Che materia stai cercando?

Diritto Pubblico - Appunti Appunti scolastici Premium

Appunti di Diritto pubblico. Nello specifico gli argomenti trattati sono i seguenti: ordinamento generale dello Stato, ordinamento giuridico e Stato, lo Stato nell'ordinamento internazionale, forme e classificazioni di Stato e governo.

Esame di Istituzioni di diritto pubblico docente Prof. P. Scienze giuridiche

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

necessari per l'iscrizione delle proposte di iniziativa legislativa e di quelle relative all'attività

normative del governo all'ordine del giorno medesimo e della relativa comunicazione ai

partecipanti alle riunioni del Consiglio

LE FONTI DI AUTONOMIA taluni soggetti pubblici sono rivestiti della qualità di enti autonomi , ad essi

viene attribuita una potestà normativa ...la Costituzione individua: Regioni Province Comuni Università

Accademie e Istituzioni di alta cultura ..essi sono in grado di porre norme giuridiche ..dette norme entrano

nell'ordinamento della repubblica e ne fanno parte integrante

 LA POTESTA' LEGISLATIVA REGIONALE e' la più elevata espressione della produzione

normativa di autonomia (le regioni e le province di Trento e Bolzano) possono porre in essere

processi politico-legislativi ..l'art 116 Cost individua nella Sicilia Sardegna Trentino Alto Adige

Valle d'Aosta Friuli Venezia Giulia regioni a statuto speciale

IL CORPO ELETTORALE

E' la parte politicamente attiva del popolo ...requisiti : possesso della cittadinanza , maggiore eta' (per il

senato 25 anni) , capacità di agire .. limitabile solo per legge ,per motivi di incapacità civile , per effetto di

una sentenza irrevocabile o per ragioni di indegnità morale

ELETTORATO ATTIVO anche i non vedenti devono votare ed i portatori di handicap ..e' ammessa

l'assistenza di un elettore di loro fiducia che tuttavia può espletare questo compito una sola volta per un

solo elettore

l'uguaglianza di voto è stata interpretata da qualcuno come fonte costituzionale del sistema proporzionale

...i requisiti del voto sono :l'uguaglianza del voto , la libertà e la segretezza

ELETTORATO PASSIVO motivi di incapacità elettorale : tutti quelli dell'elettorato attivo + 25 anni per la

camera 40 per il senato ...+ casi di ineleggibilità (sindaci consiglieri e deputati regionali presidenti delle

giunte ecc ecc) perché nell'art.51 ogni cittadino può accedere alle cariche elettive in condizione di

eguaglianza ... + coloro che hanno impegni in altri stati (diplomatici consoli viceconsoli ecc) + i

rappresentanti di società o imprese legali obbligati con lo stato a seguito di contratti di opere o

somministrazioni ecc. di notevole entità economica + principio di incompatibilità

ORGANIZZAZIONE DEL CORPO ELETTORALE ciascun elettore e' incaricato in un collegio

comprendente un numero di elettori variabile secondo la popolazione ..l'elettore e' chiamato a votare nel

comune in cui e' iscritto ..le liste elettorali vengono continuamente aggiornate

I SISTEMI ELETTORALI più diffusi :

 MAGGIORITARIO CLASSICO (dove esistono 2 partiti) il candidato che ha totalizzato il maggior

numero di voti consegue l'unico seggio a disposizione nella circoscrizione

 MAGGIORITARIO CON BALLOTTAGGIO viene eletto il candidato che ha raggiunto il 50 % +1

dei voti validi ...se nessuno ha realizzato tale risultato viene ripetuta la votazione in data

predeterminata ma soltanto tra i primi due

 PROPORZIONALE DI HONDT (x consigli comunali in Sicilia)

 PROPORZIONALE A QUOZIENTE RETTIFICATO (x elezione dei consigli regionali)

 PROPORZIONALE CON CLAUSOLE DI SBARRAMENTO (Germania e per l'elezione della

camera dei deputati )

ELEZIONE DEL SENATO DELLA REPUBBLICA : i seggi sono assegnati a ciascuna regione in base alla

consistenza di ciascuna di esse ...sopra a 7 tranne Molise 2 e Val d'Aosta 1... se ne eleggono 315 ..è

eletto a base regionale ....tutto ciò e' previsto dalla costituzione ...il parlamento ha la facoltà di decidere

sul sistema elettorale ...3/4 con sistema maggioritario...1/4 con il proporzionale (tranne Val d'Aosta e

Molise che usano il solo maggioritario)..se non si appartiene ad un gruppo non si può partecipare al

proporzionale

ELEZIONE DELLA CAMERA DEI DEPUTATI n. dei componenti 630 ...metodo di ripartizione secondo la

proporzione degli abitanti di ogni circoscrizione ...3/4 maggioritario 1/4 proporzionale

IL REFERENDUM ABROGATIVO regolato dall'art. 75 e 134 cost. disponendo su : (a).oggetto (e' indetto

dal capo dello stato per deliberare l'abrogazione totale o parziale di una legge o atto avente valore di

legge..con esclusione di quelle leggi espresse dall'art. 75:tributarie e di bilancio ..ps:il decreto legge , per

la sua breve vigenza, e' da escludersi che possa essere sottoposto a referendum).....(b). la richiesta

(500.000 elettori o 5 consigli regionali ...ai promotori .che devono depositare le firme e i certificati

elettorali, va notificata l'ordinanza con cui l'ufficio centrale per i referendum rileva irregolarità..essi hanno

"potere" .) ...(c)i chiamati a dare il voto (... "tutti i cittadini titolari dell'elettorato attivo per la camera") (d)

condizioni per l'approvazione della proposta (prescritta la partecipazione della maggioranza del corpo

elettorale ..la richiesta di abrogazione deve conseguire la maggioranza dei voti espressi) (e) rinvio alla

disciplina con legge delle modalità di attuazione

IL REFERENDUM COSTITUZIONALE previsto dall'art. 138 Cost. : il procedimento approvativo delle leggi

di revisione costituzionale (dove la legge deve essere deliberata due volte) può essere interrotto dal

referendum costituzionale (entro 3 mesi dalla loro pubblicazione) qualora ne facessero richiesta 500.000

elettori , 5 consigli regionali , 1/5 dei componenti della camera ...non si richiede anche il quorum di

partecipazione ...non si fa luogo a referendum se la legge e' stata approvata alla seconda deliberazione

da 2/3 delle camere

ALTRI INTERVENTI DEL CORPO ELETTORALE gli statuti regionali devono contenere la previsione di

consultazioni popolari ...gli art.132, 133 prevedono altri atti deliberativi :per la fusione di regioni o

creazione di altre (con un minimo di 1 milione di ab.)quando ne facciano richiesta consigli regionali che

rappresentino almeno 1/3 della pop. interessata ..la proposta deve essere approvata con referendum

dalla maggioranza della pop. stessa ..oppure ... mutamento delle circoscrizioni e creazione di nuovi

comuni

INIZIATIVA LEGISLATIVA l'art 71,2°comma Cost. prevede la potestà di 50.000 elettori di esercitare la

proposta legislativa mediante progetto redatto in articoli

IL PARLAMENTO

E' l'organo costituzionale (in quanto partecipa all'esercizio della sovranità in forma essenziale) o

complesso di organi dotati di piena indipendenza titolare del "potere legislativo"..esso e' organo ..dotato di

soggettività ma non di personalità giuridica statale..e' indipendente insopprimibile non sospendibile e

permanente ...dal punto di vista della struttura ..essa e' collegiale , complesso e pluri articolato in quanto

ogni camera comprende vari organi operativi

LE CAMERE PARLAMENTARI sono la camera dei deputati e il senato della repubblica ...il sistema

italiano e' dunque bicamerale ..sussistenza di due camere aventi gli stessi poteri ..ci sono vari criteri per

differenziare una camera dall'altra come il sist.di elezione ecc al fine di realizzare un efficiente

sist.bicamerale in garanzia di un più accurato svolgimento della funz. legislativa ..tuttavia il sistema

bicamerale in Italia e' stato causa generatrice di un rallentamento dei lavori

LA CAMERA DEI DEPUTATI il n° dei membri elettivi e' 630 ..sono eleggibili tutti i cittadini che hanno

compiuto 25 anni

IL SENATO DELLA REPUBBLICA 315 membri età 40 anni

GLI ORGANI DELLE CAMERE si dividono in ordinari (prevista presenza stabile) e straordinari...

ORGANI ORDINARI : ufficio di presidenza ... giunta per il regolamento , per le elezioni (compito di

accertare la validità del proc. elettorale), per le autorizzazioni((solo della camera ..esamina le richieste di

sottoposizione al procedimento penale e di negazione della libertà)...commissioni legislative (composte in

modo da rispecchiare le proporzioni dei gruppi parlamentari ..esse agiscono in sede redigente,

deliberante referente e consultiva..composto da 20 dep o 10 sen).....

ORGANI STRAORDINARI sono le commissioni di inchiesta e le deputazioni

POSIZIONE DEI MEMBRI DELLE CAMERE una volta eletti sono insindacabili..non sono responsabili per

i voti espressi e opinioni in seno alle camere ..la sottoposizione al proc.penale e arresto deve essere

autorizzata dall'assemblea

I REGOLAMENTI debbono essere adottati a maggioranza assoluta dei componenti e pubblicati nella

gazzetta ufficiale

LEGISLATURA periodo di vita di ciascuna camera di solito 5 anni ...prorogabile in caso di guerra

SESSIONE periodo lavorativo

ASSEMBLEA ...1 il presidente della camera convoca una conferenza dei presidenti dei gruppi

parlamentari si fissa il programma 2. viene convocata la seduta..che deve essere pubblica (salvo seduta

segreta)..vi possono assistere i membri del governo (o obbligati) ..non possono essere discussi gli

argomenti non all'ordine del giorno 3. validità presenza di almeno la metà più uno dei componenti 4.le

votazioni possono essere palesi (voto di fiducia al governo..per controllare il comportamento dei

rappresentanti per evitare i franchi tiratori ) o segrete ....

FUNZIONI EXTRALEGISLATIVE :

 CONTROLLO SUL GOVERNO non e' attuabile il principi della separazione dei poteri (Locke) ..il

parlamento svolge anche attività materialmente non legislative come il controllo dell'esecutivo

tramite : 1. l'interrogazione (domanda rivolta da un membro della camera allo scopo di conoscere

se un fatto e' vero o meno) interpellanza (domanda scritta sui motivi e gli intendimenti del

governo relativamente a det. circostanze ..essa mira a creare un dibattito ) mozione (richiesta di

discussione sull'argomento , destinata a concludersi con votazione ..le più importanti sono quelle

di sfiducia che obbligano alle dimissioni del governo)..le inchieste parlamentari (svolte da

commissioni di inchiesta che attraverso indagini , mirano a far acquisire alle camere elementi utili

per far giudicare la condotta del governo)..esame dell'attività finanziaria (ogni anno c'e'

l'approvazione dei bilanci ed del rendiconto consuntivo presentati dal governo..i bilanci sono : di

competenza (esercizio entrate spese e bilancio) di previsione (bilancio pluriennale non inferiore a

3 anni aggiornato annualmente consente la copertura delle leggi che prevedono spese

pluriennali)..un controllo più puntuale viene svolto dalla camera dei conti che presenta alle

camere il rendiconto)

 ULTERIORI COMPITI deliberazione dello stato di guerra ..concede la grazia ..autorizzano con

legge la ratifica dei trattati internazionali (vi partecipa anche il pdr) elegge direttamente il

presidente della repubblica giudici della corte cost. 1/3 dei membri del CSM e tutti i cittadini fra

cui devono essere sorteggiati 16 per partecipare ai giudizi di accusa contro il capo dello stato ed i

ministri

IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

si colloca al vertice formale dell'organizzazione statale ...

SISTEMA DI ELEZIONE :e' eletto dal parlamento in seduta comune (onde evitare che possa assumere

pericolose posizioni di preminenza al di la delle attribuzioni costituzionalmente attribuitegli) alla votazione

partecipano anche tre delegati per ogni singola regione (Valle d'Aosta ne invia solo 1) che vengono eletti

dai singoli consigli regionali con sis. proporzionale (possono essere anche membri del consiglio

stesso)....risulta eletto il candidato che abbia ottenuto il voto di 2/3 per le prime 3 votazioni , metà +1 nelle

votazioni successive ..può essere eletto qualsiasi cittadino che abbia compiuto 50 anni e goda di tutti i

diritti civili e politici (art 84) spetta al pres. della camera del senato , che presiede la seduta comune,

proclamare l'elezione del presidente della repubblica ....il presidente della repubblica resta in carica 7

anni ....il presidente della camera 30 gg prima della fine del mandato del pres. convoca in seduta comune

il parlamento ed i delegati regionali fissando la data e modalità ...(ove le camere siano sciolte o debba

trascorrere un periodi inferiore a 3 mesi per la conclusione del mandato, l'elezione deve avvenire entro 15

gg dalla riunione delle nuove camere ..mentre sono prorogati i poteri del presidente in carica .)

VACANZA ...in caso di impossibilità di adempiere al suo ufficio , le funz. sono esecitate dal presidente del

senato le dimissioni del pres. sono immediatamente operanti appena comunicate ai presidenti delle

camere

PREROGATIVE DEL PDR ...incompatibilità con qualunque carica ..immediata decadenza di queste al

momento dell'elezione ...irresponsabilità del presidente per l'esercizio delle sue funzioni poiché e'

necessaria per ogni suo atto della controfirma di un ministro (con la quale si assume la resp. dell'atto )...e'

penalmente responsabile , invece, nei casi previsti di reati di alto tradimento e di attentato alla

costituzione ..in questi casi e' messo in stato di accusa dalla maggioranza del parlamento in seduta

comune , mentre la competenza a giudicare e' attribuita alla corte costituzionale integrata (art 90

Cost)...tutela del pres.:sanzioni di particolare gravità per gli autori di reati alla sua persona (int.fisica,

onore , libertà, prestigio)....gode di un assegno personale annuo e al suo ufficio e' attribuita una

particolare dotazione che comprende , oltre che alcuni beni immobili , anche una ingente somma di

denaro.

FUNZIONI DEL PDR : rappresenta lo stato nei rapporti internazionali, riceve diplomatici ratifica i trattati ,

dichiara lo stato di guerra deliberato dalle camere ...emana atti interni : atti presidenziali riguardanti i

rapporti con il governo :sceglie la persona a cui affidare l'incarico di formare il nuovo governo ..spetta al

pres accettare le dimissioni del governo , autorizza la presentazione alle camere dei disegni di legge di

iniziativa del governo (atto formale)....atti presidenziali riguardanti i rapporti con le camere :convoca le

camere in seduta straordinaria (fino ad oggi mai utilizzato) può inviare messaggi alle camere (prassi

:messaggio al parlamento nel momento del giuramento)...può rinviare alle camere previo messaggio le

leggi che gli sono state trasmesse per la promulgazione , per una seconda deliberazione ..può sciogliere

le camere (successivo in seguito alla sfiducia votata nei confronti del governo , anticipato : senza sfiducia)

prima però deve consultare i pres. delle camere e non può scioglierle negli ultimi 6 mesi del mandato

(semestre bianco) ...atti di nomina : 5 giudici della corte cost. 5 senatori a vita 8 componenti del CNEL e

del segretario generale della presidenza della repubblica ...funz.in organi collegiali: comanda le forza

armate presiede al CSM ..altre competenze : può concedere grazie e commutare pene

IL GOVERNO

E' composto dal presidente del consiglio e dai ministri che costituiscono insieme il consiglio dei ministri

(gabinetto) (che sono organi necessari)..vicepresidente del consiglio, consiglio di gabinetto , i

sottosegretari di stato e i comitati interministeriali

PROCESSO DI FORMAZIONE DEL GOVERNO .. 1.crisi di governo => dimissione del governo in carica

o cessazione 2. il pres. della rep. da avvio alle consultazioni (personalità politiche ..ex presidenti ..gruppi

parlamentari) 3. il PDR concede l'incarico al nuovo pres. del consiglio che accetta con riserva 4.il pres

incaricato chiede l'appoggio ai partiti consultandosi e formando la coalizione di governo ..il candidato

elabora un programma comune ai partiti della coalizione e sceglie i ministri e i sottosegretari 5 il capo

dello stato lo nomina quindi pres. del consiglio e su proposta di questo nomina i ministri 6 i ministri e il

pres.del .consiglio (PDC) prestano giuramento (in questo momento non essendoci ancora la fiducia da

parte del parlamento , il governo deve astenersi di compiere atti di notevole rilievo politico o

amministrativo) ..7 le camere votano separatamente e palesemente la fiducia al governo ..se una camera

non accorda la fiducia , costringe il governo a rassegnare le dimissioni al PDR(se non si forma una vera e

propria maggioranza, si ottiene governo di non sfiducia..nel caso in cui un solo partito abbia dato fiducia e

gli altri si astenevano dal voto..o facevano assentare gli eletti al senato )

LA CRISI DI GOVERNO art 94 la mozione di sfiducia deve essere firmata da almeno un decimo dei

componenti della camera e non può essere messain discussione prima di 3 gg dalla sua presentazione ...

il voto contrario di una o entrambe le camere su una proposta del governo non comporta obbligo di

dimissioni ...può essereil governo stesso a porre la questione di fiducia su un proprio provvedimento che

ritenga particolarmente qualificante per la sua linea politica ... ma quasi tutte le dimissioni del governo

sono state extraparlamentari : conseguenti alla decisione di un partito di ritirarsi dalla coalizione di

governo ..o a causa della pressione dei sindacati con scioperi generali contro il governo ..o alla decisione

unilaterale PDConsiglio +o- motivata ...il governo dimissionari rimane in carica fino a quando non si e'

formato un nuovo governo (prorogatio)(tuttavia in questo non può chiederealla corte dei conti

l'accettazione con riserva degli atti amministrativi)

IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO 1.potere relativo alla permanenza in vita del governo

2.convocazione , formazione dell'ordine del giorno ecc. 3. poteri di direzione politica (dirige la politica

generale del governo e ne e' responsabile ..promuove e coordina l'attivita' dei ministri ..non ha potere

gerarchico nei loro confronti ma gli compete un potere di direzione generale ...poteri) 4.collegamento con

il consiglio di stato , corte dei conti, avocatura dello stato istituto centrale di statistica ecc. 5.presidenza

dei comitati interministeriali 6. indirizza ai ministri le direttive politiche e amministrative in attuazione delle

delibere del consiglio dei ministri...7.puo' sospendere l'adozione degli atti da parte dei ministri competenti

in ordine a questioni politiche e amm. sottoponendoli al consiglio dei ministri .......... il vicepresidente (uno

o piu' scelti tra i ministri) ...il PDC e' sostituito in caso di assenza, dal ministro piu' anziano (per prassi)..il

vicepresidente puo' svolgere compiti affidatigli dal PDC..puo' essere coadiuvato da un comitato (consiglio

di gabinetto..composto da ministri designati dal PDC previo parere del consiglio)

IL CONSIGLIO DEI MINISTRI a) approvazione dei progetti di legge b)approvazione dei decreti legge e

regolamenti governativi c)nomina degli alti funz. di stato e degli enti pubblici d)risoluzione dei conflitti tra i

ministri e)annullamento degli atti amministrativi illegittimi f)delibera sulle dichiarazioni relative all'indirizzo

politico e alle questioni su cui il governo richiede la fiducia del parlamento g)si dota di un regolamento

IL CONSIGLIO DI GABINETTO ..organo collegiale piu' ristretto all'interno del consiglio dei ministri

MINISTRI possono essere con portafoglio (che hanno un apparato amministrativo alle loro dipendenze ,

hanno un bilancio..sono a capo di un ministero ) o senza portafoglio (non hanno nulla ma svolgono

incarichi speciali es. rapporti con il parlamento, ricerca scientifica ecc)... accanto al ministro vi sono uno o

piu' sottosegretari (che svolgono solo i compiti delegatigli dal ministro)nominati dal presidente della

repubblica (se ne sono nominati piu' di 40) . Se un ministro si mimette viene sostituito; se molti si

dimettono si procede al rimpasto ministeriale .

COMITATI INTERMINISTERIALI vi partecipano principalmente ministri o loro rappresentanti ..hanno

competenze specifiche doppiando quelle dei ministeri ..servono per coordinare l'attivita' ..il presidente e' il

presidente del consiglio i piu' importanti sono il CIP(per i prezzi) il CIPE (porgr.economica) ecc.

FUNZIONI DEL GOVERNO ((FUNZ.DI INDIRIZZO POLITICO))1).attivita' di impulso e attuazione delle

dichiarazioni su cui il governo ha ottenuto fiducia 2)attivita' legislativa 3)attivita' politico-finanziaria

(servendosi di strumenti quali il bilancio , comitati interministeriali, azioni dei ministri competenti ) ..

4)attivita' politica estera (di cui informa il parlamento per le scelte generali)((FUNZ.AMMINISTRATIVA))

1)adozione dei provvedimenti amm. di maggiore rilievo 2)nomina dei piu' alti funzionari 3)annullamento di

atti amministrativi di autorita' inferiori

RESPONSABILITA' sanzione generale: voto di sfiducia delle camere ...se i ministri sono responsabili

individualmente si ha l'invito alle dimissioni da parte del presidente del consiglio (non vi si puo' sottrarre

per prassi) responsabilita' penale per reati comuni affidata al giudice ordinario

GLI ORGANI AUSILIARI DI RILEVANZA COSTITUZIONALE

gli organi ausiliari sono organi non costituzionali (cioe' in rapporto di dipendenza e subordinazione agli

organi costituzionali )..sicche' la loro sostituzione o modificazione non comporta un mutamento della

forma di governo ..gli organi ausiliari di rilevanza costituzionale hanno una particolare posizione di

preminenza che deriva dalla specialita' delle funzioni ed attivita' collaterali a quelle degli organi

costituzionali...essi occupano una posizione intermedia tra gli organi costituzionali e quelli non

costituzionali

IL CONSIGLIO DI STATO da pareri vincolanti obbligatori facoltativi al governo ..radici molto antiche ..ha

funzioni di giustizia amministrativa .. e' organo complesso costituito da piu' organi (collegiali e individuali)

il personale e' composto da magistrati segreteria e personale ausiliario ..nomina effettuata dal presidente

della repubblica su deliberazione del consiglio dei ministri ...ha varie sezioni (6)

LA CORTE DEI CONTI istituita durante l'impero napoleonico ..e' costituito da piu' organi (collegiali e

individuali )..il personale e' composto da magistrati segreteria e personale ausiliario ..i magistrati sono

nominati dal presidente della repubblica su deliberazione del consiglio dei ministri ..spettano funzioni

giurisdizionali e funzioni di controllo .....1 i soggetti che maneggiano denaro pubblico devono ogni anno

presentare alla corte il conto della loro gestione per l'esame...2)giudica sulle pensioni 3)sui ricorsi degli

impiegati stessi della corte 4)giudizi ad istanza di parte ...(nelle materie della corte e' esclusa la

competenza di altri organi) 5)esercita nei confronti del governo il controllo preventivo (tramite il consigliere

delegato presso ogni ministero)..puo' rifiutare un atto di un ministro, se questo insiste , l'atto viene

presentato al consiglio dei ministri.. che se vuole puo' far registrare alla corte l'atto con riserva 6)controllo

preventivo di tutti gli atti che hanno portata finanziaria e di tutti i decreti del presidente della repubblica (ad

eccezione di quelli politici)

CNEL (consiglio nazionale dell'economia e del lavoro).. composto da esperti e di rappresentanti delle

categorie produttive (99 su 111) ..gli organi di vertice sono : il presidente, e 2 vicepresidenti che formano

l'ufficio di presidenza ..ha anche un segretario generale ...funzioni:a) compiti di consultazione su richiesta

del governo/parlamento/regioni b)compiti di proposta ai predetti organi c)compiti di studio con apposita

commissione , archivio d) compiti di iniziativa legislativa (limitatamente alla materia dell'economia e del

lavoro)( art 99 cost) e puo' contribuire alla legislazione economica e sociale e) esamina la relazione

previsionale e programmatica del ministro del bilancio ,progr.economica e del tesoro presentati al

parlamento f)approva i rapporti sugli andamenti generali , settoriali e locali del mercato del lavoro

g)esamina le politiche comunitarie e la loro attuazione ...il parere puo' essere chiesto anche dalle

commissioni in sede deliberante (non referente)...svolge le proprie funzioni in modo inefficace ..perche'

non molto spesso gli vengono chiesti pareri e perche' e' scarsa l'iniziativa legislativa

LA CORTE COSTITUZIONALE

E' formata da 15 giudici ..(5 nominati alla magistratura, 5 parlamento in seduta comune , 5 dal presidente

della repubblica ).. richiesta competenza tecnico giuridica (magistrati anche a riposo delle giurisdizioni

superiori e ordinarie e amministrative , prof. di universita' avvocati dopo 20 anni di esercizio ) .. per i soli

giudizi di accusa contro il presidente della repubblica e contro i ministri all'inizio di ogni legislatura

vengono scelti 16 membri tra i cittadini aventi i requisiti di eleggibilita' per senatore.. i giudici non possono

svolgere attivita' inerente ad una associazione o partito politico ....durano in carica 9 anni e si rinnovano

parzialmente ..il presidente viene eletto dalla corte .. i giudici non possono essere perseguiti per le

opinioni espresse e per i giudizi dati ..non possono essere arrestati o sottoposti a giudizio penale senza

autorizzazione della corte stessa ...possono essere rimossi o sospesi solo con giudizio preso a

maggioranza assoluta dei presenti ...la corte e' indipendente ... e' inserita nelle massime istituzioni della

repubblica

CONTROLLO SULLA COSTITUZIONALITA' delle leggi e degli atti aventi forza di legge dello stato e delle

regioni (anche se vi avrebbe potuto sopperire la corte di cassazione) ... non sui regolamenti compresi

quelli della CEE .. i vizi possono essere di sostanza (contrarie a norme costituzionali o norme interposte

(legge delega, statuto regionale...ecc.) sotto il profilo della legittimita') o di forma (violazione di norme

procedimentali )...il controllo viene proposto solamente da coloro che ne sono legittimati e cioe': lo stato ,

le regioni o dai giudici che nella soluzione della controversia oggetto della loro cognizione , ritengano di

dover applicare una norma di dubbiosa legittimita' ..puo' essere sollevato altresi' dalle parti interessate in

giudizio ..l'annullamento ha efficacia erga omnes

DECISIONE SUI CONFLITTI DI ATTRIBUZIONE DI POTERE dello stato e tra stato e regioni .. a)stato :

puo' insorgere solamente tra organi costituzionali ..e di poteri differenti (es parlamento e governo..

governo e autorita' giudiziaria ecc..)...b)tra stato e regioni : quando uno di questi invade la competenza di

un altro attribuitagli dalla costituzione ...c) sulle questioni che possono sorgere in seguito all'impugnativa,

da parte del governo , di una legge regionale approvata per la 2° volta a maggioranza assoluta del

collegio regionale.. sono sollevabili esclusivamente: o da un potere dello stato o dallo stato o dalle regioni

GIUDIZI PENALI SULLE ACCUSE PROMOSSE CONTRO IL PRESIDENTE DELLA REPUBBLICA

chiamata a giudicare gli illeciti costituzionali del presidente della repubblica il pubblico ministero e' un

commissario parlamentare ..la sentenza e' inappellabile a meno che dopo di essa si scoprano nuovi fatti

determinanti ...la corte ha poteri istruttori piu' ampi dell'autorita' ordinaria ..la corte puo' comminare

sanzioni anche piu' ampie di quelle previste dalle leggi penali ...prima dell'89 giudicava anche sui reati dei

ministri ..adesso sono sottoposti a giurisdizione ordinaria previa autorizzazione del senato o della camera

(ogni denuncia e' affidata al procuratore della repubblica della città' capoluogo del distretto della corte

d'appello)

DECISIONI SULLE QUESTIONI DI AMMISSIBILITA' DEI REFERENDUM ABROGATIVI senza iniziativa

alcuna

DECISIONI SUI GIUDIZI PROPOSTI DAI PROPRI DIPENDENTI (per questioni attinenti sia a diritti

soggettivi che a interessi legittimi) con esclusione di ogni cognizione da parte dell'autorita' ordinaria

LA FUNZIONE GIURISDIZIONALE

la funzione giurisdizionale (int. 1)consiste nel giudicare i fatti e comportamenti che vengano ritenuti lesivi

di interessi tutelati da legge , ossia nell'amministrare la giustizia ..e' affidata ad organi che costituiscono la

magistratura o ordinamento giudiziario ......(int. 2) attivita' preordinata alla risoluzione di una lite , come

conflitto attuale di interessi, mediante l'applicazione del diritto nel caso concreto (liti tra soggetti in pos. di

parita' o in pos. differenziata)

l'esercizio della funz.giur. presuppone l'istanza di chi abbia interesse alla risoluzione della controversia

oppure da chi risulti designato da legge a far affermare gli interessi dell'ordinamento nel processo

(pubblico ministero)

l'attivita' del giudice e' fondamentalmente attivita' interpretativa ..e' posto sopra le parti ed e' imparziale

PRINCIPI COSTITUZIONALI ..contro ogni sentenza e' sempre ammesso ricorso in cassazione per

violazione di legge ..ogni provvedimento deve essere motivato ... divieto di istituire tribunali speciali ..la

funz.giur. e' esercitata in nome del popolo ....l'organizzazione giudiziaria puo' essere regolata solo da

leggi .. l'ordinamento riconosce a tutti il diritto di agire in giudizio per la tutela dei propri diritti

...l'ordinamento garantisce a tutti il diritto alla difesa

GIURISDIZIONE CIVILE giudizio sulle controversie che insorgono tra privati in merito alla pretesa

violazione di un diritto soggettivo .

GIURISDIZIONE PENALE giudizio su una persona accusata di aver compiuto un reato (fatti ritenuti lesivi

di interessi generali della società )

PRINCIPI NELLA GIURISDIZIONE PENALE ..la responsabilita' penale e' personale ..l'imputato non e'

considerato colpevole fino alla condanna definitiva ..nessuno puo' essere punito se non in forza di una

legge entrata in vigore prima del fatto stesso ..divieto di retroattività di una legge penale ...le pene devono

tendere alla rieducazione del condannato ..non è ammessa la pena di morte (se non dai casi previsti dalle

leggi di guerra )...l'autorita' giudiziaria dispone direttamente della polizia giudiziaria .....nuovo codice di

procedura penale nel 1988 (codice dei galantuomini)

GIURISDIZIONE AMMINISTRATIVA giudizio sul ricorso di un soggetto privato contro un atto della

pubblica amministrazione (che egli ritenga lesivo di un interesse soggettivo : es esproprio licenza non

concessa )

FASI DEL PROCESSO iniziativa istruttoria discussione decisione

OBBLIGO DELLA MOTIVAZIONE tutti i provvedimenti giurisdizionali devono essere motivati

IL PROCESSO e' la sequela di atti attraverso i quali si svolge l'attivita' giurisdizionale ....nel processo

civile e' attore chi promuove l'azione e convenuto chi e' chiamato in giudizio ..nel processo penale invece

l'azione e' esercitata dal pubblico ministero

LE FASI DEL PROCESSO la parte processuale che non si ritiene soddisfatta dalla conclusione del

processo puo' proporre appello contro la sentenza ,contrapponendo altri motivi a quelli esposti dal giudice

...il secondo giudizio e' detto di secondo grado ...contro la sentenza d'appello si puo' ricorrere alla corte di

cassazione (III grado)

GIUDICI DI I GRADO GIUDICI DI II GRADO (o appello) III GRADO (corte di cassazione)

processo civile

conciliatore (non e' possibile appello) CORTE DI CASSAZIONE

Pretore Tribunale CORTE DI CASSAZIONE

Tribunale Corte d'appello CORTE DI CASSAZIONE

processo penale

Pretore Corte d'appello CORTE DI CASSAZIONE

Tribunale Corte d'appello CORTE DI CASSAZIONE

Corte d'assise Corte d'appello d'assise CORTE DI CASSAZIONE

LA SENTENZA si compone di 3 parti : il fatto , la motivazione, il dispositivo ..la sentenza e' dichiarativa

(quando si esaurisce nell'accertamento) di condanna o costitutiva(quando produce una modificazione o la

costituzione di un rapporto giuridico)

GLI ORGANI GIURISDIZIONALI sono individuali (pretore conciliatore) e collegiali (tribunale corte

d'appello ecc)..la competenza esprime la misura della potesta' giudicante riconosciuta al giudice

(territoriale, funzionale )...la giurisdizione penale civile e amministrativa adotta il principio del doppio grado

: giurisdizione civile : conciliatore pretore tribunale corte d'appello corte di cassazione ... penale: pretore

tribunale corte d'appello corte d'assise corte d'assise d'appello corte di cassazione ..amministrativa TAR e

consiglio di stato ...pluralità' disposta al fine di assicurare il riesame del caso in seguito all'impugnazione

della sentenza .

I GIUDICI SPECIALI oltre al divieto di istituire giudici straordinari, vi e' il divieto di istituire i giudici speciali

ossia giudici presi fuori dalla magistratura e competenti a giudicare particolari tipi di cause ......questo

divieto ammette però delle eccezioni : Consiglio di stato e altri organi di giustizia amministrativa (tribunali

amministrativi regionali )la corte dei conti e i tribunali militari ...la legge ne assicura solamente la

indipendenza meno ampiamente della magistratura ordinaria

TRIBUNALI SPECIALI : caratterizzate dal fatto che esse sono competenti e specializzate su materie

determinate e dal fatto che accanto ai giudici ordinari , sono presenti i semplici cittadini estranei alla

magistratura funzionanti presso taluni giudici ordinari(VI disposizione transitoria e finale disponeva che

entro 5 anni dall'entrata in vigore della costituzione, si sarebbe dovuto provvedere al la revisione di questi

organi): tribunali per minorenni (presso la corte d'appello ) sessioni specializzate agrarie (presso ogni

tribunale) le corti d'assise (collegio misto di magistrati togati e 6 giudici popolari posti sullo stesso piano ..

giudicano limitatamente alle figure criminose più' gravi) tribunali regionali delle acque pubbliche (presso

alcune corti d'appello) i tribunali della libertà (competenti a riesaminare anche nel merito i provvedimenti

restrittivi della liberta' e provvedimenti di sequestro , decidendo in termini brevissimi , senza che vengano

sentite le parti .)

PUBBLICO MINISTERO promuove e sostiene l'accusa nei giudizi penali e in alcuni di responsabilità

..formula i capi di accusa ..svolgono le prime indagini a loro carico ..hanno il potere di privare i cittadini

della libertà ..ha piena autonomia e indipendenza dall'esecutivo (i procuratori generali coordinano gli uffici

dei pubblici ministeri del distretto) ..la funzione di magistrato è svolta da giudici ordinari organizzati

all'interno delle procure

PROCURA ufficio giudiziario all'interno del quale sono organizzati i giudici ordinari (con funzione di

pubblico ministero) ..3 tipi di procura: 1.procura della repubblica (presso ogni tribunale) ... procure

generali (presso ogni corte d'appello) .. la procura generale (presso la Corte di cassazione) ...sono

organizzate in modo gerarchico ..esse sono dirette da un procuratore capo che ha diritto di impartire

ordini

CANCELLIERE funzione di documentazione delle fasi del processo

CONCILIATORE giudice singolo di tipo onorario ..competente per le cause civili di minore valore .E'

presente in ogni comune

PRETORE giudice singolo ..giudica in materia civile e penale ..presente nei maggiori comuni di ogni

provincia (competenza circoscrizionale)

TRIBUNALE collegio formato da 3 giudici ..(sia in materia civile che penale) ..tribunale in ogni capoluogo

di provincia (competenza circoscrizionale)

CORTE D'APPELLO 3 giudici di II grado (capoluogo di regione)

CORTE D'ASSISE 2 giudici togati e 6 giudici popolari (licenza media)materie piu' criminose

CORTE D'APPELLO D'ASSISE idem (licenza superiore) giudizio di II grado rispetto alla corte d'assise

CORTE DI CASSAZIONE ha sede a Roma giudica sia in materia civile che penale sui ricorsi contro le

sentenze d'appello (III grado)..il ricorso in cassazione può essere proposto solo per violazione di legge (la

corte non può prendere nuovamente in esame i fatti e non può ne ascoltare nuovi testimoni , ne svolgere

altre indagini )..puo' solamente esaminare se il giudice ha interpretato in modo corretto la legge ...la

sentenza può essere annullata ovvero puo' rinviarsi ad un nuovo processo (giudice di rinvio) ovvero la

sentenza puo' essere ritenuta valida ....la decisione vincola solamente le parti

POSIZIONE E PREROGATIVE DEI MAGISTRATI ..la magistratura costituisce un potere autonomo ..1. i

giudici sono soggetti alla sola legge che sono chiamati ad interpretare ed applicare 22. si distinguono tra

loro solo per la diversita' delle funzioni 3. le nomine hanno luogo per concorso 4. i magistrati sono

inamovibili (se non con decisione e provvedimenti del CSM ...responsabilita' civile solo per dolo o colpa

grave (violazione di legge , omissione di provvedimenti di libertà ecc)

IL CSM consiglio superiore della magistratura composto da ..presidente della repubblica (che lo

presiede), il primo presidente della corte di cassazione , il procuratore generale presso la corte di

cassazione + 30 membri elettivi eletti dai magistrati e dal parlamento tra professori di universita' e

avvocati dopo 15 anni di servizio ....carica 4 anni ha competenza deliberativa (sulle assunzioni,

trasferimenti , promozioni , provvedimenti disciplinari ecc. dei magistrati ordinari) le pronunce disciplinari

sono impugnabili in cassazione, le altre al consiglio di stato per questioni di legittimita' ...puo' essere

sciolto con decreto del presidente della repubblica per impossibilità di funzionamento al guardasigilli

compete l'organizzazione e il funzionamento dei servizi giudiziari (puo' partecipare senza dare votazioni

al CSM) il consiglio di presidenza della corte dei conti (giudizi disciplinari della corte dei conti simile al

CSM)

GIURISPRUDENZA sono le interpretazioni delle leggi fornite dai giudici e soprattutto dalla

Cassazione...siccome sarebbe impossibile andare a ricercare le sentenze depositati presso le varie

cancellerie , vengono predisposti repertori o massimali ..che ordinano le massime delle sentenze

DIRITTO AMMINISTRATIVO

LA FUNZIONE AMMINISTRATIVA

FUNZIONE AMMINISTRATIVA L'amministrazione e' uno dei poteri dello stato e cioè l'esecutivo cioe' il

potere di eseguire in concreto quanto altri hanno voluto in via generale ed astratta ..la differenza tra

privati e sogg. dell'amministrazione e' che questi ultimi hanno solo il limite negativo (ordine pubblico, buon

costume) e non quello positivo ....il compito dell'amministrazione e' quello di trasformare il potere giuridico

in atto al fine di creare estinguere posizioni giuridiche attraverso l'esercizio del potere d'imperio : questo

esercizio si chiama FUNZIONE . la funzione amministrativa e':

1. cura degli interessi pubblici in modo immediato

2. attività concreta : mentre gli altri poteri (legislativo e giurisdizionale) agiscono in astratto essa

opera direttamente

3. è attività normalmente spontanea : quando parte per iniziativa degli stessi organi amministrativi

decidenti

4. è attività normalmente discrezionale : gli organi amministrativi hanno la facoltà di scelta fra due o

piu' comportamenti leciti

classificare tutti i fini è impossibile . i fini fondamentali sono:

1. mantenimento dell'ordine e della sicurezza esterna

2. compiti di propulsione economica e benessere sociale

PUBBLICA AMMINISTRAZIONE e' : 1) insieme degli atti risultanti dall'esercizio della funzione 2) il

complesso degli organi e soggetti detentori del potere amministrativo

TIPI DI ATTIVITA' AMMINISTRATIVA

 ATTIVITA' GIURIDICA :diretta al fine della conservazione dello stato ..mantenimento dell'ordine

interno e sicurezza (guardia di finanza , prefettura questura forze armate)

 ATTIVITA' SOCIALE diretta ai fini di propulsione e benessere del corpo sociale (servizi sanitari

lavori pubblici)

 ATTI DI DIRITTO PRIVATO ha la sua causa in un fine

 ATTI DI DIRITTO PUBBLICO la causa risiede nelle finalità politiche e sociali e di pubblico

interesse economico (atti destinati a costruire modificare estinguere rapporti giuridici pubblici e ad

influire su tali rapporti )

DISTINZIONE DELL'ATTIVITA' AMMINISTRATIVA

 AMMINISTRAZIONE ATTIVA a cui e' demandato il compito di realizzare gli interessi della

comunità (ministeri la giunta ecc.)

 AMMINISTRAZIONE CONSULTIVA soggetti chiamati ad esprimere un parere (obbligatori

/facoltativi vincolanti o meno)

 AMMINISTRAZIONE DI CONTROLLO soggetti chiamati a verificare la legittimità della

amministrazione attiva

 AMMINISTRAZIONE CONTENZIOSA risolvere conflitti di interesse tra destinatari e titolari della

funz amministrativa

I PRINCIPI DELL' AMMINISTRAZIONE art 97 Cost i pubblici uffici sono organizzati secondo disposizioni

di legge in modo che dia assicurato il buon andamento e imparzialità dell amministrazione ..dall'analisi

dell'articolo 97 si evincono i principi fondamentali dell' amministrazione :

1. PRINCIPIO DI LEGALITA' .. la pubblica amministrazione ,al di fuori dei casi stabiliti dalla legge,

non può godere di alcuna posizione di potere ....conseguenza del principio :a) nullum crimen sine

lege b)

2. PRINCIPIO DELLA BUONA AMMINISTRAZIONE efficienza e efficacia

3. PRINCIPIO DI IMPARZIALITA' nel rispetto dell'oggettività di agire

inoltre....

1. PRINCIPIO DELLE AUTONOMIE LOCALI E DEL DECENTRAMENTO AMMINISTRATIVO (art 5)

2. PRINCIPIO DELL'INDIPENDENZA DI ALCUNI ORGANI DELLA PUBBLICA

AMMINISTRAZIONE (art 100 108) (consiglio di stato , corte dei conti)

3. PRINCIPIO DELLA RESPONSABILITA' DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE (art 28) per atti

lesivi dei diritti o interessi altrui la pubblica amministrazione è responsabile solidamente con il

pubblico funzionario

4. PRINCIPIO DELLA TUTELA DEL PRIVATO CONTRO GLI ATTI DELLA PUBBLICA

AMMINISTRAZIONE (art 113) sempre ammessa la tutela giurisdizionale

L'ORGANIZZAZIONE AMMINISTRATIVA

L'art 97 crea riserva di legge relativa all'organizzazione della pubblica amministrazione => obbligo del

legislatore di stabilire le linee generali e lasciare ai regolamenti il compito di attuare le

stesse..l'organizzazione è percio' attribuita al parlamento(leggi) all'esecutivo (regolamenti, ordinanze) ed

ai singoli soggetti (regolamenti statuti)..valore molto importante della prassi amministrativa (miglior modo

possibile di interpretare la norma)

LO STATO l piu' importante soggetto della p.a. ..inteso come titolare del potere di imperio .possiede tutte

le caratteristiche degli enti pubblici e cioè :

 capacità di definire le norme del proprio comportamento e di quello dei terzi che con esso

vengono a contatto (autonomia)

 capacità di amministrarsi da se (autarchia)

 capacità di risolvere conflitti attuali o potenziali che possono sorgere con terzi (autotutela)

L'ORGANO PUBBLICO e' ente pubblico se il finanziamento dello stato supera il 50% altrimenti è

privato ...formato da 2 elementi costitutivi: il titolare (persona fisica)e l'ufficio (burocrazia..cioè complesso

di beni strumenti e personale)

CLASSIFICAZIONE DEGLI ORGANI

 individuali

 collegiali

 a rilevanza esterna o interna

 rappresentativi o non rappresentativi (se espressione o meno della comunità..eletti direttamente o

indir.)

 organi che sono persone giuridiche ..caso eccezionale prece di solito vi è una immedesimazione

organica (università :organi del ministero dell'università e della ricerca scientifica ...o la banca

d'Italia)

AUTONOMIA ORGANIZZATIVA uffici che nei rapporti con gli organi superiori dello stato , godono di una

maggiore indipendenza degli altri uffici ..puo' assumere vari aspetti : a) autonomia contabile ,

b)autonomia finanziaria (possibilità di amministrare i proventi della propria attività) c)autonomia di

gestione (aziende autonome)

L'AUTONOMIA NORMATIVA capacità di darsi un proprio ordinamento con l'emanazione di norme aventi

valore vincolante per se stesso e per terzi da non confondersi con l'autonomia organizzativa

(regolamento interno dell'ente autonomo)..i soggetti che ne sono titolari : stato, enti locali territoriali

istituzioni di assistenza e molti altri enti (ma si riconosce in genere a tutti gli enti pubblici)...gli atti

amministrativi principali sono : gli statuti , i regolamenti, i bilanci , i piani, i progetti

 GLI STATUTI (comuni province univ. ecc) contengono la disciplina della struttura fondamentale

dell'ente , indicazione dei fini e mezzi necessari (anche per le fondazioni) ...quelli degli enti

sottoposti a vigilanza dello stato sono di regola approvati con decreto del presidente della

repubblica ..sono pubblicati nel gazzettino

 I REGOLAMENTI :atti amministrativi con contenuto normativo ..sono impugnabili ..due tipi:

governativi e di enti territoriali minori (vd le Fonti) .pubblicati mediante affissione nei rispettivi enti

 I REGOLAMENTI DEGLI ENTI PUBBLICI MINORI (art 128 Cost) sono rivolti a disciplinare, in

conformità con lo statuto, ove ci sia, singoli aspetti dell'organizzazione dell'ente (disciplina del

rapporto di impiego del personale , prestazione dei servizi dell'ente)..sono gerarchicamente sotto

le leggi tuttavia i regolamenti di polizia urbana e rurale , igiene e sanità, edilizia e urbanistica,

hanno lo stesso valore della legge => possono modificarla

 I PIANI atti mediante i quali l'ente si impegna ad una attività futura di prevalente carattere

giuridico (piani urbanistici.)

 PROGETTI idem ma di attività prevalentemente tecnica

AUTARCHIA caratteristica dell'ente pubblico di disporre di potestà pubbliche e consiste nella capacità di

amministrare i propri interessi operando per la soddisfazione immediata degli stessi tutti gli enti sono piu'

o meno autarchici

AUTOTUTELA con la quale la p.a. provvede a risolvere i conflitti insorgenti con altri soggetti :

 autotutela decisoria : attuata attraverso l'emanazione di una decisione amministrativa

concretizzatasi in un atto ..e': 1)spontanea (se agisce di ufficio) annulla gli atti , li revoca , li

rimuove ..deve esistere un interesse pubblico per l'autoannullamento (i vizi possono essere

eliminati, sanando l'atto)... 2)necessaria : controllo esterno es CO.RE.CO . (comitato regionale di

controllo) al fine di evitare l'azione di un soggetto leso . 3)contenziosa (ricorsi amministrativi :

esaminati nella parte della tutela nei confronti della pubblica amministrazione)

 autotutelaesecutiva : complesso di attività non dirette ad emanare provvedimenti o decisioni , ma

porre in esecuzione ed attuare le decisioni ..es ordinanza di demolizione da parte del sindaco ,in

caso di non ottemperanza, la fara' demolire direttamente.

 autotutela sui rapporti : agire nei confronti di un terzo (sia interno che esterno: licenziamento,

sanzione del codice della strada)

LA CAPACITA' DI AGIRE DELLA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

Detta capacità si chiama competenza distinta per tradizione in:

1. competenza per materia (vari rami nella pubblica amministrazione )

2. competenza per territorio (es all'interno dell'org. amministrativa facente capo al ministero degli

interni , abbiamo un prefetto per ogni singola provincia.. ognuno ha una propria competenza

territoriale)

3. competenza per grado : gerarchia ...l'organizzazione e' in scala al cui vertice vi è il responsabile

(ministro o direzione centrale ecc) ed è articolata in vari gradi ...il rapporto di gerarchia intercorre

solo tra organi individuali non collegiali..e solo tra facenti parte dello stesso ramo dell

amministrazione ..gerarchia significa: potere di dirigere l'inferiore, potere di vigilarlo ,potere di

sostituzione (quando questi ometta di adempiere),potere di avocazione (cioè di assumere un

compito spettante all'inferiore..indipendentemente dall'adempienza), potere di delegare (solo se

permesso dalla legge...puo' avvenire tra soggetti della stessa amministrazione ,ovvero tra

soggetti diversi (es stato e regioni) ), potere di annullamento di ufficio, potere di risoluzione dei

conflitti di competenza, potere di decisione sui ricorsi (prodotti da terzi contro atti dell'inferiore)

LA PUBBLICA AMMINISTRAZIONE

IN SENSO SOGGETTIVO: LO STATO

ORGANIZZAZIONE AMMINISTRATIVA STATALE CENTRALE: AMMINISTRAZIONE ATTIVA : gli organi

della a.a. sono: il presidente della repubblica (funzioni amministrative formali..) , il presidente del consiglio

dei ministri (funzioni di coordinamento di tutta l'attività dell amministrazione ), il Consiglio dei

ministri(coordinamento e diminuzione delle conflittualità), i singoli ministri :ogni ministro ha uno staff a lui

legato composto da un gabinetto ed una segrateria..i suoi compiti sono di natura politica: la funzione

amministrativa è svolta dagli impiegati , dai funzionari e dai dirigenti ..in alcuni ministeri c'è l'esigenza di

un accorpamento contabile finanziario e di una maggiore autonomia di alcuni settori che sono le aziende

statali autonome (ANAS AIMA ecc) con un rispettivo autonomo ordinamento ed un proprio bilancio

AMMINISTRAZIONE CONSULTIVA :sono: il consiglio di amministrazione e la commissione di disciplina

(affari relativi al personale ecc.) il Consiglio superiore della sanità , dei lavori pubblici , il consiglio

nazionale universitario (competenze specifiche ) ...a carattere generale sono:

 IL CONSIGLIO DI STATO (3 sezioni consultive e 3 giurisdizionali : nella parte relativa ai ricorsi )

dà pareri a tutti gli organi attivi della p.a. ed alle altre previste da legge

 L'AVVOCATURA DI STATO organo deputato alla difesa degli interessi dello stato ..rilascia pure

alle varie amministrazioni pareri sulle singole questioni onde evitare possibili contenziosi

AMMINISTRAZIONE DI CONTROLLO :

 LA RAGIONERIA GENERALE DI STATO funzione direttiva e riassuntiva della contabilità e di

controllo sulla legittimità delle spese

 CORTE DEI CONTI controllo preventivo di legittimità degli atti del governo e di quelli determinanti

la vita economico finanziaria del paese

 SERVIZI DI CONTROLLO INTERNO presso ogni amministrazione pubblica con compito di

verificare la corretta gestione

AMMINISTRAZIONE STATALE PERIFERICA :AMMINISTRAZIONE ATTIVA ogni ministero gode di una

amministrazione decentrata capaci di sbrigare tutti gli affari amministrativi che competono al Ministero

proveniente ..ogni ufficio è retto da un dirigente (sono: il provveditoratoagli studi, le prefetture ecc.)(anche

il sindaco quando agisce da ufficiale di governo)

AMMINISTRAZIONE DI CONTROLLO in ogni regione le delegazioni regionali della corte dei conti e della

ragioneria dello stato

IL COMMISSARIO DI GOVERNO: compito di sovrintendere alle funzioni amministrative esercitate dallo

stato nella regione ..ad esso competono poteri di controllo sulle leggi regionali

GLI ENTI STRUMENTALI E LE AUTORITA' INDIPENDENTI

GLI ENTI STRUMENTALI Il decentramento autarchico individua il fenomeno del perseguimento di fini

propri ed esclusivi dello stato attraverso enti distinti da esso e percio' strumentali (il collegamento tra ente

e stato è strettissimo e il margine di autonomia è minimo)..gli enti strumentali costituiscono il

parastato ....non sono solo dello stato ma possono essere anche dei comuni o regioni oppure di altri enti

(le fondazioni pubbliche di borse di studio, sono strumenti delle università) ...cio' non esclude che alcuni

strumenti godano di particolare autonomia (es università statali)....nessun ente deve essere istituito se

non per legge ..gli enti strumentali sono a scanso di equivoco: enti di sviluppo agricolo, istituti di

statistica , enti autonomi di partecipazione statali in imprese private , enti turistici...fra gli enti strumentali

ce ne sono 2 che la legge definisce organi di stato : L'ISTAT e il CNR (consiglio naz. delle ricerche)....poi

ci sono: la banca d'Italia , l'istituto per lo studio e prog.economica (ISPE), l'istituto nazionale per il

commercio estero (ICE)ufficio italiano dei cambi(UIC) , il comitato naz. per l'energia nucleare (CNEN) ,

L'ENEL

LE AUTORITA' INDIPENDENTI (authority) rappresentano un momento di larga autonomia e

indipendenza nate piu' per controllare che per gestire ..sono amministrazioni con autonomi bilanci e con

personalità giuridica ..esercitano poteri all'infuori di qualsiasi aggregazione di stato : CONSOB, il garante

per radiodiffusione e l'editoria, l'autorità garante della concorrenza e del mercato (antitrust), ISVAP

(vigilanza sulle assicurazioni private), Agenzia per le relazioni sindacali, l'autorita' per l'informatica nella

pubblica amministrazione

GLI ENTI TERRITORIALI

Gli enti pubblici territoriali sono enti autarchici (capacità di amministrarsi da sé e cioè di provvedere ai

propri bisogni imponendo ai terzi la propria volontà)

GLI ENTI LOCALI MINORI : COMUNE E PROVINCIA art 5 riconosce e promuove le autonomie locali ..il

comune e' entità maggiormente vicina alla comunità locale ; l e provincie vennero istituite allo scopo di

svolgere in un contesto decentrato alcune funz dello stato sotto il controllo prefettizio (sono enti intermedi

tra comune e regione) non hanno poteri di grande rilievo ...la legge del 90 stabilisce che ogni ente

autonomo debba avere un proprio statuto , dovendo altresi' rispettare i principi generali fissati dalla legge

(forme dell'organizzazione dell'ente..deve essere deliberato con voto favorevole di 2/3 dei componenti del

consiglio..se non ottiene tale maggioranza entro 30 gg viene approvato se ottiene la maggioranza

assoluta per due volte...poi pubblicato sul bollettino regionale e affisso sull'albo pretorio per 30 gg poi

entra in vigore)... i regolamenti sono in posizione subordinata allo statuto ...oggetto:organizzazione e

funzionamento delle istituzioni e degli organismi di partecipazione

IL NUOVO SISTEMA ELETTIVO mutato per effetto della legge del 1993 che prevede l'elezione diretta del

sindaco e del presidente della provincia ed ha modificato le norme per l'elezione del consiglio comunale e

provinciale ..il sindaco e il presidente della provincia durano in carica 4 anni salvo mozione di sfiducia ..il

sindaco e il pres. della giunta nominano la giunta..l'elezione dei consigli comunali sono tutti

maggioritari ..nei comuni sopra a 15.000 abs i cittadini votano separatamente per il sindaco e per il

Consiglio (tuttavia ha un premio del 60% se viene proclamato eletto al primo turno)

IL CONSIGLIO esercita i suoi poteri sulle materie tassativamente indicate dalla legge (regolamenti,

statuti, ordinamento degli uffici ecc.)...e' formato da 12 a 60 membri ...i consiglieri hanno diritto di accesso

agli uffici ed agli enti dipendenti....hanno iniziativa sulle materie del consiglio ..il Consiglio si riunisce su

convocazione del sindaco ..cessa per scadenza naturale dopo 4 anni, per votazione di sfiducia , per

dimissioni del sindaco

LA GIUNTA gode dei poteri che non competono al consiglio e collabora col sindaco/presidente ..Gli

assessori e il sindaco/presidente cessano la carica per mozione di sfiducia dalla maggioranza assoluta

dei componenti del consiglio ..oppure per decadenza/dimissioni del sindaco/presidente

FUNZIONI DEL COMUNE:servizi sociali...assetto e utilizzazione del territorio ..sviluppo economico

..servizi elettorali ..di stato civile..di statistica e leva militare.. possono associarsi con altri comuni per

opere e consorsi

FINANZIA COMUNALE riforma del 1990 : l'ente locale , godendo di entrate proprie , si vede costretto a

proporzionare le spese

LA PROVINCIA difesa del suolo , tutela dell'ambiente, delle risorse idriche, viabilità, caccia ecc. ecc.

compiti di programmazione economica, territoriale ed ambientale

CONTROLLO SUGLI ORGANI DEL COMUNE E DELLA PROVINCIA ...1.i Consigli comunali possono

essere sciolti con decreto del presidente della repubblica su proposta del Ministro dell'interno .(per i

motivi visti sopra).2.il sindaco, il pres. della giunta , i pres. dei consigli ecc.. possono essere rimossi

quando compiano atti contrari alla Costituzione o in persistenti violazioni di legge

CONTROLLO SUGLI ATTI DEL COMUNE E DELLA PROVINCIA ..la legge del 1990 ha previsto piu'

controllo 1)controllo interno da parte del segretario comunale (che deve esprimere il parere obbligatorio


PAGINE

31

PESO

165.87 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in giurisprudenza
SSD:
A.A.: 2006-2007

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Novadelia di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Istituzioni di diritto pubblico e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università La Sapienza - Uniroma1 o del prof Scienze giuridiche Prof.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di istituzioni di diritto pubblico

Istituzioni di diritto pubblico - Lezione 1
Appunto
Istituzioni di diritto pubblico - Lezione 2
Appunto
Nascita dello Stato Moderno
Appunto
Istituzioni di diritto pubblico - Lezione 3
Appunto