Che materia stai cercando?

Diritto privato - gli elementi del contratto

Appunti di Diritto privato per l'esame del professor Conte sugli elementi del cotnratto che l'art. 1325 chiama i requisiti del contratto; questi sono: l'accordo, la causa, l'oggetto e la forma, se prescritta a pena di nullità. La causa del contratto: è principio fondamentale del nostro sistema che qualsiasi spostamento di ricchezza deve essere giustifica, e che in caso contrario va ripristinato... Vedi di più

Esame di Diritto privato docente Prof. G. Conte

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

GLI ELEMENTI DEL CONTRATTO

Gli elementi essenziali del contratto, che l'art. 1325 chiama i requisiti

del contratto, sono: l'accordo, la causa, l'oggetto e la forma, se

prescritta a pena di nullità.

La causa del contratto: è principio fondamentale del nostro sistema che

qualsiasi spostamento di ricchezza deve essere giustifica, e che in caso

contrario va ripristinato l'assetto precedente. Il concetto di causa del

contratto esprime la ragione giustificativa degli spostamenti

patrimoniali realizzati mediante il contratto. Per questo la causa è

l'elemento essenziale del contratto, e ogni contratto deve avere una

causa. Non di deve pensare che la causa implichi sempre uno scambio, un

dare per avere; se no i contratti gratuiti non avrebbero causa, e non

potrebbero esistere. Invece anche i contratti gratuiti esistono e hanno

una causa. Della causa possiamo parlare in senso concreto: ciò che

giustifica l'esistenza del contratto e in senso astratto: cioè la

giustificazione della causa dal punto di vista dell'ordinamento

giuridico, che si definisce come la funzione economico-sociale del

contratto. La causa come funzione economico-sociale del contratto

identifica i caratteri essenziali di un certo tipo di operazione: i

caratteri in ragione dei quali l'ordinamento ritiene ammissibile quel

tipo di operazione, e giustificati gli spostamenti patrimoniali che ne

derivano. Il codice si occupa della causa fondamentale con due ordini di

previsioni: quelle relative ai contratti in cui la causa manca o quelle

in cui la causa esiste ma è illecita.

La mancanza di causa: può succedere che in un determinato contratto

manchi la causa. Se x assicura contro l'incendio la sua casa, senza

sapere che due giorni prima la casa è stata spazzata via da una terribile

frana, quel contratto di assicurazione è senza causa: in quel particolare

caso non può realizzarsi la sua funzione economico-sociale. La legge

stabilisce che in contratti senza causa non possono stare in piedi, né

produrre effetti: vanno cancellati, con il rimedio della nullità.

L'astrazione della causa: il negozio astratto: il negozio astratto non

indica la propria causa. Alcuni ordinamenti ammettono il negozio

astratto, questo significa che il contratto è considerato valido e

produce effetti anche se non indica la sua causa. Nel diritto italiano in

linea di principio il negozio astratto non è ammesso, c'è qualche

eccezione prevista là dove l'esigenza di favorire la sicurezza della

circolazione, e quindi di proteggere i terzi: è il caso della cambiale,

con cui si assume un debito senza indicare per quale ragione lo si

assume, un altro caso è la delegazione pura o astratta.

L'illiceità della causa: può accadere che il contratto abbia una causa ma

che questa sia illecita, contraria a norme imperative, all'ordine

pubblico o al buon costume. Anche l'illiceità della causa impedisce al

contratto di esistere validamente e di produrre effetti: il contratto è

nullo.

Causa e motivi del contratto: i motivi sono i particolari interessi che

spingono ciascun contraente a fare il contratto ma restano estranei alla

ragione giustificativa del contratto stesso, oggettivamente considerata.

La causa è un elemento unitario e costante del contratto, i motivi invece

possono variare enormemente e di solito sono qualcosa che non accomuna le

parti, bensì le mette su posizioni antagonistiche. Esiste, infatti la

regola della rilevanza della causa e della irrilevanza dei motivi. Se il

contratto presenta qualche problema relativo alla causa, tale problema

può influenzare la sorte del contratto stesso: se invece nel contratto si


PAGINE

2

PESO

47.81 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DESCRIZIONE APPUNTO

Appunti di Diritto privato per l'esame del professor Conte sugli elementi del cotnratto che l'art. 1325 chiama i requisiti del contratto; questi sono: l'accordo, la causa, l'oggetto e la forma, se prescritta a pena di nullità. La causa del contratto: è principio fondamentale del nostro sistema che qualsiasi spostamento di ricchezza deve essere giustifica, e che in caso contrario va ripristinato l'assetto precedente.


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in giurisprudenza
SSD:
Università: Firenze - Unifi
A.A.: 2013-2014

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher ferdinando10 di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto privato e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Firenze - Unifi o del prof Conte Giuseppe.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Diritto privato

Manuale di diritto privato, Torrente - Appunti
Appunto
Diritto privato II
Appunto
Diritto privato - il diritto di famiglia
Appunto
Il rapporto obbligatorio
Appunto