Che materia stai cercando?

Diritto internazionale - trips proprietà intellettuale

Appunti di Diritto internazionale del commercio su trips proprietà intellettuale. Nello specifico gli argomenti trattati sono i seguenti: proprietà intellettuale: diritti che scaturiscono da nuove idee e che sono tutelati per effetto delle leggi sul diritto d’autore, sui brevetti e sui marchi.

Esame di Diritto del commercio internazionale docente Prof. B. Cortese

Anteprima

ESTRATTO DOCUMENTO

TRIPS

PROPRIETA’ INTELLETTUALE: diritti che scaturiscono da nuove idee e che sono tutelati per

effetto delle leggi sul diritto d’autore, sui brevetti e sui marchi.

La P.I. si è sviluppata in varie fasi:

- Conv. Di Parigi 1883: concerne i brevetti d'invenzione, i disegni o modelli industriali, i

marchi, nonché la repressione della concorrenza sleale. Ritroviamo il DIRITTO DI

PRIORITA’ (viene consentito di estendere ad altre nazioni i diritti di esclusiva relativi a un

brevetto nazionale) e il TRATTAMENTO NAZIONALE (il livello di tutela dei cittadini

stranieri è uguale a quello dei cittadini nazionali).

- Conv. Di Berna 1886: tutela delle opere artistiche e letterarie.

- Anni ’70: varati degli atti che mirano a controllare gli Stati che hanno regimi inadeguati alla

tutela della P.I.

STRUTTURA DEL TRIPS: firmato a Marrakech nel 1994 ed è articolato in 7 parti. Include il

trattamento nazionale, la CNPF, e il principio della trasparenza.

si sono opposti i PVS determina l’estensione del trattam. preferenziale a tutti gli stati.

che volevano un trattamento

differenziato, in quanto

questo trattam. non garantiva

assenza di discriminazione

principio dell’esaurimento: il titolare di un diritto di P.I. una volta messo in commercio il bene

perde il controllo sulla sua circolazione, cioè non può opporsi a successive distribuzioni da parte

degli acquirenti. Questo principio permetterebbe le importazioni parallele a livello mondiale.

A tale principio si sono opposti i Paesi industrializzati che ritengono il commercio parallelo

dannoso perchè porterebbe alla pirateria e ad un danneggiamento della qualità dei prodotti.

Al contrario i PVS spingevano per l’introduzione di tale principio temendo in una loro impossibilità

di accedere a prodotti coperti da costosi brevetti (medicinali).

L’OMC ha accolto le istanze dei P. industrializzati ma ha anche concesso delle misure favorevoli ai

PVS (ad es. clausola di stand-still che impedisce agli Stati membri di introdurre deroghe alla

normativa nazionale).

ACCORDO TRIPS E FONTI INTERNAZIONALI

I membri devono rispettare tutte le Conv. vigenti in materia di P.I. e si ricollega a queste Conv.

attraverso dei rinvii recettivi. A questi rinvii si affiancano novità come ad esempio l’estensione

della tutela d’autore ai programmi per computer, diritti di noleggio ecc. Una terza categoria è data

dai rinvii alle discipline nazionali.

DSU

Nel caso in cui uno Stato dovesse subire delle violazioni o dei danni per effetto di comportamenti di

un altro Stato, si farà ricorso al DSU. Questo sistema è stato usato però pochissime volte, a causa

del regime transitorio concesso ai PVS.

Il DSU è uno strumento esclusivo e se lo Stato non dovesse accettarne le raccomandazioni, questo

può autorizzare ritorsioni commerciali. Dal TRIPS sono escluse le c.d. “non violation complaints” .

L’art. 41 TRIPS prevede un sistema di enforcement, un sistema, cioè, che consenta di azionare delle

misure contro delle violazioni dei diritti di P.I. Altro strumento predisposto dal TRIPS è il blocco

delle merci sospette e l’inflizione di sanzioni penali. Un limite alla piena tutela della P.I. è dato dal

carattere nazionale della tutela su beni immateriali che possono essere regolati solo dalle

legislazioni nazionali.


PAGINE

2

PESO

11.68 KB

PUBBLICATO

+1 anno fa


DETTAGLI
Corso di laurea: Corso di laurea magistrale in giurisprudenza (PADOVA, TREVISO)
SSD:
Università: Padova - Unipd
A.A.: 2008-2009

I contenuti di questa pagina costituiscono rielaborazioni personali del Publisher Novadelia di informazioni apprese con la frequenza delle lezioni di Diritto del commercio internazionale e studio autonomo di eventuali libri di riferimento in preparazione dell'esame finale o della tesi. Non devono intendersi come materiale ufficiale dell'università Padova - Unipd o del prof Cortese Bruno.

Acquista con carta o conto PayPal

Scarica il file tutte le volte che vuoi

Paga con un conto PayPal per usufruire della garanzia Soddisfatto o rimborsato

Recensioni
Ti è piaciuto questo appunto? Valutalo!

Altri appunti di Corso di laurea magistrale in giurisprudenza (padova, treviso)

Riassunto esame Diritto dell'Unione Europea, prof. Cortese, libro consigliato Diritto dell'Unione Europea, Daniele
Appunto
Contabilità pubblica - Compendio
Appunto
Riassunto esame Diritto Processuale Civile, prof. Consolo, libro consigliato Spiegazioni di diritto processuale civile
Appunto
Riassunto esame Istituzioni di Diritto Pubblico, prof. Leondini, libro consigliato Lineamenti di Diritto Pubblico, Falcon
Appunto