Che materia stai cercando?

Economia monetaria - la moneta economica

Appunti di Economia monetaria per l'esame del professor Ciccarone sulla moneta. Gli argomenti trattati sono i seguenti: le funzioni della moneta, gli aggregati monetari, gli aggregati monetari dell’area dell’euro, la funzione monetaria e funzione creditizia, le riserve bancarie, la liquidità bancaria, il mercato interbancario. Vedi di più

Esame di Economia Monetaria docente Prof. G. Ciccarone

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

LEZIONE 3

Solo una parte delle attività finanziarie (moneta) è caratterizzata da un elevato grado di

Î

liquidità privilegiata come strumento per regolare le transazioni. Una molteplicità di

attività può svolgere la funzioni assolte dai mezzi monetari. spiega perché i

Fiducia

mezzi monetari sono titoli di credito emessi da particolari istituzioni pubbliche e private.

Funzioni della moneta.

• rinviando ad un momento più opportuno la definizione delle

Mezzo di scambio:

scelte si riducono i costi di transazione e si facilita la realizzazione degli scambi.

• un mezzo di pagamento accettato dagli operatori favorisce la sua

Unità di conto:

adozione come misura del valore dei beni. L’utilizzo dell’unità di conto riduce le

informazioni necessarie allo scambio: un prezzo monetario invece di molteplici

rapporti di scambio necessari nel baratto. Con beni, esistono – 1) rapporti di

n n(n

scambio, invece di prezzi monetari.

n

• ricorso a strumenti di pagamento “effimeri”

Portavalori nel tempo e nello spazio:

giustificato da elementi oggettivi (comodità di rappresentare valori anche rilevanti su

un supporto materiale minimo) e soggettivi (fiducia che il loro valore è riconosciuto

Î

dalla generalità dei potenziali contraenti negli scambi futuri) moneta fiduciaria.

Le tre funzioni sono intrecciate. Non sarebbe utilizzata come mezzo di scambio se non

fosse portavalori (uno strumento che si deprezza nel tempo e non ha valore in ambiti

diversi non può essere utilizzato come moneta). Uno strumento viene scelto come unità

di misura perché è mezzo di scambio. Uno strumento non può garantire la funzione di

portavalori se non è unità di conto: il suo valore nel tempo e nello spazio non

dipenderebbe solo dalle variazioni del prezzo monetario dei beni con i quali viene

scambiato, ma anche dalle fluttuazione del suo valore in termini dell’unità di conto.

Capacità di soddisfare queste funzioni: motivi che inducono gli operatori a detenerla.

1. Necessità di disporre di mezzi di pagamento per effettuare la spesa programmata

Î domanda di moneta per motivi transazionali.

2. Esigenza di mantenere scorte monetarie per fronteggiare spese impreviste o

Î

sfruttare opportunità di acquisto domanda per motivi precauzionali.

Convenienza a detenere la ricchezza in forma monetaria se rendimento superiore

3. ad altre attività patrimoniali (il prezzo atteso alla scadenza di una attività

finanziaria determina un tasso di rendimento negativo; la riduzione attesa del

Î

prezzo è superiore al reddito offerto) domanda per fini speculativi.

Gli aggregati monetari

Ad ognuna delle tre funzioni svolte dalla moneta può corrispondere un diverso

aggregato di strumenti:

1. moneta transazionale: strumenti accettati come mezzi di pagamento;

2. moneta precauzionale: disponibilità di fondi presso istituzioni che garantiscono il

rapido prelievo a costi contenuti;

3. moneta speculativa: gamma di strumenti finanziari a breve termine di emittenti

solvibili (titoli a breve dello Stato, certificati di deposito, pronti contro termine

con le banche, quote di fondi comuni monetari ecc.).

Gli aggregati monetari dell’area dell’euro

• M1: circolante e depositi in conto corrente;

• M2: M1, depositi con durata prestabilita fino a 2 anni, depositi prelevabili con

preavviso fino a 3 mesi;

• M3: M2, pronti contro termine, quote di fondi comuni monetari e titoli di mercato

monetario, obbligazioni con scadenza originaria fino a 2 anni.

strumenti utilizzati come mezzo di pagamento.

M1: strumenti per motivi di carattere più precauzionale.

M2: attività finanziarie di facile negoziabilità.

M3:

Tuttavia: strumenti non a vista possono essere liquidati prontamente per essere utilizzati

come mezzo di pagamento; alcuni conti di deposito a vista possono essere detenuti per

motivi precauzionali, o speculativi.

Modificazioni nell’ammontare delle tre componenti non riconducibili ad uno dei tre

motivi di domanda (variazione nei rendimenti, introduzione di nuove disposizioni

fiscali, ecc.) possono indurre a preferire una attività monetaria piuttosto che un’altra. La

sostituibilità di con le attività finanziarie non liquide è minore di quella delle attività

M3

presenti al suo interno. E’ preferito nella condotta della politica monetaria in quanto

indicatore più attendibile dell’ammontare dei mezzi monetari in circolazione.

Emissione di strumenti monetari prerogativa delle IFM (istituzioni finanziarie

monetarie), Banca centrale e sistema bancario, che “producono” titoli ad alta liquidità.

Raccolgono fondi presso il settore privato cedendo in contropartita un titolo di debito

che rimborsano con moneta legale su richiesta o con breve preavviso.

2

Funzione monetaria e funzione creditizia

BC emette moneta legale, o accetta depositi trasformabili in banconote e monete

metalliche su richiesta; banche raccolgono depositi. La funzione monetaria è

strettamente intrecciata alla funzione creditizia.

Passivo della BC: moneta legale, assorbita dal Tesoro, dalle famiglie e dal sistema

bancario; depositi del sistema bancario. Attivo: titoli pubblici e attività liquide

Î

sull’estero (riserve ufficiali in valuta). Acquisto di titoli pubblici o di valuta aumento

della moneta legale (o di altre voci del passivo facilmente trasformabili in questa).

Passività del sistema bancario sono immediatamente trasformabili in moneta legale: i

depositi sono moneta bancaria. Attivo: credito e titoli pubblici + voci che riguardano i

rapporti con le Autorità monetarie (riserve in moneta legale e rifinanziamento da parte

della BC. Ultima voce: conti interbancari (prestiti a breve e brevissimo termine da una

banca a un’altra che, a livello del sistema bancario, hanno saldo nullo).

La Consolidamento dei bilanci

contropartita della moneta è il credito delle IFM.

degli organismi creatori di moneta: ≡ ≡

+ (TG – ) + + (BP – ) +DB

[1] RU ML LB BP ML M3

CN MG GC BP BE PB PC PB

(moneta legale e moneta bancaria detenuta dal settore privato; funzione monetaria)

M3

dipende dalle operazioni di finanziamento effettuate dal settore monetario nei confronti:

1. dell’estero: accumulo di riserve ufficiali ( ) da parte della BC;

RU CN

2. del settore pubblico: accumulo di titoli da parte del settore monetario ( )

TG MG

al netto dei depositi del settore pubblico presso la BC ( );

ML GC

3. del settore privato interno: concessione di prestiti ( ) e acquisto di titoli di

LB BP

( )

– .

debito, al netto di quelli emessi dal settore monetario BP BP

BE PB

aggregati che riflettono la

Contropartite di M3: funzione creditizia in prestiti ed in

Î

impieghi in titoli pubblici e privati

a fronte di attività rischiose e illiquide (credito bancario),

Trasformazione qualitativa:

le IFM “producono” un’attività monetaria liquida e sicura.

3


PAGINE

7

PESO

140.67 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Economia monetaria per l'esame del professor Ciccarone sulla moneta. Gli argomenti trattati sono i seguenti: le funzioni della moneta, gli aggregati monetari, gli aggregati monetari dell’area dell’euro, la funzione monetaria e funzione creditizia, le riserve bancarie, la liquidità bancaria, il mercato interbancario.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in economia e commercio (POMEZIA, ROMA)
SSD:
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher valeria0186 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Economia Monetaria e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Ciccarone Giuseppe.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Economia monetaria

Economia monetaria - la prova d'esame 2008
Esercitazione
Economia monetaria - l'intermediazione finanziaria
Appunto
Economia monetaria - l'interazione tra politica fiscale e politica monetaria
Appunto
Economia monetaria - test  03.2008
Esercitazione