Che materia stai cercando?

Diritto processuale civile II - notificazioni Appunti scolastici Premium

Appunti di Diritto processuale civile II sulle notificazioni. Nello specifico gli argomenti trattati sono i seguenti: disciplina generale, elemento comune, la funzione di trasmettere una notizia a determinati destinatari, atti degli organi complementari.

Esame di Diritto processuale civile II docente Prof. E. Zucconi galli fonseca

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

LE COMUNICAZIONI E LE NOTIFICAZIONI

 → Alle comunicazioni e notificazioni sono dedicati gli art

DISCIPLINA GENERALE da 136

a 151.

 → Comunicazione e notificazione hanno in comune:

ELEMENTO COMUNE

- la funzione di trasmettere una notizia a determinati destinatari

- il fatto di essere configurati quali atti degli organi complementari che stanno a fianco del

giudice ovvero il cancelliere e l’ufficiale giudiziario

COMUNICAZIONI

 → Sono atti con i quali

NOZIONE il cancelliere, per suo dovere d’ufficio e quindi senza

specifica richiesta, informa le parti o altri soggetti che operano nel processo che si sono

verificati determinati fatti rilevanti per il processo.

 La comunicazione avviene a mezzo di biglietto di

DISCIPLINA → ART 136 C.P.C →

cancelleria che si compone di 2 parti:

- l’una è consegnata al destinatario . La consegna al destinatario può avvenire o

direttamente a mani di quest’ultimo o per posta in piego raccomandato, oppure a mezzo

di ufficiale giudiziario, ossia con un atto di notificazione che, in questo caso, è

strumentale rispetto alla comunicazione. In virtù della l. 263/2005 le comunicazioni

possono avvenire anche a mezzo di telefax o posta elettronica

- l’altra è conservata nel fascicolo d’ufficio

NOTIFICAZIONE

 →

NOZIONE è atto dell’ufficiale giudiziario. Tale atto non avviene d’ufficio, ma è

provocato dall’istanza di una parte o del P.M o del cancelliere ( art 137 , 1 comma ) ed ha

sempre la funzione di portare a conoscenza del destinatario un altro atto che è sempre

redatto per iscritto e del quale viene consegnata al destinatario una copia che è conforme

all’originale come lo stesso ufficiale giudiziario riscontra e dichiara.

 → è contenuta in una relazione

ATTESTAZIONE DI CONFORMITÁ che l’ufficiale

giudiziario redige in calce all’originale a anche alla copia; relazione da lui datata e

sottoscritta e nella quale dà atto di aver eseguito la notificazione precisandone modi, persone,

luoghi e giorni.

 → Il rispetto

NOTIFICAZIONE E PRINCIPIO DELLA CONGRUITÁ AL SUO SCOPO

delle forme proprie dell’atto di notificazione è condizione necessaria e sufficiente per la sua

efficacia che è la legale conoscenza dell’atto da notificarsi da parte del destinatario. Se le

forme sono rispettate ne deriva una sorta di presunzione assoluta di conoscenza in capo a

quest’ultimo, indipendentemente dalla conoscenza effettiva : il che è perfettamente logico ,

poiché le forme che la legge prescrive sono tali che, se rispettate, non possono non mettere

il destinatario in condizione di conoscere l’atto. Per converso la notificazione non ha

1


PAGINE

4

PESO

98.81 KB

AUTORE

Sara F

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in giurisprudenza
SSD:
Università: Bologna - Unibo
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Sara F di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto processuale civile II e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Bologna - Unibo o del prof Zucconi galli fonseca Elena.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto processuale civile ii

Diritto processuale civile II - impugnazioni
Appunto
Diritto processuale civile II - processo
Appunto
Diritto processuale civile II - competenze
Appunto
Diritto processuale civile II - opposizioni
Appunto