Che materia stai cercando?

Economia monetaria - i mercati finanziari Appunti scolastici Premium

Appunti di Economia monetaria per l'esame del professor Ciccarone sui mercati finanziari. Gli argomenti trattati sono i seguenti: i titoli, il credito, la moneta, la liquidità bancaria, gli equilibri di stock, i vincoli, l'equilibrio del mercato finanziario, i differenziali di tasso, le bolle speculative, le macchie solari (sunspots). Vedi di più

Esame di Economia Monetaria docente Prof. G. Ciccarone

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Î

Variazioni nelle informazioni spostamenti (al margine) da rialzisti a ribassisti o

Î

viceversa. Atteggiamento più ottimista spostamento verso l’alto della curva di

Î Î

domanda riduzione del tasso rendimento “medio” richiesto dal mercato

Î

(propensione media al rischio) valutazione (media) su condizioni future.

T1* T2*

meno rischiosa di TT => p > p per > premio rischio su 2.

TT

1 2

Δ Δ.

Î

condizioni di mercato differenziali tra tassi possono

Î

Aumento rendimento atteso investire in quel titolo;

Î

a parità di ricchezza disfarsi di almeno un’altra attività:

Î

aumento prezzo titoli più richiesti si riducono quelli dei titoli

meno richiesti. Î

Differenziali tra tassi differenziale di rischio e di liquidità.

Confronto moneta/ titoli: T nei portafogli solo se differenziale di

rendimento compensa del > rischio T.

Variazione in senso meno ottimista (domande tratteggiate) => incide

maggiormente sulla domanda del titolo più rischioso: domanda

complessiva si riduce e si sostituiscono titoli più con meno rischiosi.

Effetto finale: contrazione di entrambi i p (aumento del tasso medio), con

ampliamento differenziale che riflette maggiore rischiosità del T 2.

Î differenziale di tasso tra interni ed esteri tale da coprire premio per il

Titoli esteri

rischio dell’investimento in valuta. Î difficoltà nei

Attese su cambio collegate a tassi d’inflazione. > tasso d’inflazione

rapporti commerciali e finanziari (maggiori prezzi alle esportazioni; maggiori tassi

Î

nominali interni che aumentano volatilità prezzi titoli) si rafforzano attese sulla

Î

difficoltà di tenuta del cambio; aumenta probabilità deprezzamento investimento

in titoli nella valuta che tende ad apprezzarsi. Î rischio

Attesa che autorità sia in grado di riassorbire tensioni inflazionistiche

Î

irrilevante. Se instabilità problema di rischio-paese.

4

“Bolle” Î investitori reagiscono

Prezzo: solo “fondamentali” dell’impresa. Bolle speculative Î

a cambiamenti nel prezzo piuttosto che a nuove informazioni sui fondamentali

Î

“comportamenti imitativi”. Causa asimmetria informativa: “non informati”

uniformano decisioni a quelle degli investitori ritenuti informati. Tutti gli operatori

prendono la stessa decisione. Se informazioni non interamente incorporate nei prezzi

Î comportamento individualmente razionale produce comportamento di gruppo

irrazionale. Î accadimenti di per sé irrilevanti, ma che, nella

Macchie solari (sunspots)

convinzione degli operatori, influiscono sui prezzi

Î diffondersi di comportamenti collettivi che allontanano (per un periodo di

Mode

tempo più o meno lungo) il prezzo dal valore fondamentale. Possono essere dovute a

Δ valutazioni utilità del bene (come opere d’arte). Destinata ad essere riassorbita. Se

Î

declino lento no profitto da previsione scomparsa.

Î deviazioni dei prezzi dai valori fondamentali prodotte da

Bolle informative

informazioni non pienamente incorporate nei prezzi di mercato; necessario noise che

non permette di correlare perfettamente le informazioni ai prezzi. Hanno durata

limitata e sono di piccole dimensioni, a meno che il movimento dei prezzi generato

dal “rumore” non induca altri agenti a ricavare un’informazione erronea.

Î deviazioni durature dei p dai valori fondamentali con AR.

Bolle razionali crescenti

Razionale acquisto titoli a p alti rispetto a fondamentali per aspettativa fondata che

saliranno ancora. Scostamento del p atteso dal p di previsione perfetta (somma

scontata del dividendo atteso e del p di mercato del periodo successivo). e

S

Î

sopravvalutazione investitori razionali dovrebbero ridurre domanda, riportando p

ai fondamentali. Ma devono attendersi che p converga nel periodo al suo valore

fondamentale, altrimenti non razionale vendere.

Bolla (“razionale”) deve crescere in ogni periodo per fornire rendimento attraente.

Î

Coerente con AR ed efficienza informativa mercati p correnti riflettono p scontato

della bolla futura. 5


PAGINE

6

PESO

89.88 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Economia monetaria per l'esame del professor Ciccarone sui mercati finanziari. Gli argomenti trattati sono i seguenti: i titoli, il credito, la moneta, la liquidità bancaria, gli equilibri di stock, i vincoli, l'equilibrio del mercato finanziario, i differenziali di tasso, le bolle speculative, le macchie solari (sunspots).


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea in economia e commercio (POMEZIA, ROMA)
SSD:
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher valeria0186 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Economia Monetaria e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Ciccarone Giuseppe.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Economia monetaria

Economia monetaria - la prova d'esame 2008
Esercitazione
Economia monetaria - l'intermediazione finanziaria
Appunto
Economia monetaria - l'interazione tra politica fiscale e politica monetaria
Appunto
Economia monetaria - test  03.2008
Esercitazione