Che materia stai cercando?

Economia monetaria - la produzione

Appunti di Economia monetaria per l'esame del professor Ciccarone sulla produzione. Gli argomenti trattati sono i seguenti: il modello, frontiera delle possibilità di produzione, la crescita economica, i benefici dello scambio, la razionalità economica, il costo-opportunità, l'opportunità,... Vedi di più

Esame di Economia Monetaria docente Prof. G. Ciccarone

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

C - - B A

OSTO OPPORTUNITÀ CIBO TESSUTI DI RUNO E DI NDREA

B

A

NDREA RUNO

per 1 unità di grano in più rinuncia a produrre: per 1 unità di grano in più rinuncia a produrre:

4 unità di tessuto 2 unità di tessuto

ovvero

per 1 unità di tessuto in più rinuncia a produrre: per 1 unità di tessuto in più rinuncia a produrre:

1/4 unità di grano 1/2 unità di grano

quindi il costo-opportunità

di produrre una unità di grano è di: di produrre una unità di grano è di:

4 metri di tessuto 2 metri di tessuto

che è equivalente a dire che il costo-opportunità

di produrre una unità di tessuto è di: di produrre una unità di tessuto è di:

1/4 kg. di grano 1/2 kg. di grano 11

ECONOMIA POLITICA (prof. G. Ciccarone) Lezione 3

La produzione complessiva di grano e tessuto che A e b sono in grado di

produrre (isolatamente) è la combinazione della quantità di grano e di

tessuto che ciascuno decide di produrre.

La combinazione massima (che contiene che contiene la quantità massima

ottenibile di un bene data la quantità dell’altro) è la Frontiera delle

possibilità produttive congiunte (TEG) Lungo la TEG almeno uno

F A B

RONTIERA DELLA PRODUZIONE CONGIUNTA DI NDREA E RUNO produce un solo bene. Nel

24.000 tratto TE A, che ha >

abilità relativa in questa

T

20.000 produzione, produce solo

tessuti; nel tratto EG B

produce solo grano; nel

16.000 punto E entrambi

(m.) E producono solo un bene: A

Tessuto 12.000 tessuti; B grano

A

8.000 Produzione di Andrea in

4.000 assenza di scambio

G

0 Produzione di Bruno in

0 1.000 2.000 3.000 4.000 5.000 6.000 7.000 8.000 assenza di scambio

Grano (kg.) 12

ECONOMIA POLITICA (prof. G. Ciccarone) Lezione 3

• Per aumentare la propria disponibilità di beni (grano e

tessuto) al di sopra di quella che da soli sono in grado

di produrre, lo scambio deve migliorare la loro

posizione: si ottiene dal mercato più di quello che si

otterrebbe producendolo in proprio.

• Per determinare la convenienza a scambiare occorre

confrontare: (i) il costo-opportunità di un bene con

l’altro bene; (ii) il rapporto di scambio del medesimo

bene rispetto all’altro bene.

• Supponiamo che sul mercato 1 kg. di grano si scambi

con 3 m. di tessuto (rapporto di scambio 1:3).

• Dato che Andrea, rinunciando (costo) alla produzione

di un kg. di grano, ottiene 4 m. di tessuto, può cederne

(al rapporto di scambio di mercato) 3 m. per un kg. di

grano, tenendo per sé 1 m. di tessuto.

• Quindi, gli conviene specializzarsi nella produzione di

tessuto e scambiarlo sul mercato contro grano. 13

ECONOMIA POLITICA (prof. G. Ciccarone) Lezione 3

L’opportunità dello scambio dipende dal rapporto

di scambio che si forma sul mercato.

Se 1 kg. di grano si scambia con 1 m. di tessuto

e se Bruno per produrre un Kg di grano deve

ridurre (rinunciare, costo) a 2 m. di tessuto

non è per lui conveniente specializzarsi nella

produzione di grano per scambiarlo sul mercato

con tessuto: per ogni kg di grano in più ottiene

sul mercato solo un m. in più di tessuto, meno di

quello che può fare da sé. 14

ECONOMIA POLITICA (prof. G. Ciccarone) Lezione 3

Nessun vantaggio assoluto: Hank è meno produttivo di

Tom in entrambe le produzioni (ipotesi di baratto: gli

individui scambiano direttamente beni e servizi)

Noci di

cocco Pendenza -3/4: per pescare 4 pesci in più Tom raccoglie 3 noci di

cocco in meno; sacrifica ¾ di noci di cocco per ogni pesce in più

30 Pendenza -2: per pescare 1 pesce in più Hank raccoglie 2

20 noci di cocco in meno

Consumo Tom in assenza di scambio (ipotesi)

9

8 Consumo Hank senza scambio (ipotesi)

28

10 40 55 Pesci

6 15

ECONOMIA POLITICA (prof. G. Ciccarone) Lezione 3

C - T

OSTO OPPORTUNITÀ DI OM E DI HANK IN TERMINI DI PESCI E NOCI DI COCCO

H

T OM ANK

per 1 pesce in più rinuncia a produrre: per 1 pesce in più rinuncia a produrre:

3/4 di noci di cocco 2 noci di cocco

ovvero

per 1 noce di cocco in più rinuncia a produrre: per 1 noce di cocco in più rinuncia a produrre:

4/3 pesce 1/2 pesce

quindi il costo-opportunità

di produrre un pesce è di: di produrre una unità di pesce è di:

3/4 metri di noci di cocco 2 noci di cocco

che è equivalente a dire che il costo-opportunità

di produrre una noce di cocco è di: di produrre una noce di cocco è di:

4/3 pesce 1/2 unità di pesce

Avendo costi-opportunità differenti possono accordarsi e

migliorare entrambi il proprio benessere. Tom si dedica alla pesca

perché il suo costo opportunità di 1 pesce è 3/4 (per Hank è 2);

Hank si specializza nella raccolta delle noci di cocco perché il suo

costo opportunità di 1 noce di cocco è 1/2 (per Tom è 4/3). 16

ECONOMIA POLITICA (prof. G. Ciccarone) Lezione 3

Noci di

cocco Consumo Hank senza scambio (ipotesi)

30 Consumo Hank in presenza di scambio

20 Consumo Tom in presenza di scambio

9

8 Consumo Tom senza scambio (ipotesi)

28

6 10 40 55 Pesci 17

ECONOMIA POLITICA (prof. G. Ciccarone) Lezione 3

Vantaggio assoluto e vantaggio comparato

Anche se Tom ha un vantaggio assoluto nella produzione

di entrambi i beni (produce più output di Hank, a parità di

input, in entrambe le attività), Hank ha un vantaggio

comparato nella raccolta di noci di cocco perché il costo-

opportunità di questa produzione è inferiore a quello di

Tom.

In presenza di costi-opportunità diversi,tutti hanno

un(o) (s)vantaggio comparato in qualcosa.

Alla base dei benefici dello scambio, tra individui e tra

economie, c’è il vantaggio comparato, non il vantaggio

assoluto, ossia il minore costo-opportunità in qualche

produzione. 18

ECONOMIA POLITICA (prof. G. Ciccarone) Lezione 3


PAGINE

19

PESO

156.57 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Economia monetaria per l'esame del professor Ciccarone sulla produzione. Gli argomenti trattati sono i seguenti: il modello, frontiera delle possibilità di produzione, la crescita economica, i benefici dello scambio, la razionalità economica, il costo-opportunità, l'opportunità, il vantaggio assoluto e il vantaggio comparato.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in economia e commercio (POMEZIA, ROMA)
SSD:
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher valeria0186 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Economia Monetaria e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Ciccarone Giuseppe.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Economia monetaria

Economia monetaria - la prova d'esame 2008
Esercitazione
Economia monetaria - l'intermediazione finanziaria
Appunto
Economia monetaria - l'interazione tra politica fiscale e politica monetaria
Appunto
Economia monetaria - test  03.2008
Esercitazione