Che materia stai cercando?

Economia monetaria - il modello NEK

Appunti di Economia monetaria per l'esame del professor Ciccarone sul modello NEK. Gli argomenti trattati sono i seguenti: la regola di Calvo, la noiosa algebra, i prezzi perfettamente flessibili (fully flexible prices), Blanchard-Kiyotaki, i prezzi rigidi, il New Keynesian Phillips le curve nei costi marginali, l'output... Vedi di più

Esame di Economia Monetaria docente Prof. G. Ciccarone

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Prezzi perfettamente flessibili (fully flexible prices)

θ

∞   σ

P −

ω β ϕ

i i 1

 

t

E C

+ +

 

t t i t i

θ

  P

 

=

p * +

i 0 t i

=

t   θ

 

θ

θ ω p *

− =

1 ϕ

  =

P 1 ∞ t

  0  

Se :

t σ

P − θ

ω β t

i i 1 −

 

t

∑  

E C P 1

+

 

t t i t

P

 

= +

i 0 t i

La regola di fissazione del prezzo è quella del modello statico di Blanchard-Kiyotaki:

( )

µ θ θ

= −

/ 1

le imprese applicano un mark-up costante sui costi marginali correnti

(data la domanda isoelastica: ad una variazione percentuale del prezzo corrisponde

una pari, ma opposta, variazione percentuale della quantità domandata).

θ −

 

1 1

ϕ = =

=  

p * P

Inoltre, essendo le imprese uguali: θ µ

t

t t  

Si dimostra che l’output a prezzi flessibili si scosta dal suo valore di steady state

z .

soltanto a causa di uno shock reale t Giuseppe Ciccarone 2007

ω > 0

Prezzi rigidi:

p *

= t

Q =

Q 1

t in ss (tutte le imprese aggiustano i p):

Definendo: P

t

Sostituendolo nella CPO delle imprese, si ricava che in steady state con inflazione

µϕ

= =

= Q 1

P P

nulla ( ): . Utilizzando questo risultato e linearizzando la CPO

+

t i t = =

= P P P

C C

in un intorno dello steady state con inflazione nulla ( , ,

+1

t t

t

ϕ ϕ µ ∀

= =

µϕ

= = = t

1 /

Q Q 1

, , ) si ottiene:

t

t ∞

( ) ( )

βω β ω ϕ

+ = − +

i i

∑ ˆ

ˆ ˆ ˆ

q p 1 E E p

+ +

t t t t i t t i

=

i 0

ˆ

p * somma scontata dei costi marginali nominali

t

Partendo da questo risultato, dopo tanti passaggi, si ottiene la NKPC Giuseppe Ciccarone 2007

(parte dei) tanti passaggi

1. Notare che questa equazione è la soluzione per iterazione di:

( )( ) ( )

βω ϕ βω

+ = − + + +

ˆ

ˆ ˆ ˆ ˆ ˆ

q p 1 p E q E p [I]

+ +

t t t t t t 1 t t 1

π ≅ P / P − ; ricordare che in s.s. con inflazione

2. definire l’inflazione come: t t t 1

π π

=

π π

= = −

ˆ

0 ˆ ˆ

E E p p

nulla ( ) è e dunque l’inflazione attesa è + +

t t t t t t t

1 1

3. sottrarre ad ambo i membri della [I]

t

4. riscrivere l’indice dei prezzi tenendo conto della Calvo rule, ottenendo:

( )

θ θ θ

− − −

ω ω

= − +

1 *

1 1

P 1 p P [II]

t t t 1

θ

1

P e sostituire il tasso di inflazione, ottenendo:

5. dividere la [II] per t ( ) ( )

θ

θ −

ω ω π

= − + 1

1

1 1 Q [III]

t t

ω

 

π

=  

ˆ

q

6. Linearizzare la [III]: ω

t t

 

1

ω ω

 

   

( )

π βω ϕ βω π π

= − + +

 

   

ˆ

1 E E

7. sostituire nella [1]: + +

ω ω

t t t t 1 t t 1

− −

   

 

1 1 Giuseppe Ciccarone 2007

New Keynesian Phillips Curve nei costi marginali

π κ ϕ β π

~

= +

ˆ E +

t t t t 1

( )( )

ω βω

− −

1 1

κ

~ = ω

π

• è forward looking: le imprese tengono conto dei profitti futuri perché sanno

t

che potrebbero non aggiustare il prezzo in futuro;

π

• dipende dai costi marginali reali: le imprese fissano i prezzi in base a un mark-

t ϕ̂

up su .

t

β ↑ ω

• ↑

maggior peso ai profitti futuri; se maggior grado di rigidità

se

nominale: i costi marginali correnti contano di meno e i profitti futuri di più.

Giuseppe Ciccarone 2007

New Keynesian Phillips Curve nell’output gap

W

ϕ = t

Linearizzando intorno allo steady state e operando alcune sostituzioni, è

t P Z

t t

possibile ricavare una relazione tre i costi marginali reali e l’output gap:

( )

ϕ σ η

= +

ˆ x .

t t

Sostituendola nella curva di Phillips si ottiene la NKPC nell’output gap:

π κ β π

= +

x E +

t t t t 1

( )( )( )

κ ω βω σ η ω

= − − +

1 1 /

dove

Questa NKPC rappresenta la curva di offerta macroeconomica, dinamica e

microfondata, del modello NEK di base. Giuseppe Ciccarone 2007

Equilibrio generale

β π π κ

= −

E x

+1

NKPC: [5]

t t t t

1 ( )

π

= + − −

E x x i E u

+ +

σ

IS: t t 1 t t t t 1 t

π

i x

è determinato dalla BC; e sono variabili endogene non-predeterminate

t t t

• PIL e inflazione sono forward looking;

• agenti razionali e equilibrio su tutti i mercati.

• non esiste disoccupazione involontaria; i lavoratori sono sempre sulla loro curva di

η

χ

N W ∀

=

t t

offerta: , e la domanda è uguale all’offerta di lavoro.

t

−σ P

C t

t Giuseppe Ciccarone 2007


PAGINE

14

PESO

82.61 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Economia monetaria per l'esame del professor Ciccarone sul modello NEK. Gli argomenti trattati sono i seguenti: la regola di Calvo, la noiosa algebra, i prezzi perfettamente flessibili (fully flexible prices), Blanchard-Kiyotaki, i prezzi rigidi, il New Keynesian Phillips le curve nei costi marginali, l'output gap.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in economia e commercio (POMEZIA, ROMA)
SSD:
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher valeria0186 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Economia Monetaria e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Ciccarone Giuseppe.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Economia monetaria

Economia monetaria - la prova d'esame 2008
Esercitazione
Economia monetaria - l'intermediazione finanziaria
Appunto
Economia monetaria - l'interazione tra politica fiscale e politica monetaria
Appunto
Economia monetaria - test  03.2008
Esercitazione