Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Farmaci antiasmatici

Le caratteristiche cliniche dell'asma sono costituite da colpi di tosse episodici e ricorrenti, senso di

costrizione toracica e il respiro sibilante. Le forme più gravi di asma si presentano con frequenti

attacchi di dispnea con respiro sibilante, specialmente di notte. L'asma è caratterizzata da una

aumentata responsività della trachea e dei bronchi a stimoli di vario tipo e da un diffuso

restringimento delle vie aeree. I suoi aspetti patologici si manifestano con contrazione della

muscolatura liscia delle vie aeree, ispessimento della mucosa per infiltrazione cellulare ed edema e

addensamento di tappi di muco particolarmente spessi e viscosi nel lume delle vie aeree. I farmaci

antiasmatici si distinguono in due categorie: 1) farmaci che agiscono sulla sintomatologia dell'asma;

2) farmaci che agiscono sui meccanismi patogenetici dell'asma. I farmaci più efficaci nella terapia

sintomatica dell'asma sono i broncodilatatori, e tra questi gli agonisti beta adrenergici che

aumentano il calibro delle vie aeree tramite il rilascio della muscolatura liscia bronchiale. La terapia

cronica dell'asma si basa sull'utilizzo di farmaci antinfiammatori, come i glucocorticoidi per via

inalatoria, sugli antagonisti dei leucotrieni o sugli inibitori della degranulazione mastocitaria (acido

cromoglicico). Patogenesi dell'asma

L’ asma è una malattia mediata da anticorpi reaginici (IgE) legati ai mastociti della mucosa delle vie

aeree. In seguito ad una successiva esposizione all'antigene, si ha un'interazione antigene-anticorpo

sulla superficie dei mastociti che provoca la liberazione di istamina. Le sostanze responsabili della

broncocostrizione comprendono, istamina, tritasi,ed altre proteasi neutre, leucotrieni C4 e D4 e

prostaglandine. Queste sostanze diffondono attraverso la parete delle vie aeree e provocano

contrazione della muscolatura e l'edema. Alcuni adulti asmatici, non presentano un evidente

ipersensibilità immediata per esposizione ad antigeni, ma la maggior parte degli attacchi sembra

essere provocata da infezioni respiratorie virali. Il broncospasmo è caratteristico dell'asma e viene

talvolta chiamato iperattività bronchiale non specifica. Gli eventi che provocano un aumento della

reattività bronchiale, come esposizione ad ozono, inalazione di allergeni, infezioni con virus

respiratori trovano anche infiammazione delle vie aeree. La aumentata reattività dovuta ad

inalazione di allergeni è associata ad un aumento di eosinofili e dei leucociti polimorfonucleati nel

liquido di lavaggio bronchiale. Alcuni studi hanno suggerito che il broncospasmo asmatico sia il

risultato di una combinazione fra liberazione di mediatori e aumentata suscettibilità ai loro effetti,

questo suggerisce che l'asma possa essere trattata con efficacia utilizzando farmaci con diverso

meccanismo d'azione. Il broncospasmo asmatico può essere bloccato o prevenuto, ad esempio, da

farmaci che: 1) diminuiscono la quantità di IgE legate ai mastociti, che 2) impediscono la

degranulazione dei mastociti, 3) antagonizzano l'effetto di mediatori infiammatori, 4) inibiscono

l'effetto dell'acetilcolina,5) o rilasciano per azione diretta la muscolatura liscia delle vie aeree. Il

secondo approccio terapeutico dell'asma è diretto non solo a prevenire o antagonizzare il

broncospasmo, ma anche a ridurre il livello di responisvità bronchiale.

Farmacologia di base di agenti impiegati nel trattamento dell'asma

I farmaci maggiormente utilizzati nel trattamento dell'asma sono agonisti adrenergici (come

broncodilatatori in grado di provocare un miglioramento sintomatico immediato) e glucocorticoidi

inalatori (come antinfiammatori in grado di controllare il meccanismo fisiopatologico alla base

dell'asma).

Farmaci simpaticomimetici

Gli agonisti adrenergici hanno diverse azioni farmacologiche importanti per il trattamento

dell'asma; rilasciano la muscolatura liscia delle vie aeree ed inibiscono la liberazione dai mastociti

di sostanze broncocostrittrici e come effetto tossico provoca tachicardia e tremore della muscolatura

scheletrica. I farmaci per agonisti stimolanol’ adenililciclasi e catalizzano la formazione di AMPc

nei tessuti delle vie aeree. L'azione di agonisti adrenergici sulle vie aeree meglio caratterizzata è il

rilasciamento della muscolatura liscia con conseguente broncodilatazione.i farmaci simpatico

mimetici impiegati nel trattamento dell'asma comprendono la adrenalina, l'efedrina,isoprenalina ed

altri composti beta2 selettivi.

L’ Adrenalina è un broncodilatatore efficace e ad azione rapida quando viene iniettata per via

sottocutanea. Poiché l'adrenalina stimola sia i recettori beta1 sia i beta2, pericolosi effetti collaterali

.

possono essere tachicardia, aritmie e un peggioramento di angina pectoris

L’Efedrina è un farmaco impiegato nel trattamento dell'asma più di 2000 anni fa in Cina prima

di essere stato introdotto nella medicina occidentale. A differenza dell'adrenalina, l'efedrina una

maggiore durata d'azione, e attiva per via orale, ha effetti a livello centrale più pronunciati ed una

potenza molto minore.

L’Isoproterenolo è un potente broncodilatatore quando viene inalato,80-120 microgrammi

provocano broncodilatazione massima entro cinque min.

Farmaci beta2-selettivi

I farmaci agonisti adrenergici beta2 selettivi sono attualmente i farmaci simpaticomimetici più

impiegati nella terapia dell'asma. Essi sono efficaci dopo somministrazione inalatoria o per via

orale. Salbutamolo, terbutalina,orciprenalina, sono disponibili in dispositivi inalatori dotati di

dosimetro. Quando vengono somministrati per via inalatoria questi farmaci provocano una bronco

dilatazione equivalente a quella prodotta dal isoprenalina. La somministrazione tramite

nebulizzazione dovrebbe essere riservata ai pazienti che non siano capaci di coordinare l’ inalazione

del farmaco dai dosimetri. Salbutamolo e terbutalina sono anche disponibili compresse. La

posologia abituale e di una compressa 2-3 volte al giorno. Tra questi farmaci, soltanto la terbutalina

è disponibile per iniezione sottocutanea. Le indicazioni della somministrazione sottocutanea sono

simili a quelle del adrenalina per la stessa via-asma grave che richiede il trattamento sotto

osservazione medica quando la terapia aereosolica non è disponibile o non è risultata efficace. Una

nuova generazione di agonisti beta due selettivi a lunga durata d'azione comprende

Salmeterolo,Formoterolo. Sono entrambi beta due agonisti potenti, la cui lunga durata d'azione

sembra essere dovuta alla loro notevole liposolubilità, che permette loro di dissolversi in alte

concentrazioni nella membrana della cellula muscolare liscia. Sebbene gli agonisti adrenergici

possono essere somministrati per via inalatoria o per via orale o per via parenterale, l’inalazione

offre il migliore effetto locale sulla muscolatura liscia delle vie aeree con la minore tossicità

sistemica.

Tossicità

La maggior parte degli studi ha evidenziato solo una modesta variazione nella risposta della

muscolatura liscia bronchiale alla stimolazione beta dopo trattamento prolungato con i farmaci beta

agonisti, ma altri studi indicano una perdita della capacità della terapia con beta agonisti di

antagonizzare la risposta conseguente alla stimolazione con esercizio fisico, metacolina o antigene.

Altre sperimentazioni hanno dimostrato che la tensione arteriosa di ossigeno (PaO2), può diminuire

dopo somministrazione di beta agonisti. Può essere necessaria la somministrazione di ossigeno se

la tensione arteriosa di ossigeno iniziale è diminuita o in presenza di una notevole diminuzione della

tensione arteriosa di ossigeno durante il trattamento con broncodilatatori. Infine, destano

preoccupazione per la tossicità miocardica, effetto si verifica solo nel caso di concentrazioni


PAGINE

6

PESO

33.89 KB

AUTORE

Exxodus

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Esame: Farmacologia
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in farmacia (corso di laurea di 5 anni - a ciclo unico)
SSD:
A.A.: 2008-2009

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Exxodus di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Farmacologia e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Biologia Prof.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Farmacologia

Riassunto esame farmacologia speciale, Prof. Palmery Maura, libro consigliato Farmacologia clinica , Katzung
Appunto
Farmacologia - antiaritmici - Appunti
Appunto
Farmacologia - cefalosporine - Appunti
Appunto
Farmacologia - ormoni - Appunti
Appunto