Che materia stai cercando?

Economia monetaria - moneta, finanza e produzione

Appunti di Economia monetaria per l'esame del professor Ciccarone sulla moneta, la finanza e la produzione. Gli argomenti trattati sono ii seguenti: lo stock di ricchezza, l'attività finanziarie, l'oggetto dell’economia e della politica monetaria, il mezzo di pagamento, l'economia con moneta, le Istituzioni monetarie e... Vedi di più

Esame di Economia Monetaria docente Prof. G. Ciccarone

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Il valore della ricchezza è il riflesso delle attese su la cui

eventi futuri,

impone la costruzione di apposite per infondere

incertezza istituzioni

nella stabilità delle relazioni sociali che sono alla base dei processi di

fiducia

creazione, distribuzione e redistribuzione del reddito.

relazione tra dimensione

Oggetto dell’economia e della politica monetaria:

monetaria e produttiva;

¾ e la moneta ha rilevanza per gli equilibri

se, quando come

macroeconomici;

¾ e devono essere attuati interventi di politica monetaria.

se, quando come

Moneta “neutrale”: impossibilità che la sua quantità ed evoluzione alteri gli

equilibri economici risultanti da comportamenti di soggetti che scelgono

basandosi solo su elementi “reali” (disponibilità di risorse produttive). Se la

moneta è neutrale per l’economia, deve essere neutralizzata come politica.

Mondo Arrow-Debreu (EEG): prezzi relativi calcolati rispetto ad un

numerario rappresentato da una qualsiasi merce (o paniere di merci). No

moneta unità di conto. vincolo di Perché deve essere

Mezzo di pagamento: cash in advance.

preferita ai titoli, che fruttano un rendimento maggiore?

Tentativi di spiegare la detenzione di moneta:

• inserirla nella funzione di utilità in quanto capace di fornire benefici

diretti, sia economici che psicologici (sicurezza, prestigio ecc.);

• generazioni sovrapposte: non svolge un ruolo distintivo nel periodo in

quanto mezzo di scambio, ma trasferisce potere d’acquisto da un

periodo all’altro, anche se lo stesso potrebbero fare i titoli fruttiferi.

• se struttura decentrata di scambi bilaterali e specializzazione nella

produzione e nel consumo: problema della “doppia coincidenza dei

bisogni”; la moneta è strumento ottimo di scambio poiché minimizza il

tempo di attesa per giungere alle allocazioni desiderate. Coordinarsi per

adottarla negli scambi: la moneta è accettata individualmente perché vi

è la fiducia che sia accettata universalmente.

2

gli equilibri reali sono determinati dai

Economia con moneta:

comportamenti reali e la moneta viene aggiunta, in una fase logicamente

successiva, per determinare le variabili monetarie (il livello generale dei

prezzi).

Economia monetaria: non-neutralità

• Se le relazioni di scambio possono essere sostenute con disponibilità

che nascono da rapporti di le decisioni di spesa (dirette

credito,

all’accumulazione di capitale) possono risultare non strettamente

dipendenti dalle condizioni reali del sistema.

• Moneta come (fondo di valore): se incertezza sul

attività patrimoniale

futuro, la sua detenzione sostiene esigenze precauzionali o opportunità

di guadagni in conto capitale; condizioni di liquidità influiscono

sull’evoluzione delle variabili reali.

3

Parte I

Struttura istituzionale del sistema finanziario di una moderna economia.

• Relazioni alla base dei processi monetari e finanziari, precisando il

rapporto tra ricchezza e capitale produttivo;

• composizione della ricchezza finanziaria e sua gestione;

• posizione di moneta e istituzioni monetarie all’interno del sistema

finanziario;

• ≠

confronto tra visioni del funzionamento di un’economia monetaria.

Parte II

Comportamenti finanziari dei soggetti economici rilevanti:

• famiglie come risparmiatori;

• imprese come investitori;

• intermediari creditizi;

• banca centrale.

Decisioni odierne dipendono dalle decisioni (stock esistenti di attività

passate

e passività finanziarie) e dalle prospettive (aspettative di redditi futuri).

future

Parte III

• Meccanismi che rendono compatibili le esigenze di credito e di debito che

si manifestano sul mercato finanziario e su quello monetario.

• Spiegare il modo in cui si determinano sia il livello e la struttura dei tassi

d’interesse, sia le quantità di credito e di moneta.

Parte IV

• Rilevanza dell’equilibrio monetario e finanziario per l’equilibrio

macroeconomico: condizioni da soddisfare affinché la moneta riesca ad

influenzare l’equilibrio produttivo.

• Possibili spiegazioni del modo in cui la moneta si rapporta alle variabili

reali e alla dinamica inflazionistica.

• Modalità con le quali operano attualmente le Banche centrali per

influenzare l’economia attraverso il governo della moneta.

4

Parte prima

Le istituzioni monetarie e finanziarie

• Rapporto tra proprietà della ricchezza e gestione del capitale produttivo,

dal quale dipende la redditività futura delle attività patrimoniali.

• Descrizione del ruolo e del funzionamento dei mercati finanziari e degli

intermediari creditizi.

• Natura e funzioni della moneta; motivazioni alla base della sua

domanda. Funzione svolta dalle istituzioni monetarie.

• Sintetica presentazione delle principali “visioni” teoriche del processo

monetario.

Rimanente parte della lezione: Natura e valore della ricchezza

• concetto di ricchezza a livello individuale;

• concetto di ricchezza a livello aggregato;

• relazione (contabile) che intercorre con i flussi di spesa e, quindi, con il

prodotto aggregato. 5


PAGINE

9

PESO

119.38 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Economia monetaria per l'esame del professor Ciccarone sulla moneta, la finanza e la produzione. Gli argomenti trattati sono ii seguenti: lo stock di ricchezza, l'attività finanziarie, l'oggetto dell’economia e della politica monetaria, il mezzo di pagamento, l'economia con moneta, le Istituzioni monetarie e finanziarie.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in economia e commercio (POMEZIA, ROMA)
SSD:
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher valeria0186 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Economia Monetaria e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Ciccarone Giuseppe.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Economia monetaria

Economia monetaria - la prova d'esame 2008
Esercitazione
Economia monetaria - l'intermediazione finanziaria
Appunto
Economia monetaria - l'interazione tra politica fiscale e politica monetaria
Appunto
Economia monetaria - test  03.2008
Esercitazione