Che materia stai cercando?

Dosaggi ormonali

Appunti di Metodologia Clinica della prof.ssa Baldi sui dosaggi ormonali: ruolo dei test di laboratorio, corretta diagnosi, terapia appropriata, intervalli di riferimento, i valori normali, materiali biologici, la struttura chimica, Attendibilità di un metodo analitico.

Esame di Metodologia Clinica docente Prof. E. Baldi

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

Gas-cromatografo spettrometro di massa

Sistema di

iniezione

Sistema di

separazione

GC SCAN

Spettro di massa

Sorgente SIM

ionica

Analizzatore

quadrupolare

Sistema di Selected Ion Chromatogram

rivelazione

degli ioni Total Ion Chromatogram

Confronto (analisi di regressione) tra metodo

RIA e metodo GC/MS per la misura del

testosterone

R=0.89

Esiste una certa discrepanza tra i due metodi

(risultati con vari RIA sono in media del 46%

superiori a quelli con GC-MS)

Tajeb et al, 2003

Metodi immunochimici

Sfruttano la specificità della reazione antigene-anticorpo per il riconoscimento

dell’analita nel fluido biologico

Sfruttano l’elevata sensibilità ottenibile mediante l’uso di opportuni marcatori per

determinarne la concentrazione

Radionuclidi RIA

 Enzimi EIA

 Sostanze fluorescenti FIA

 Sostanze chemiluminescenti CLIA

 Marcatura sull’anticorpo

Marcatura sull’antigene

Anticorpi

Gli anticorpi sono proteine della classe delle immunoglobuline. La classe più comunemente

usata è quella delle immunoglobuline G: IgG.

Essi vengono prodotti dalle cellule del sistema immunitario di un organismo in risposta

alla somministrazione di sostanze estranee. Reagiscono legando in maniera specifica la

sostanza e “sequestrandola”. Porzione variabile responsabile del riconoscimento

dell’antigene

Porzione costante tipica di ciascun gruppo di

immunoglobuline

Sono immunogene le sostanze con perso molecolare superiore a 5.000 (peptidi, proteine)

Le sostanze a basso peso molecolare per essere rese immunogene devono essere

coniugate a proteine Anticorpi

policlonali

Anticorpi

monoclonali

Caratteristiche degli anticorpi monoclonali

Vantaggi Svantaggi

Caratteristiche (affinità e Spesso caratterizzati da bassa

specificità) note e costanti affinità

Solitamente caratterizzati da Potrebbero essere troppo specifici:

elevata specificità (difficoltà nel legare forme diverse

dell’antigene)

E’ possibile selezionare l’anticorpo Non sempre reagiscono con la

con la specificità desiderata proteina A

Può essere prodotto in quantità Non formano precipitato in seguito

illimitata ed è semplice da purificare al legame con l’antigene

Sono sufficienti piccole quantità di Tecniche di produzione più

antigene, anche impuro, per la loro sofisticate

produzione Marcature

IRMA RIA Il marcatore può essere un

isotopo radiattivo inserito

nell’antigene o nell’anticorpo

H ; I

3 125

Questi metodi si sono sviluppati

a partire dagli anni ’60 e sono

ancora oggi utilizzati.

Il maggior problema è l’uso di

sostanze radiattive

ELISA EIA Successivamente si sono

sviluppati metodi in cui il

marcatore è un enzima che

reagisce con un substrato in

Enzyme Enzyme Substrate

+ grado di cambiare colore o

+ emettere luce.

Substrate Fosfatasi alcalina

Perossidasi horseradish

B-galattosidasi

Marcature

Il marcatore può essere una molecola

fluorescente

 chemiluminescente

 Metodi immunochimici competitivi

Nei metodi competitivi l’analita (antigene) viene misurato sfruttando

la sua capacità di competere con l’antigene marcato nel legame con

l’anticorpo.

In questo tipo di dosaggio maggiore è la concentrazione dell’antigene

da dosare e minore sarà la quantità di antigene marcato che si legherà

all’anticorpo.

Pertanto il segnale risulta inversamente proporzionale alla

concentrazione dell’antigene da dosare.

Esempio TSH: questa sensibilità può non bastare per gli ipertiroidismi


PAGINE

28

PESO

585.21 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in medicina e chirurgia (a ciclo unico - durata 6 anni)
SSD:
Università: Firenze - Unifi
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher valeria0186 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Metodologia Clinica e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Firenze - Unifi o del prof Baldi Elisabetta.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Metodologia clinica

Esame delle feci
Appunto
Metodologia Clinica - Programma
Appunto
La funzione dei reni
Appunto
L'Emostasi
Appunto