzodiatiazidi e congeneri (clorotiazide,

idroclorotiazide, benztiazide, clortalidone, chinectazone, indapamide, ecc.); diuretici dell’ansa

(furosemide, ac. etacrinico, bumetanide, ecc.); diuretici risparmiatori di potassio (antagonisti

dell ‘aldosterone; spironolattone, canrenone, ecc.; con meccanismo diverso: triamterene,

amiloride, ecc.), altri composti ad attività diuretica (metilxantine, glucosidi della scilla,

etanolo, ecc.).

- Nefrolitici: acque oligominerali, citrato di Na e K, fitoterapici, terpeni, ecc.

- Farmaci antiedemigeni.: diurecici osmotici; FANS, escina, ecc.

- Farmaci per la terapia del diabete insipido: ADH e derivati, benzotiadiazidi, carbamazepina,

inibitori della sintesi delle prostaglandine.

- Inibitori del trasporto tubolare di composti organici; probenecid, sulfinpirazone,

benzbromarone, ecc.

FARMACI DELL’APPARATO CARDIOVASCOLARE

- Sistema renina-angiotensina e suoi inibitori ("ACE-inibitori"): captopril, enalapril, lisopril,

ecc.

- Farmaci antiipertensivi: diuretici a2-agonisti ad azione centrale (clonidina, guanfacina,

guanabenz); bioccanti il neurone adrenergico (metildopa, guanetidina, guanadrel, ecc.), a e

b bioccanti alcaloidi della Rawolfia serpentina (reserpina); antagonisti b-adrenergici (vedi

"Farmaci del sistema nervoso autonomo"). Antagonisti a1-adrenergici: prazosina e

terazosina. Vasodilatatori diretti: idralazina, minoxidil, nitroprussiato, diazossido, xantine

metilate (aminofillina). Vasodilatatori per via riflessa (alcaloidi del veratro). Bioccanti il canale

del calcio: diidropiridine (nicardipina, nifedipina, nimodipina, ecc.); verapamile; diltiazem.

ACE-inibitori. Vasodilatatori periferici (bemetanol, isoxuprina, ac. nicotinico e derivati,

diidroergotossina, buflomedil, cinnarizina, papaverina, vinburnina, vincamina, piribedil, ecc.);

derivati prostaciclinici. (iloprost).

- Farmaci anti-ipotensivi: metossamina, sinefrina, mefentermina, metaramnolo, ecc.

- Farmaci per il trattamento e la prevenzione dell’angina pectoris: nitriti e nitrati organici

(nitrito d’amile, nitroglicerina, isorbite di nitrato, ecc.); bloccanti i canali del Ca++ (diltiazem,

diidropiridine, verapamii, ecc.); antagonisti b - adrenergici (angina da sforzo); diripidamolo.

Correttori del metabolismo: carnitina ed ubidecarenone.

- Farmaci per lo scompenso cardiaco: glucosidi cardioattivi (digitale, strofanto, scilla,

convallaria, ecc.); dobutamina: enoximone, ACE-inibitori; vasodilatatori ad azione diretta

(idralazina + nitrati, flosequinam); b - bloccanti (metoprololo, bucindolo, carvedilolo, ecc.).

- Farmaci per il trattamento dell’edema polmonare acuto: diuretici dell’ansa (furosemide,

bumetanide, ac. etacrinico); morfina.

- Agenti inotropi positivi: metilxantine; glucagone; dobutamina; arnrinone, milrinone, ecc.

- Farmaci antiaritmici: classe I (bioccanti il canale del sodio): IA (chinidina, procainamide,

ecc.); IB (lidocaina, mexletina, fenitoina, ecc.), IC (encainide, flencainide, propafenone, ecc.):

classe II (b - bloccanti): propranololo, acebutolo, sotalolo, ecc.: classe III (rallentanti la

depolarizzazione): amiodarone, bretilio, sotalolo, ecc.; classe IV (bioccanti i canali del Ca++):

verapamile, diltiazem.

- Farmaci per il trattamento delle iperliproteinemie: inibitori della HGM-CoA-reduttasi

(pravastatina, lovastatina, sinvastatina, mevastatina, ecc.); fibrati (clofibrato, genfibrozil);

resine a scambio ionico (colestiramina, colestipolo, ecc.); composti vari: probucolo, 2 ac.

nicotimco, ncomicina, ecc. Farmaci "chiarificanti": derivati eparinici ed eparine a basso peso

molecolare (eparansolfato, sulodexide, enoxaparina, ecc.).

- Protettori vasali: troxerutina, escina, sulmarina, vit. C, ecc.

FARMACI DELL’APPARATO GASTROENTERICO


PAGINE

12

PESO

66.32 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Esame: Farmacologia
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in farmacia (corso di laurea di 5 anni - a ciclo unico)
SSD:
A.A.: 2012-2013

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Novadelia di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Farmacologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Biologia Prof.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Farmacologia

Farmacologia - farmaci antiasmatici - Appunti
Appunto
Riassunto esame farmacologia speciale, Prof. Palmery Maura, libro consigliato Farmacologia clinica , Katzung
Appunto
Farmacologia - antiaritmici - Appunti
Appunto
Farmacologia - cefalosporine - Appunti
Appunto