Che materia stai cercando?

Diritto processuale penale - nozioni generali Appunti scolastici Premium

Appunti di Diritto processuale penale per il corso del professor Rafaraci. Gli argomenti trattati sono i seguenti: gli atti, il fatto giuridico, l'atto giuridico, le sentenze e i decreti che diventano irrevocabili, l'art. 114 c.p.p.: divieto di pubblicazione di atti, l'art.329 c.p.p.: obbligo del segreto.

Esame di Diritto processuale penale docente Prof. T. Rafaraci

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

o minorenne di 16 anni può consentire la pubblicaz.

• art.115 c.p.p.:violazioni del divieto di pubblicaz.

c1.sanz.pen.+ illecito disciplinare il fatto commesso da

impiegati dello St. o di altri enti pubblici o da persone

esercenti una professione x la quale è richiesta una specifica

abilitazione dello St.

c2. di ogni violazione p.m. informa l’organo titolare

del potere disciplinare

• art.329 c.p.p.:obbligo del segreto:

c1.atti di indagine di p.m. e p.g. coperti dal segreto fino a che

imputato non ne possa avere conoscenza e cmq non oltre chiusura

delle i.p.

c2.se necessario per la prosecuzione delle i. p.m. può consentire

con decreto motivato alla pubblicaz.

c3.anche quando gli atti non + coperti dal segreto p.m. in caso di

necessità x la prosecuzione delle i. può disporre con decreto

motivato:

a)segreto quando imputato lo consente o conoscenza dell’atto può

ostacolare i. riguardanti altre persone

b)divieto di pubblicare atti o notizie relative a determinate

operazioni

ATTI DEL PROCEDIMENTO DAL PUNTO DI VISTA SOGGETTIVO

LEGITTIMAZIONE: idoneità di un soggetto a porsi come titolare di un atto

PROVVEDIMENTO: appartiene alla categoria degli atti e si caratterizza per

essere compiuto da un organo dello Stato nell’esercizio di un potere

• art.125 c.p.p.:forme dei provvedimenti del giudice:

c1. sentenza,ordinanza,decreto; la lex stabilisce quando il provvedimento

assume queste forme

c2.sent. pronunciata in nome del popolo italiano:

- decisione del giudice che esaurisce il rapporto processuale o un grado

o una fase di esso

- SENT. di MERITO:risolvono le questioni relative all’esistenza o meno

della pretesa punitiva ( sent. di condanna o assoluzione )

- SENT.PROCESSUALI:concludono il procedimento o una fase di esso senza

affrontare le questioni relative alla pretesa punitiva ma risolvendo

una questione di carattere processuale ( sent. di annullamento; quelle

adottate in difetto di una condizione di procedibilità; quelle che

pronunciano in tema di competenze )

- SENT.di CONDANNA

- SENT.di PROSCIOGLIMENTO

- SENT.DICHIARATIVE:si limitano a verificare l’esistenza di una certa

situazione giuridica ( sent. di annullamento della Corte di

Cassazione; sent. che dichiarano l’incompetenza)

- SENT.COSTITUTIVE:contrassegnano quelle situazioni in cui gli effetti

giuridici che derivano dalla sent. trovano nella stessa il loro titolo

( sent. che concede la riabilitazione )

1. motivata a pena di nullità ( art.111.1 Cost.)

2. impugnabile ( con motivazione )

c2.ordinanza:interferisce nel rapporto processuale come un momento dello

svolgimento di esso

- motivata a pena di nullità

- impugnabile solo se provvedimento in tema di libertà personale

- revocabile

decreto:esprime un comando, un ordine, un atto di autorità del giudice ed

ha di regola carattere amministrativo

- può essere emesso anche dal p.m.

- motivato a pena di nullità solo nei casi espressamente previsti dalla

lex

- impugnabile solo se provvedimento in tema di libertà personale

c4.il giudice delibera in camera di consiglio, senza ausiliario,

deliberazione è segreta

c5.provvedimenti collegiali…

c6.altri provvedimenti sono adottati senza l’osservanza di particolari

formalità e se non stabilito diversamente anche oralmente.

- art.127 c.p.p.:procedimento in camera di consiglio:

c1.il G. o presidente del collegio fissa la data e ne dà avviso alle

parti,comunicato o notificato almeno 10 gg. prima della data

c2.fino a 5 gg. prima si può presentare memorie

c3.p.m.,dif. e altri destinatari dell’avviso sentiti se compaiono;se

interessato è detenuto o internato in un luogo fuori dalla

circoscrizione del G.e ne fa richiesta deve essere sentito prima

del g. dell’udienza dal magistrato di sorv.

c4.u. rinviata se sussiste legittimo impedimento dell’imputato o

condannato che chiesto di essere sentito xsonalmente e no detenuto o

internato in luogo diverso da quello dove ha sede il G.

c5.disp.c1,3,4 a pena di nullità

c6.u. senza presenza di pubblico

c7.ordinanza comunicata o notificata senza ritardo ai sogg. che

ricorso per cassazione

c8.ricorso non sospende esecuzione dell’ordinanza a – che G. che

emessa non disponga diversamente con decreto motivato

c9.inammissibilità atto introduttivo del proc.dichiarata dal G.

con ordinanza anche senza formalità di procedura salvo che altrimenti

stabilito

c10.verbale in forma riassuntiva o integrale

- art.128 c.p.p.:deposito dei provvedimenti del G.

- art.129 c.p.p.:obbligo della immediata declaratoria di determinate

cause di non punibilità:

c1.in ogni st.e gr.del processo il G. che riconosce:

• fatto non sussiste

• imputato non lo ha commesso

• fatto non costituisce reato

• fatto non è previsto dalla lex come reato

• reato è estinto

• manca una condizione di procedibilità

lo dichiara d’ufficio con sentenza

c2.quando ricorre una causa di estinzione del reato ma dagli atti

risulta evidente che

• fatto non sussiste

• imputato non lo ha commesso

• fatto non costituisce reato

• fatto non è previsto dalla lex come reato

il G.pronumncia sentenza di assoluzione o di non luogo a

procedere

- art.130 c.p.p.:correzione di errori materiali:

c1.correzione di sent., ordinanze, decreti inficiati da errori od

omissioni che no nullità e la cui eliminazione no modificazione

essenziale dell’atto è disposta anche d’ufficio dal G. che emesso il

provv.; se questo è impugnato e impugnazione no inammissibile la

correzione è disposta dal G. competente a conoscere dell’impugnazione

c2.il G.provvede in camera di consiglio

- art.131 c.p.p.:poteri coercitivi del G.

- art.132 c.p.p.:accompagnamento coattivo dell’imputato

- art.133 c.p.p.:accompagnamento coattivo di altre persone

GLI ATTI DEL P.M.

- decreto

- invito a presentarsi( artt.375-377)

- richieste: atti di stimolo ad ulteriori atti del procedimento di

esclusiva competenza del G.( artt.392-405-408-434-435-453)

- conclusioni:”requisitorie”= atti con i quali il p.m. formula il

proprio convincimento sul merito della causa suggerendo quale debba

essere il contenuto della decisione del G.( artt.421-523-602-614.4)

- modifica della imputazione e relativa contestazione nel corso

dell’udienza preliminare e nel corso del giudizio di primo grado

( art.423-516); arresto dell’autore di un reato commesso in udienza

(art.476)

- rinuncia( art.589)

- consenso( artt.438-439-444-446)

- dissenso( art.466.6)

- informativa o informazione( artt.106-129 nn.att.c.p.p.)

GLI ATTI DELL’IMPUTATO, DELLE ALTRE PARTI PRIVATE E DELLA PERSONA OFFESA

DAL REATO

Non assumono forme esclusive ma forme comuni agli atti del p.m.

- richieste:

1. xsona sottoposta alle indagini e imputato:arrt.392-393-438-444-453.3

2. parte civile:artt.540.1-543.1

3. persona offesa:artt.394-413-572

4. enti e associazioni rappresentativi di interessi lesi dal

reato:artt.505-511

- art.121 c.p.p.:memorie e richieste delle parti

- art.367 c.p.p.:memorie e richieste dei difensori

- conclusioni;consenso;memorie( illustrare questioni di fatto e di

diritto);rinuncia;revoca o accettazione

GLI ATTI DEI C.D.ORGANI AUSILIARI

- assistenza( art.126)

- documentazione( artt.134-135.136)

- verbale:atto pubblico che fa prova fino a querela di falso( art.2700

c.c.)

LE NOTIFICAZIONI

Sono necessarie per portare gli atti del procedimento a conoscenza di

soggetti diversi da quelli che li hanno posti in essere

- organi: ufficiale giudiziario, p.g.( art.148)


PAGINE

7

PESO

29.10 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in giurisprudenza (CATANIA e RAGUSA)
SSD:
Università: Catania - Unict
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher melody_gio di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto processuale penale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Catania - Unict o del prof Rafaraci Tommaso.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto processuale penale

Diritto processuale penale - Schemi
Appunto
Thema probandum
Appunto
Diritto processuale penale - concetti generali
Appunto
Diritto processuale penale - Appunti
Appunto