Che materia stai cercando?

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

REGOLAMENTO NECESSARIO DI COMPETENZA ( art

42 c.p.c. )

 → L’art 42 definisce regolamento necessario di competenza

DEFINIZIONE quello che può

essere proposto contro le sentenze che pronunciano soltanto sulla competenza

( “pronunciando sulla competenza, non decide il merito della causa “). A queste l’art 42 affianca

– agli effetti dell’assoggettamento al suddetto regolamento necessario – le sentenze previste

dagli art 39 e 40 e i “provvedimenti che dichiarano la sospensione del processo ai sensi

dell’art 295. È “necessario” nel senso che esso è l’unico mezzo col quale le sentenze che

pronunciano soltanto sulla competenza possono essere impugnate.

 →

IPOTESI 1 Se il regolamento viene proposto, la Corte di Cassazione “ statuisce” sulla

competenza in questo modo:

- rigettando il ricorso ( nel qual caso resta ferma la competenza di quel giudice la cui

pronuncia impugnata aveva dichiarato competente )

- oppure accogliendo il ricorso e così determinando in modo definitivo qual è il giudice

competente

 →

IPOTESI 2 Se il regolamento non viene proposto, scatta il meccanismo insito nella

necessarietà del mezzo: poiché non è stato proposto l’unico mezzo ammissibile , la

pronuncia non è + impugnabile in alcun modo e perciò resta ferma la competenza di quel

giudice che la pronuncia stessa aveva dichiarato competente. CONSEGUENZA Questo

significa che quest’ultimo giudice non potrà contestare la propria competenza e dovrà

senz’altro pronunciare sul merito ( art 44 ) .

→ L’art 44 tuttavia aggiunge che tale incontestabilità si verifica “

- ECCEZIONE salvo che

si tratti di incompetenza per materia, o di incompetenza per territorio nei casi previsti

dall’art 28 c.p.c.. La norma esclude quindi, nei suddetti casi, l’incontestabilità e così

eccezionalmente consente al giudice ( designato come competente nella pronuncia non

impugnata ) di dichiararsi a sua volta incompetente, se e in quanto si ritenga tale. Se ciò

accade si verifica quella situazione che la legge chiama “CONFLITTO DI

COMPETENZA” ( art 45 ) consistente nel fatto che 2 giudici ritengono ciascuno la

competenza dell’altro o di un altro giudice e che è precisamente quella situazione

particolarissima alla quale si era accennato prima come all’unico caso in cui il regolamento

di competenza non ha le caratteristiche del mezzo d’impugnazione: l’art 45 prevede,

infatti, che solamente in questo caso, il giudice innanzi al quale la causa è stata

riassunta e che si ritiene a sua volta incompetente, possa chiedere D’UFFICIO il

regolamento di competenza → REGOLAMENTO D’UFFICIO

→ La proposizione del regolamento d’ufficio avviene

- REGOLAMENTO D’UFFICIO

attraverso la pronuncia di un’ordinanza con la quale il giudice dispone la rimessione del

“fascicolo d’ufficio” alla cancelleria della corte di cassazione

2


PAGINE

3

PESO

97.21 KB

AUTORE

Sara F

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in giurisprudenza
SSD:
Università: Bologna - Unibo
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Sara F di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto processuale civile II e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Bologna - Unibo o del prof Zucconi galli fonseca Elena.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto processuale civile ii

Diritto processuale civile II - impugnazioni
Appunto
Diritto processuale civile II - processo
Appunto
Diritto processuale civile II - notificazioni
Appunto
Diritto processuale civile II - opposizioni
Appunto